Tu sei qui

SBK, Misano è Rossa: Redding e Ducati sfidano Rea a distanza

Lunedì e martedì in pista tutti i piloti Ducati: Davies debutta con Go Eleven, presente anche Michele Pirro e le Yamaha ufficiali, a cui si aggiungono Gerloff e Nozane, così come Puccetti

SBK: Misano è Rossa: Redding e Ducati sfidano Rea a distanza

Share


È di nuovo tempo di test! Ci siamo da poco lasciati alle spalle quelli della MotoGP in Qatar e ora tocca alla Superbike raccogliere il testimone. Già, perché nella giornate di lunedì e martedì, il tracciato di Misano vedrà all’opera diverse squadre del Mondiale. Per l’occasione Ducati ha prenotato la pista della Riviera, estendo ovviamente l’invito anche ad altri team.

In casa Aruba i riflettori saranno puntati sulla coppia formata da Scott Redding e Michael Rinaldi, attesi alla seconda uscita ufficiale del nuovo anno solare. Nel 2021 Scott e Michael sono stati protagonisti di un solo test, ovvero un mese fa a Misano, nonostante in quell’occasione le condizioni meteo non fossero delle migliori vista la presenza di nebbia e il freddo.

A quella giornata aveva partecipato anche Tito Rabat, alla prima assoluta con la Panigale del team Barni. Domani e dopo rivedremo quindi anche il pilota spagnolo, così come Chaz Davies, atteso al debutto con la Ducati V4 del team Go Eleven. Il primo contatto tra il gallese e la squadra piemontese sarebbe dovuto verificarsi a Jerez lo scorso gennaio, ma la pioggia stravolse i piani

Questa volta invece il meteo dovrebbe giocare a favore e Chaz potrà finalmente ritrovare quella Ducati su cui non sale da ben cinque mesi. L’ultima volta fu a Estoril, quando vinse in occasione della gara d’addio ad Aruba. A proposito di prime volte, non possiamo poi scordarci di Axel Bassani, impegnato con la Rossa di Motocorsa in quello che è il suo anno da rookie in Superbike.

Rimanendo in tema Ducati, a Misano ci sarà anche Michele Pirro, reduce dai test MotoGP di Losail. Il collaudatore pugliese è rientrato ieri dal Qatar e domani sarà già di nuovo in pista, con l’obiettivo di sfruttare la due giorni per affilare le armi in vista della stagione 2021 del CIV.

Insomma, di carne al fuoco ne abbiamo abbastanza e a metterne un po’ di più ci pensa la Yamaha, presente in Riviera con tutti i suoi piloti. Attesa quindi per gli ufficiali Razgatlioglu e Locatelli, così come per gli alfieri GRT, Nozane e Gerloff, e Ponsoss con Gil Motorsport. Anche loro hanno dovuti fare i conti con un lungo inverno di astinenza dalla R1, dal momento che l’ultimo testi risale addirittura allo scorso novembre sul tracciato di Jerez.

A completare la lista della top class sarà Lucas Mahias. Il francese del team Puccetti scenderà in pista con una ZX-10RR versione ibrida, la quale potrà fare affidamento sul nuovo motore sviluppato dalla Casa di Akashi. Per le nuove carene sarà invece necessario attendere aprile inoltrato, dal momento che la squadra tricolore di Manuel non parteciperà quasi sicuramente ai test di Barcellona del 31 marzo – 1 aprile.    

Questo per quanto riguarda la Superbike. Sul fronte della SuperSport, invece, Evan Bros e Odendaal inaugureranno a Misano il 2021. Primo test infatti per la squadra campione della 600 con il sudafricano, chiamato a raccogliere quel testimone pesante lasciato da Locatelli. Presente con la R6 anche Randy Krummenacher, da quest’anno accasatosi in EAB dopo la rottura con MV Agusta.

Il via della sessione è previsto per le 9 di domattina, poi pausa di un’ora alle 13. Si riprenderà alle 14 con conclusione alle 18. GPOne.com seguirà live sul campo la due giorni di test a Misano.  

Articoli che potrebbero interessarti