Tu sei qui

Moto2, GP Qatar - Dominio di Sam Lowes nel primo GP dell'anno, terzo Di Giannantonio

Secondo gradino del podio per Remy Gardner, fuori dal parco chiuso Marco Bezzecchi e Raul Fernandez. Fabio e la dedica a Gresini: "mi ha accompagnato in questa gara"

Moto2: GP Qatar - Dominio di Sam Lowes nel primo GP dell'anno, terzo Di Giannantonio

Share


Sam Lowes ha vinto, e dominato, il primo Gran Premio dell’anno sul tracciato di Losail. Inutile l’iniziale tentativo da parte di Marco Bezzecchi di prendere in mano le redini della gara. Il pilota britannico in sella alla Kalex, del team Elf Marc VDS, ha monopolizzato la prima posizione in pista, dopo due giri dalla bandiera a scacchi, terminando il Gran Premio con un vantaggio di ben 0’02’’260 sul secondo classificato.

Insomma, i risultati dell’intero fine settimana di gara, e la pole conquistata ieri, hanno visto concretizzarsi nel migliore dei modi. Dopo una stagione 2020 in cui il numero 22 è stato uno dei protagonisti, concludendo con la terza posizione finale, Sam ha chiarito che sarà della partita per il mondiale appena iniziato, questa volta dal primo semaforo verde del 2021.

Secondo gradino del podio per Remy Gardner. Partito dalla sesta casella della griglia, il pilota australiano ha cercato di tener testa ai giri incredibili di Sam Lowes, senza poter raggiungere le sue stesse prestazioni. Inizialmente coinvolto nella bagarre per la quinta posizione, il pilota del team Red Bull KTM Ajo, ha recuperato giro dopo giro decimi importanti che gli hanno permesso di accumulare a sua volta tre secondi di vantaggio su Fabio Di Giannantonio.

Terzo, al fotofinish, Di Giannantonio. Un podio che vale molto di più dell'ottimo risultato conquistato dall'italiano. Un risultato che va alla memoria di Gresini. "Fausto di certo mi ha accompagnato", queste sono state le prime parole spese da Diggia subito dopo l'arrivo al parco chiuso. Una gara, la sua, sviluppata con la ragione, il numero 21 ha attaccato solo negli ultimi tre giri la posizione occupata da Raul Fernandez. Dopo quasi venti giri spinti, lo spagnolo non ha potuto nulla nei confronti della Kalex dell'italiano rimanendo di fatto escluso dal podio.

Solo tredicimi millesimi hanno separato Marco Bezzecchi dalla terza posizione. Dopo uno sprint iniziale, durato due giri, Marco sembra aver sofferto più dei suoi avversari nel mantenere il ritmo gara. Nonostante ciò, il pilota del team Sky VR46 ha mantenuto saldi i nervi fino all'ultimo giro cercando di preservare più possibile le gomme per una volata finale. Purtroppo per lui non è bastato, il numero 72 ha concluso il GP in quarta posizione. Un quinto posto di gran merito per Raul Fernandez. Il rookie spagnolo ha dato prova di averne per poter combattere con i grandi della Moto2 fin da subito, ha però peccato di inesperienza e ha dovuto pagare negli ultimi giri il degrado delle gomme, alle quali aveva chiesto molto nella prima parte di gara.

Seguono Joe Roberts (Italtrans Racing) e Jake Dixon (Petronas Sprinta Racing), sesto e settimo. 12esimo Celestino Vietti e 16esimo Arbolino, etrambi al debutto nella classe di mezzo. Troviamo poi in fondo alla classifica Lorenzo Dalla Porta in 18esima posizione, seguito da Stefano Manzi e il rookie Yari Montella. Caduto Lorenzo Baldassarri.

Di seguito la classifica del Gran Premio del Qatar della Moto2:

 

Articoli che potrebbero interessarti