Tu sei qui

MotoGP, Test Qatar 2: Vinales guida la carica Yamaha, Morbidelli 2°, Rossi 8°

Le M1 imbattibili, con Quartararo 3° a completare la prima fila virtuale. Quarto tempo per Bagnaia davanti ad Aleix Espargarò, ormai una certezza con l'Aprilia. Caduta e frattura per Alex Marquez

MotoGP: Test Qatar 2: Vinales guida la carica Yamaha, Morbidelli 2°, Rossi 8°

Share


19:05 - Termina qui la nostra cronaca LIVE della giornata di test. Restate sintonizzati su GPOne.com per tutte le dichiarazioni dei protagonisti direttamente dal paddock e soprattutto non perdetevi il nostro Bar Sport alle 21:30 con Carlo Pernat e Paolo Scalera che ci racconteranno tanti retroscena della giornata. L'appuntamento con la nostra live è per domani, con la sesta e ultima giornata di test prima dell'inizio del mondiale MotoGP. 

19:00 - Bandiera a scacchi sulla sessione di test a Losail. Maverick Vinales chiude in prima posizione davanti a Franco Morbidelli e Fabio Quartararo. Quarto tempo per Pecco Bagnaia, oggi migliore tra i ducatisti mentre ha chiuso in 5a posizione Alex Espargarò, sempre incisivo con la sua Aprilia in ogni giornata di test qui a Losail.

Sesta e settima piazza a fine giornata per le Suzuki di Mir e Rins, che hanno incassato circa mezzo secondo dai migliori ma si sono confermati dei veri riferimenti per quanto riguarda il passo gara. Ottima giornata per Valentino Rossi, che ha chiuso 8° incassando poco più di sette decimi da Vinales. Nel giorno delle Yamaha, Rossi ha tirato fuori gli artigli arpionando una top ten molto importante soprattutto per il morale. 

Top ten che è stata chiusa da Johann Zarco e Pol Espargarò, rispettivamente 9° e 10°. Il francese oggi è stato letteralmente un fulmine con la Ducati, sfrecciando sul rettilineo di Losail all'impressionante velocità di 355 km/h. Lo spagnolo della Honda ha invece portato avanti il processo di apprendimento in sella alla Honda ed oggi è stato a lungo tra i migliori, salvo poi non trovare il guizzo a fine giornata. 

Jack Miller, autore del record ieri, è oggi finito oltre la top ten, ma si è probabilmente dedicato al lavoro sul passo gara. Miglior rookie di giornata è stato Jorge Marin in sella alla Ducati del Team Pramac, avendo chiuso la giornata in 14a posizione davanti ad Enea Bastianini. Leggermente più attardato Marini, oggi 20° a circa mezzo secondo dagli altri due rookie e leggermente in difficoltà in sella alla Ducati soprattutto per quanto riguarda l'ergonomia. 

Protagonista di una caduta con una piccola frattura al metacarpo Alex Marquez. Si tratterebbe di una microfrattura di 2 mm ed è probabile che Alex possa tornare in sella già domani. 

Questa la classifica dei tempi

18:56 - Morbidelli si piazza alle spalle di Vinales, incuneandosi tra le due Yamaha factory. Tre M1 davanti a tutti quando mancano pochi minuti alla bandiera a scacchi. 

18:52 - Vinales sorprende tutti e strappa il miglior tempo al compagno di squadra Fabio Quartararo, che nel frattempo è sceso in pista e potrebbe tentare di rispondere allo spagnolo. Finale infuocato a Losail. 

18:51 - Migliora il proprio tempo Vinales, che sale in terza posizione. Anche Nakagami sta migliorando nei primi settori. 

18:47 - Petrucci riesce a migliorare di qualche decimo ed ora è 19° alle spalle di Oliveira. Le KTM sono tutte abbastanza arretrate in classifica, ma vicine fra loro. 

18:41 - Rins riesce effettivamente a migliorare il proprio tempo e si piazza in 5a posizione alla spalle di Joan Mir e davanti a Valentino Rossi. Migliora leggermente il proprio crono anche Petrucci, che però è 21° a circa 1,7 secondi dal riferimento di Quartararo. Continua a non essere facile l'approccio con la KTM per il Petrux. 

