Tu sei qui

SBK, Razgatlioglu mostra i muscoli a Misano: 1° davanti a Redding

Col terzo tempo la Ducati di Rinaldi seguito da un sorprendente Bassani con la Panigale V4 di Motocorsa, 6° Locatelli, 7° Rabat a oltre un secondo e mezzo dalla vetta

SBK: Razgatlioglu mostra i muscoli a Misano: 1° davanti a Redding

Share


Toprak Razgatlioglu chiude al comando la prima giornata di test a Misano grazie al crono di 1’34”265, precedendo di due decimi la prima delle Ducati, ovvero quella di Scott Redding. In terza posizione si inserisce la Panigale V4 di Rinaldi, seguito da Axel Bassani, quest’ultimo alla prima uscita del nuovo anno con Motocorsa.

Non male quindi come inizio quel del rookie della Superbike, che mette dietro Garrett Gerloff e Andrea Locatelli, poi Tito Rabat attardato di un secondo e otto decimi dal crono di Toprak. Alle spalle del portacolori Barni, la Kawasaki di Mahias. 

17:10 Razgatlioglu piazza il riferimento in 1'34"265, scalzando Redding dalla vetta. 

17:00 Inizia l'ultima ora di test a Misano con due Ducati davanti a tutti 

16:50 Michael Rinaldi porta la Ducati al secondo posto in 1'34"609

16:40 Redding si migliora arrivando a toccare l'1'34"478

16:30 Nel primo pomeriggio vi abbiamo svelato la nuova pinza di Brembo sulla Ducati di Redding. Domani la utilizzerà anche Rinaldi, così come tutte le Yamaha.

16:20 Poco più di un'ora e mezza al termine della prima giornata di test a Misano. Invariati i crono nella parte alta, dove Redding e Razgatlioglu sono protagonisti di un incandescente testa a testa. Al momento le condizioni sono delle migliori con sole previsto anche per domani. 

16:10 Redding è fermo ai box, mentre Rinaldi è pronto a rientrare in pista dopo una breve pausa. Insieme a lui c'è anche Rabat, che continua a inanellare giri su giri. Al momento lo spagnolo è a nove decimi da Redding. 

16:00 Ecco i tempi a due ore dalla conclusione con Redding sempre al comanda davanti alla Yamaha di Razgatlioglu per soli 20 millesimi.

15:45 Michele Pirro sta saltando da un box all'altro. Il pilota Ducati ha infatti ultizzato nell'ultima mezz'ora la Ducati V4 del team Barni, con cui prende parte al CIV. Alle 16 circa salirà invece sulla Panigale di Go Eleven per compiere l'ultima uscita. 

15:35 Anche Michele Pirro è tornato in azione a Misano. Al momento il collaudatore Ducati incassa poco più di due secondi da Redding. Ovviamente Michele non sta cercando il tempo, ma preferisce focalizzarsi sulle sensazioni in sella alla moto. 

15: 20 Quando siamo entrati nella seconda ora di test, Redding e la Ducati stanno inannellando diversi giri. In azione c'è anche Rabat, mentre Nozane sta cercando la giusta strada da percorrere alla prima assoluta sulla pista di Misano. 

15:10 In questo pomeriggio Scott Redding ha anche provato la nuova pinza stile MotoGP portata da Brembo. QUI tutte le info sull'ultima novità da parte della Casa bergamasca. 

15:00 Ecco la classifica dopo un'ora di test pomeridiana con Redding e la Ducati davanti a tutti seguiti dalla Yamaha di Razgatlioglu. 

14:40 Garrett Gerloff si porta ora al quarto posto precedendo la Ducati di Rabat, ancora in attesa di scendere in pista.

14:25 Redding prende la vetta con il crono di 1'34"740, alle sue spalle c'è Razgatlioglu.

14:20 In azione ora anche le Yamaha di Toprak e Locatelli, seguite dalle R1 di Gerloff e Nozane. Dietro di loro la Ducati V4 di Michele Pirro. 

14:10 Scende in pista Scott Redding seguito da Rinaldi. Primi  giri di questo pomeriggio per la coppia Aruba con Scott che ha chiuso il mattino alle spalle di Razgatlioglu. 

14:00 Motori accesi, si riparte!

13:00 Si chiude la prima parte di giornata a Misano con Toprak Razgatlioglu e la Yamaha davanti a tutti grazie al crono di 1’34”760. Il pilota turco precede la prima delle Ducati, ovvero quella di Scott Redding, staccato di meno di un decimo dall’alfiere PATA, mentre terzo Michael Rinaldi, con l’altra V4, attardato di poco più di tre decimi dalla vetta.

Nei primi cinque c’è anche spazio per l’americano Garrett Gerloff, autore del quarto crono, seguito dalla Ducati di Tito Rabat, alla seconda uscita ufficiale con Barni. Sesto tempo invece per Axel Bassani, al debutto assoluto con Motocorsa, poi la Yamaha del rookie Andrea Locatelli, che accusa un secondo e mezzo dal compagno. Più lontani Mahias e Ponsson.

Ora pausa di un’ora, alle 14 si torna poi in pista.

12:43 Razgatlioglu si riprende la leadership con il crono di 1'34"760

12:36 Rinaldi risponde e si prende il terzo crono in 1'36"143.

12:30 Mezz'ora alla fine del turno del mattino con Redding a comandare il gruppo.

