Tu sei qui

MotoGP, Zarco e Quartararo d'accordo: "Marc Marquez correrà in Qatar"

Johann: "sarà in pista per le foto di gruppo, ma non ha bisogno di dimostrare nulla". Fabio: "senza test faticherà il venerdì, ma in gara ci sarà"

MotoGP: Zarco e Quartararo d'accordo: "Marc Marquez correrà in Qatar"

Share


Fabio Quartararo e Johann Zarco sono stati ospiti di una conferenza stampa con Claude Michy, il promoter della Gran Premio di Le Mans, che si correrà il 16 maggio. I due piloti francesi nell’occasione hanno parlato anche del ritorno di Marc Marquez.

Zarco è convinto che il campione spagnolo correrà in Qatar: “sarà già lì per le foto di gruppo e, dal momento che è già stato in sella, inizierà a guidare. Secondo me sarà in grado di farlo per tutto il fine settimana, e lo spero per lui perché ha aspettato a lungo. Marc Ha la capacità di riprendere il ritmo molto rapidamente se il suo braccio non gli darà fastidio, e anche se solo un poco, penso che sarà ancora in grado di andare veloce. Tuttavia, quando se andasse oltre al limite, potrebbe creare alcuni problemi sull'osso. Almeno, è così che me lo immagino, perché a livello caratteriale è uno che non molla”.

Per Johann Marc non avrà bisogno di rischiare: “non ha bisogno di dimostrare che è un pilota veloce. È un otto volte campione del mondo e per il momento è il migliore - ha continuato - Era il migliore fino all'anno scorso. A  Jerez è stato un po' a causa di Quartararo se Marquez è uscito dai giochi perché Fabio era partito in testa e Marc aveva fatto fatto un piccolo errore. Poi ha fatto di tutto per recuperare e quando si è arrabbiato per farlo, siamo sembrati tutti ridicoli. Ha recuperato dal 15° al 2° posto e questo ha dimostrato che è una spanna sopra gli altri. Se tornerà alla normalità dopo un anno di pausa? Penso di sì, ma non ha bisogno di dimostrarlo: ha solo bisogno di guarire bene. Deve anche subire la pressione da parte dei fan e dei media, perché è una star”.

Anche Quartararo si aspetta di trovare Marquez in pista: “Io penso di sì. Non sappiamo bene come sta il suo braccio, ma credo che abbia un po' di tempo a disposizione. Sappiamo molto bene che Marc ha molta esperienza. È un otto volte campione del mondo, sei volte in MotoGP, quindi anche se non ha fatto i test, sappiamo che anche se potrebbe avere qualche difficoltà venerdì, ci sarà sabato e domenica. Penso che il su ritorno sia una buona cosa per il campionato. Mi ha aiutato molto nel mio primo anno perché l'ho preso come un riferimento e ho cercato di stargli dietro, il che ha spinto i miei limiti. Penso che vederlo all'inizio del campionato sia qualcosa di buono che avrà un effetto su molti piloti, me compreso, perché sarà una motivazione in più”.

Articoli che potrebbero interessarti