18:39 - Sembra promettere molto bene questa fase finale della sessione. Anche Rins e Vinales sono in pista ed hanno già migliorato i primi settori. La classifica è destinata a cambiare. Adesso è questa

18:37 - Colpo di reni di Fabio Quartararo: il francese porta la Yamaha M1 n°20 al primo posto in classifica quando mancano poco più di 20 minuti al termine della sessione. Il francese ha firmato il crono di 1'53.398

18:31 - Anche oggi uno dei piloti più attivi è stato Pol Espargarò, che ha al proprio attivo 62 giri, seguito in questa classifica da Johann Zarco. Il francese ha messo assieme 60 giri in sella alla Ducati del Team Pramac. 

18:25 - Dopo Binder, anche Oliveira entra in pista per migliorare il proprio riferimento, ma non riesce ad andare oltre il crono di 1'54,735 che gli vale la 18a posizione al momento. In generale in questi test la KTM non è mai riuscita a brillare, almeno per quanto riguarda il giro secco. 

18:16 - Passo in avanti per Brad Binder, che porta la KTM in 16a posizione dopo essere stato a lungo in fondo alla classifica. Rossi si sta migliorando nei primi due settori. 

18:12 - L'unico in grado di migliorarsi in questa fase è stato Johann Zarco, risalito in quinta posizione scalzando Pol Espargarò. Il francese è arrivato a lambire il muro del 1'54 e potrebbe essere il prossimo ad abbatterlo. Da sottolineare che sia Vinales che Quartararo al momento hanno dei tempi di circa un secondo più lenti rispetto a quelli segnati ieri. 

18:06 - Molta attività in pista in questa fase, ma non sembra ci siano al momento piloti in grado di migliorare i propri riferimenti. Ci sono nove piloti in pista e stanno tutti lavorando sul passo gara. 

18:00 Fuoco alle polveri a Losail per l’ultima ora di test di questo giovedì! A comandare il gruppo c’è Bagnaia con il crono di 1’53”444. Si lavora in questo momento soprattutto sui passi gara, dove il piemontese della Ducati sta inanellando diverse tornate.

Bagnaia guida il gruppo seguito da Aleix Espargarò e l’Aprilia, staccati di 196 millesimi, poi la Suzuki di Rins, in ritardo di 383 millesimi. Quarto invece Valentino Rossi, finalmente incisivo con la M1.      

17:59 Valentino Rossi compie un altro passo avanti, portandosi addirittura al quarto posto a mezzo secondo dalla Ducati di Bagnaia.

17:54 Dopo un controllo al centro medico, ad Alex Marquez è stata riscontrata una piccola frattura di 2mm al quarto metcarpo del piede destro. 

17:52 Con ben 49 tornate realizzate, Brad Binder è il pilota con il maggior numero di giri svolti ad ora. 

17:49 Dieci piloti in meno di un secondo, quando a Losail ci avviciniamo all'ultima ora di test. Si lavora in questo momento sopratutto sui passi gara, ricordandovi che il GP del Qatar è in porgramma alle ore 19 del prossimo 28 marzo. 

17:45 Ecco arrivare la zampata del Dottore! Valentino blocca il crono sull'1'54"260", portandosi al terzo posto in classifica alle spalle della Suzuki di Rins. Il suo ritardo da Bagnaia è di otto decimi (+0.816)

17:43 La moto viene portata fuori dai box: Valentino Rossi e la Yamaha M1 tornano in pista dopo oltre un'ora di stop ai box.

17:41 Serve un passaggio? Dopo che è finito a terra, causa highside, Alex Marquez si è fatto dare uno strappo ai box da Iker Lecuona che passava da quelle parti con la KTM.

 

17:38 Si inizia a lavorare sul passo! Dentro in pista Quartararo, Bagnaia, Zarco, Miller. I big sono ora tutti in azione a Losail, mentre Rossi rimane ancora fermo al box.

17:35 Ritorna in pista anche Luca Marini, così come Miguel Oliveira e ed Enea Bastiani. Ricordiamo che Marini 18° alle spalle del fratello Valentino. 

17:32 Al momento ci sono in pista solo gli alfieri Tech3, ovvero Petrucci e Lecuona, chiamati a fare i contin con un ritardo dalla vetta che supera il secondo è mezzo. Danilo è infatti 20°, addirittura 22° Binder. Nel frattempo si rivede in pista dopo oltre un'ora Fabio Quartararo. 

17:30 Un'ora e mezza al termine di questa sessione del giovedì! Ducati all'attacco in Qatar con Bagnaia, al momento il più veloce sulla pista. 

17:25 A prooposito di Pol Espargarò, proprio in questo istante lo spagnolo è tornato in pista. Assieme a lui anche Morbidelli e Zarco.