12:19 Rabat sembra trovarsi a proprio agio con la V4, tanto da accusare un solo decimo da Rinaldi.

12:13 Gerloff si migliora con il crono di 1'35"628. Ora è terzo davanti a Rinaldi 

12:08 In pista a Misano c'è anche Lucas Mahias, al momento in ritardo di oltre due secondi dal riferimento siglato da Redding. Ricordiamo che il francese del team Puccetto, al debutto nel Mondiale SBK, sta utilizzando una Kawasaki che presenta ancora la carena versione 2020 e non quella nuova. 

12:00 Ecco i tempi del mattino a un'ora esatta dalla pausa pranzo. Redding e la Ducati protagonisti in Riviera con quattro decimi sulla Yamaha di Razgatlioglu. Terzo invece Rinaldi seguito da Rabat.

11:50 Settimo crono ora per Andrea Locatelli, alla terza uscita con la Yamaha R1. Il bergamasco accusa poco più di un secondo e mezzo dalla vetta.

11:40 Redding continua a dettare il ritmo, seguito a meno di mezzo secondo da Razgatlioglu, poi Rinaldi. 

11:25 Balzo anche per Rinaldi, ora terzo a nove decimi dal compagno di squadra. Alle spalle di Michael compare Rabat, poi Bassani e Gerloff. 

11:20 Scott Redding compie un importante passo avanti, bloccando il crono sull'1'34"853. Al momento il britannico è l'unico sotto il muro dell'1'35.

11:15 Tra le novità di questo test anche il debutto di Odendaal in sella alla Yamaha R6 di Evan Bros, che per l'occasione sfoggia una livrea inedita. 

11:00 Razgatlioglu comanda a Misano seguito da Redding dopo due ore dal via della sessione. Al terzo posto c'è poi un'altra Yamaha, ovvero quella di Gerloff, seguita dalla Ducati di Rabat. Dietro allo spagnolo la V4 di Rinaldi,  poi Locatelli e Bassani. In ritardo du due secondi Mahias seguito da Ponsson

 

10:50 Toprak Razgatlioglu balza in testa con il crono di 1'35"253, rifilando quasi nove decimi alla Ducati di Redding. 

10:45 Continua l'attività in pista a Misano con Scott Redding che detta il passo sul tracciato della Riviera. Alle sue spalle si inserice invece la Yamaha di Razgatlioglu.

10:35 Entra in pista anche Michele Pirro. Piccolo cambio di programma per il pilota pugliese, che inizierà la giornata in sella alla Ducati V4 di Barni, per poi saltare in sella a quella di Go Eleven.

10:15 Giungono nel frattempo i primi riscontri cronometrici con Redding il migliore con le due Ducati a disposizione. Il giro veloce è quello in 1’36”956 con il britannico unico a scendere sotto il muro dell’1’37”. In seconda posizione si inserisce poi Razgatlioglu seguito da Rabat, poi Bassani e Locatelli. Sesto crono invece per Rinaldi.

10:00 La prima ora di test se ne va senza ancora aver un riscontro cronometrico concreto. Scende ora in pista Rabat, seguito da Locatelli e Gerloff.

9:44 Nel paddock è arrivato Michele Pirro, che oggi scenderà in pista con la Ducati del team Go Eleven, mentre domani lo vedremo con la Rossa di Barni.  

9:40 Scende in pista anche Scott Redding, così come Michael Rinaldi, che inaugurano quindi la due giorni di test a Misano.  

9:20 Il primo temerario ad entrare in pista è Toprak Razgatlioglu con la Yamaha

9:15 Come detto le moto sono ancora ferme ai box. Ecco qualche scatto dalla pit lane con la Ducati di Axel Bassani e la Yamaha di Andrea Locatelli.

9:00 Brilla il sole sulla pista di Misano, dove alle 9:00 si è acceso il semaforo verde. Dopo la pioggia e il vento di ieri, le previsioni meteo indicano due giornate di sole. Al momento nessun pilota è ancora sceso in pista, a causa dell'asfalto freddo.  

Da Losail a Misano! Benvenuti in Romagna sul tracciato dedicato alla memoria di Marco Simoncelli, dove alle ore 9:00 di stamani si alzerà il sipario sulla due giorni di test riservati alla Superbike. Ducati Aruba ha prenotato per l’occasione la pista, estendendo l’invito anche ad altri team, che hanno risposto presente all’appello.

In Riviera vedremo quindi in azione Tito Rabat con la Panigale di Barni, così come Michele Pirro, che per l’occasione sostituirà Chaz Davies in sella alla Ducati di Go Eleven, dal momento che il gallese è in quarantena per positività al COVID. A completare lo schieramento Ducati sarà Axel Bassani, al debutto nel Mondiale con Motocorsa.

Tra le squadre in pista spazio anche alle Yamaha ufficiali con Razgatlioglu e Locatelli, senza scordarsi delle R1 del team GRT di Gerloff e Nozane, a cui si aggiunge quella di Ponsonn. Infine Kawasaki Puccetti con il rookie Luca Mahias.

Saranno infine presenti anche alcuni piloti della SSP come Odendaal con Evan Bros e Krummenacher, da quest’anno con EAB dopo la rottura con MV Agusta.

Il via della sessione è alle ore 9, poi pausa di un’ora dalle 13 alle 14, alle 18 la conclusione.  

Articoli che potrebbero interessarti