Tu sei qui

MotoGP, Quartararo: "Il GP del Qatar? Il dubbio è sulle condizioni della pista"

"Avevo concluso i test con sensazioni positive". Vinales: "Conosco i nostri punti di forza, siamo ad un buon livello"

MotoGP: Quartararo: "Il GP del Qatar? Il dubbio è sulle condizioni della pista"

Share


Finalmente ci siamo. Venerdì dal tracciato di Losail scatteranno le prime prove libere della stagione MotoGP 2021 e la corsa al campionato sembra aperta come non mai. Dalle parole dei protagonisti durante e dopo i test delle scorse settimane in molti si sono candidati per la vittoria al titolo e tra questi c’è sicuramente Fabio Quartararo che lo scorso anno era sembrato avere il campionato in tasca, dopo due vittorie nelle prime due gare e l’assenza di Marc Marquez. La stagione 2020, però, non ha regalato molte altre gioie oltre a quelle di Jerez al pilota francese che si è ritrovato addirittura 8° al termine della stagione. Quest’anno Quartararo è passato al team ufficiale Yamaha, una responsabilità in più ma anche tanto spazio di manovra aggiuntivo per sistemare la M1 secondo le proprie necessità. Sarà l’anno di Fabio?

“Finalmente la stagione sta per iniziare – ha detto - Ho fatto un sacco di giri durante il test precampionato, e anche se non siamo stati in grado di girare l'ultimo giorno, abbiamo comunque concluso il test con sensazioni positive. Sono molto curioso di vedere se le condizioni della pista e se saranno diverse rispetto a quelle che abbiamo trovato nei test, ma soprattutto voglio solo guidare di nuovo la mia M1 e iniziare la stagione 2021”.

Al fianco di Quartararo, nel box Yamaha, ci sarà Maverick Vinales, alla sua quinta stagione con la M1 ufficiale e con tante ambizioni per questo 2021. Maverick è ora il pilota “senior” della squadra e il suo obiettivo per la stagione è stato chiaro fin dalla presentazione delle moto: vincere il titolo mondiale. Nel corso dei test lo spagnolo ha mostrato un buon passo, al pari del compagno di squadra e di Jack Miller. Si confermerà nel weekend?

“I test invernali di quest'anno non sono stati molto lunghi, ma abbiamo comunque lavorato molto – ha detto Maverick - Stiamo per iniziare la nuova stagione e siamo ad un buon livello, conosciamo i nostri punti di forza. Abbiamo un buon ritmo e abbiamo anche lavorato molto sulle aree che sappiamo di poter migliorare ulteriormente. Ora è il momento di iniziare a correre”. 

Come sempre a supervisionare il team Yamaha ufficiale ci sarà Maio Meregalli che ovviamemte ripone molte speranze nei suoi piloti e guarda con ottimismo alla stagione che verrà. 

“Tutti gli appassionati del motorsport hanno atteso con ansia questa settimana, perché la MotoGP tornerà in azione. La prima gara della stagione è sempre emozionante, è la prima volta che possiamo davvero misurarci con i nostri avversari. Abbiamo fatto dei buoni passi in avanti durante i test e ci sentiamo fiduciosi. Gli ingegneri Yamaha e i nostri collaudatori hanno lavorato molto. Sia Maverick che Fabio si sono sentiti a proprio agio con il pacchetto che abbiamo preparato per loro durante i test, quindi ora si tratta solo di far iniziare lo spettacolo”. 

Articoli che potrebbero interessarti