MotoGP, Pirro: “Ho sentito Marquez, lo rivedremo in pista nelle FP1 in Qatar"

“Per il nostro sport Marc deve esserci, deve tornare. Vincere con lui in pista ha più valore e poi lui è un’icona del nostro sport, come Valentino”

Share


Quando rivedremo in pista Marc Marquez? È senza dubbio questo uno dei temi di cui si è  discusso in occasione delle ultime settimane. In molti sperano infatti di rivedere il 93 all’opera in sella alla sua Honda, nonostante non abbia partecipato la scorsa settimana ai testi Losail.

Di sicuro Marc dovrà fare i conti con le sue condizioni di salute dopo il violento incidente rimediato la scorsa estate in occasione del GP di Jerez.

Sul tema è intervenuto Michele Pirro, con cui abbiamo parlato in occasione dei test Superbike a Misano: “Marquez mi ha mandato un messaggio anche l’altro giorno – ha svelato il collaudatore Ducati - per il nostro sport Marc deve esserci, deve tornare. Vincere con lui in pista ha più valore e poi lui è un’icona del nostro sport, come Valentino”.

Michele spera quindi di rivederlo in occasione del primo GP della stagione a Losail: “Io avrei piacere che tornasse il prima possibile perché non augurerei neanche al mio peggior nemico di passare quello che ha passato lui. Mi auguro che torni per il nostro sport e per lui – ha aggiunto - penso che lui abbia passato un periodo infernale e mi aspetto che, con un po’ di tempo, possa tornare il Marquez di prima. Chiaramente all’inizio sarà cauto”.

Il ritorno di Marc è senza dubbio uno dei più attesi: “Ho imparato a conoscerlo, secondo me al primo turno di libere ci sarà. Io credo ci proverà e tanto di cappello, perché solo lui può presentarsi lì dopo che gli altri piloti hanno fatto 5 giorni di test su quella pista. Marc deve andare per gradi, ma non tarderà molto ad essere competitivo. Peccato che abbia l’unico difetto di guidare una Honda e non una Ducati” (ride).  

Articoli che potrebbero interessarti