Tu sei qui

SBK, Lowes con la Kawasaki dopo l'infortunio: "Non ero sicuro di farcela"

Il pilota britannico ha provato a Jerez dopo essere rimasto fuori dai giochi per un mese e mezzo: "Le condizioni della spalla non mi davano certezze, ma sono stato costante e ho fatto un sacco di giri"

SBK: Lowes con la Kawasaki dopo l'infortunio: "Non ero sicuro di farcela"

Share


Alex Lowes ha fatto il suo ritorno in pista con la Kawasaki e la nuova Ninja ZX-10RR a Jerez de la Frontera dove ieri ed oggi si sono svolti dei test privati organizzati da Honda. Alex aveva subito un infortunio in allenamento nel mese di febbraio, e dunque è salito in sella alla Kawasaki per la prima volta nel 2021 solo in questa due giorni di test che sono serviti anche per misurare il suo recupero fisico.

Lowes – secondo Kawasaki - avrebbe superato a pieni voti – così si legge nel comunicato inviato dal team – il suo personale test fisico, compiendo circa 120 giri in due giorni e mantenendo un buon ritmo con gomme da gara e con gomma posteriore da qualifica verso la fine del secondo giorno. Con questo test completato, Alex avrà ora più tempo per continuare a recuperare la piena forma fisica e la familiarità con la moto in vista dell'inizio della stagione a fine maggio. La nuova Kawasaki, che Lowes aveva portato in pista proprio a Jerez nel mese di novembre del 2020, presenta aggiornamenti nel motore, nel telaio e nell'aerodinamica e questi due giorni sono serviti alla squadra per confermare alcuni elementi chiave dello sviluppo della moto

"Sono davvero felice di essere tornato sulla moto per questi due giorni – ha detto Lowes al termine dei test - Non ero sicuro di quanto sarei stato in grado di fare con la mia spalla, ma abbiamo fatto un sacco di giri e sono stato in grado di continuare il lavoro che avevamo iniziato con il nuovo pacchetto a novembre. Tutto questo è positivo perché non sapevamo se avremmo potuto avere un ritmo abbastanza buono per iniziare a lavorare, ma lo abbiamo fatto. Abbiamo letteralmente ripreso tutto da dove lo avevamo lasciato, il mio ritmo è stato buono e abbiamo trovato alcuni miglioramenti sulla moto. Oltre a questo, ho lavorato anche sulla mia guida, quest’inverno mi sono allenato per essere più morbido in uscita di curva. È stato un test davvero positivo e abbiamo spuntato tutte le caselle che ci eravamo prefissati per questi due giorni. Ora non vedo l'ora di fare il test ufficiale a Barcellona. Un grande ringraziamento a Kawasaki, KRT e tutta la squadra per avermi messo a disposizione questo test extra, dopo averne saltati due a causa dell'infortunio. Sono stato davvero felice di salire in moto per l’inizio del 2021".

Articoli che potrebbero interessarti