Tu sei qui

SBK, Jerez: Lowes torna e rifila oltre mezzo secondo alla Honda di Bautista

In Spagna il portacolori Kawasaki si è rivelato il più veloce nella due giorni di test, mentre Alvaro e Leon Haslam sono stati costretti a rincorrere

SBK: Jerez: Lowes torna e rifila oltre mezzo secondo alla Honda di Bautista

Share


Il lungo inverno della Superbike ci obbliga a consolarci con i test della preseason. Ad inizio settimana abbiamo visto in azione a Misano tutti i team Ducati, così come quelli Yamaha, a cui si è aggiunta anche la squadra di Manuel Puccetti con Lucas Mahias.

Tra ieri e oggi, invece, a Jerez è stata la volta di Kawasaki e Honda. In casa KRT non mancava la curiosità nel rivedere per la prima volta in azione Alex Lowes. Il pilota britannico, in occasione di un allenamento con la moto di flat track a Barcellona, aveva infatti rimeditato la frattura della clavicola, tanto da obbligarlo allo stop forzato.

A distanza di oltre un mese da quell’incidente, Lowes è finalmente tornato in sella alla nuova ZX-10RR, chiudendo al comando la due giorni di Jerez, grazie al crono di 1’38”984. Non male come prestazione quella del portacolori Kawasaki, che oltre a rivelarsi il più veloce dopo 66 tornato, è stato anche l’unico in grado di abbattere il muro dell’1’39”.

Cosa non riuscita invece alle due Honda con Alvaro Bautista che a fine test ha rimediato oltre sette decimi dal rivale (+0.713) dopo aver collazionato 62 giri. È andata leggermente meglio al compagno Leon Haslam, che ha lamentato un gap dalla vetta attorno ai sei decimi (+0.617) al termine delle 38 tornate.

Inutile dare giudizi affrettati, anche perché sono solo test, dove per molti la ricerca del crono non rappresenta la priorità. Speriamo sia così per la coppia HRC, dal momento che i distacchi sono consistenti. Tra dieci giorni, a Barcellona (31 marzo – 1 aprile), ne capiremo qualcosa di più.    

Articoli che potrebbero interessarti