Tu sei qui

Test limitati per la Moto2 in Qatar: massimo 37 giri al giorno

I piloti della classe intermedia avranno un solo motore per i test e le due gare e non potranno superare i 600 Km per evento: quindi 111 giri totali nei 3 giorni di prove

Moto2: Test limitati per la Moto2 in Qatar: massimo 37 giri al giorno

Share


Oggi è iniziata la tre giorni di test per la Moto2 a Losail, ma solo 4 piloti sono scesi in pista nel primo turno del mattino. Vero che le condizioni della pista in quell’orario sono molto diverse da quelle che i piloti incontreranno nei turni di prove e in gara nei fine settimana dei due GP, ma era difficile pensare che i piloti disertassero in massa la sessione.

In verità la causa non è da imputare alla scarsa volontà di piloti e team, ma a un’informativa ricevuta dalle squadre in cui gli si chiede di non superare i 600 chilometri di distanza nei tre giorni di test. Calcolatrice alla mano, fanno all’incirca 37 giri al giorno, o megli 111 per tutte le prove.

Questo perché ogni pilota della Moto2 ha a disposizione un solo motore con cui fare in test e le due gare, di conseguenza viene calcolato un chilometraggi per evento di 600 Km, quindi 1.800 totali fra test e gare. Ecco quindi come si arriva ai 111 giri fatidici che, naturalmente, ogni team può decidere di impiegare come vuole, anche se facilmente tutti decideranno di spalmarli nei tre giorni.

La conseguenza è che i piloti potranno girare veramente poco, considerando che bisogna conteggiare anche i giri di uscita dai box e quelli di entrata. Non proprio il massimo per un test ufficiale e va ancora peggio ai debuttanti, che sono quelli che più hanno bisogno di passare tempo in sella. Anche le squadre però non sono entusiaste di non potere sfruttare al massimo queste tre giornate in pista dopo essersi sobbarcate i costi (alti) di una lunga trasferta in Qatar.

Dorna però ha deciso così ubi maior minor cessat, o meglio gira meno.

Articoli che potrebbero interessarti