Tu sei qui

SBK, Matteo Ciprietti riparte dal National Trophy con il Team ZPM Racing

Nel 2021 Matteo Ciprietti correrà nella classe SuperOpen del trofeo nazionale in sella alla Ducati Panigale 959 V2 del Team ZPM Racing. "La moto ha un grande potenziale, ma il gap con le 600cc è minimo"

SBK: Matteo Ciprietti riparte dal National Trophy con il Team ZPM Racing

Share


Una nuova avventura figlia di un periodo vissuto in chiaroscuro, nel tentativo di trovare linfa vincente, tenendo lo sguardo rivolto al futuro. La prossima stagione il National Trophy accoglierà ai nastri di partenza un pilota d’eccellenza come Matteo Ciprietti. Tra i ranghi del Team ZPM Racing, correrà nell’ambito della categoria “SuperOpen” alla guida della Ducati Panigale 959 V2. Un progetto totalmente inedito, ma alquanto ambizioso, che offrirà all’abruzzese l’opportunità di mettersi in mostra e prendere confidenza con le SuperSport di ultima generazione. In attesa del cambio regolamentare in ottica Mondiale 2022, quest’anno assisteremo ad un interessante banco di prova non solo nel British SS600, ma anche nel NT 600.

Ciclo negativo

Dai trascorsi nella Mini-GP, trofeo Honda NSF 250 R Moto3, European Junior Cup, Pirelli Cup 600 (vinta nel 2018) e CEV Moto2, l’originario di Giulianova è reduce da un 2020 particolarmente complicato nel CIV SS600. Vuoi per una brutta caduta nella fase di pre-season a Magione, vuoi per i pochi round a disposizione causa emergenza da COVID-19, non è riuscito a esprimere tutto il suo potenziale: nona posizione in campionato e un sesto posto quale miglior piazzamento.

Voglia di riscatto

Malgrado numerose offerte per restare nel Campionato Italiano Velocità, Matteo Ciprietti è voluto andare alla ricerca di ulteriori stimoli. Da qui la decisione di sposare la causa del Team ZPM Racing. Un connubio totalmente made-in-Abruzzo e rinforzato dagli accordi di collaborazione con Brothers Moto Ducati Ancona e Desmo Market, entrambi legati al marchio di Borgo Panigale. Una sfida allettante, che vedrà il 23enne salire per la prima volta in sella alla bicilindrica al fianco dell’esperto Fabio Marchionni (Campione 2014 del NT 1000). In attesa del debutto stagionale, previsto il 18 aprile al Mugello, la scorsa settimana il binomio Ciprietti-ZPM ha effettuato una doppia giornata di test sul medesimo tracciato, condizionata dal maltempo.

“Sono andati bene, purtroppo il meteo non ci ha aiutato. Abbiamo completato qualche giro, giusto per iniziare a prendere confidenza con la 959 V2. Rispetto alle precedenti esperienze, questa richiede uno stile diverso - ha amesso Ciprietti - mi piace, specie in ingresso curva. Non sembra, ma la differenza con le altre moto è minima, alcune 600cc hanno ottenuto velocità superiori alla nostra.

Come se non bastasse, nel 2021 il trofeo sbarcherà in Spagna per la prestigiosa trasferta a Valencia valevole ai fini della classifica dell’International Trophy. Un appuntamento indubbiamente ricco di fascino, lo stesso luogo in cui Ciprietti ha esordito nell’Europeo Moto2. 

“La settimana successiva il Mugello valuteremo se prendere parte o meno al week-end spagnolo. A me piacerebbe, in più conosco la pista a menadito in virtù della mia precedente avventura nel CEV, ha concluso.

Articoli che potrebbero interessarti