17:22 Diamo anche uno sguardo al cronologico di Maverick Vinales, che durante la giornata ha girato sull'1'54" basso. Non male come passo quello del portacolori Yamaha

17:18 A proposito di Honda, diamo uno sguardo veloce a quanto fatto da Pol Espargarò nel suo cronologico. Lo spagnolo lavora infatti sul passo, girando sull'1'54 alto.

17:16 Occhio però alla Honda di Bradl, che all'ultimo passaggio sale all'ottavo posto a 983 millesimi dalla vetta.

17:14 Passi avanti per le Ducati di Zarco e Miller: il francese si prende la nona posizione davanti a Martin, mentre 12° l'australiano. Scende invece al 16° posto Rossi. 

17:10 Quando mancano meno di due ore al termine del turno, non si vede Rossi. Il Dottore è infatti fermo ai box, dove occupa la 14^ posizione a un secondo e due decimi dalla vetta.

17:05 Rossa di sera... Pecco Bagnaia e la Ducati dettano il passo nei test del Qatar a meno di due ore dalla conclusione. 

17:02 Pecco Bagnaia completa l'opera, accendendo caschi rossi in tutti i settori che gli valgono il riferimento grazie al crono di 1'53"444. La sua Ducati precede di 196 millesimi l'Aprilia di Aleix. Non male come spunto quello del piemontese, a cui sono bastati due soli giri per centrare la leadership.

17:01 Siamo stati subito smentiti, perché lo scossone è arrivato ora. Bagnaia porta infatti la Ducati al secondo posto a soli quattro decimi dalla vetta. Si migliora anche Mir, ora terzo davanti alla Honda di Pol Espargarò

17:00 Nessuno scossone nei piani alti dove Aleix Espargarò e l’Aprilia comandano grazie al crono di 1’53”640. Lo spagnolo è l’unico sotto il muro dell’1’54”, seguito dalla Honda del fratello Pol e la Suzuki di Rins.

Piccola curiosità: al momento in top ten non c’è nemmeno una KTM. Oliveira è infatti 13° a un secondo dall’Aprilia di Aleix.     

16:56 Iker Lecuona si migliora, scavalcando Danilo Petrucci in classifica. Il suo distacco dall'Aprilia di Alex è di ben un secondo e otto decimi

16:54 Quando mancano poco più di due ore alla conclusione del turno, Valentino Rossi è 14° a un secondo e due decimi netti dalla vetta. 

16:51 Finisce a terra anche Lorenzo Savadori con l'Aprilia, out al secondo settore. 

16:48 Martin vola a Losail, arrivando addirittura in sesta posizione davanti alla Ducati di Bastianini. Lo spagnolo è a otto decimi dalla vetta. Nel frattempo tornano in pista diversi piloti, mentre rimangono fermi ai box Rossi, Bagnaia, Miller.  

16:46 Passi avanti per Martin e Savadori: lo spagnolo della Ducati è 16°, mentre 22° il romagnolo dell'Aprilia.

16:44 Aleix Espargarò non si ferma più, tanto da migliorare la prestazione. La sua Aprilia scende fino all'1'53"640, rifilando oltre quattro decimi alla Honda del fratello Pol, al momento secondo seguito da Rins, Vinales, Quartararo e Bastianini.

16:42 Si riparte, moto di nuovo in pista a Losail. 

16:40 Aprilia all'attacco nei test di Losail con Aleix Espargarò davanti a tutti con il crono di 1'53"869. Fatica invece Lorenzo Savadori, 26° con un ritardo di oltre tre secondi dal compagno. 

16:35 Alex Marquez finisce a terra, causa highside, e immediata è l'esposizione della bandiera rossa. Nessuna conseguenza per il pilota. 

16:33 Meno di due ore e mezza al termine della giornata di giovedì in Qatar. Al comando c'è Aleix Espargarò con l'Aprilia, mentre un solo pilota in pista al momento, ovvero Alex Marquez. 

16:30 Alle ore 16:30 italiane, le 18:30 in Qatar, Aleix Espargarò e l’Aprilia guardano tutti dall’alto grazie al crono di 1’53”869, seguito dalla Honda del fratello Pol. Al momento Aleix è stato l’unico in grado di abbattere il muro dell’1’54”. Al terzo posto sale la Suzuki di Rins. 

   

16:29 Alex Marquez scalza il francese del team Pramac e porta la sua Ducati al settimo posto dietro alla Yamaha di Morbidelli.

16:28 Colpo di reni per Johann Zarco, che si prende la settima piazza davanti a Bagnaia.

16:25 Zarco arriva a toccare i 354 km/h di velocità sulla pista di Losail. Al momento il francese  è uscito dal proprio box, così come Miguel Oliveira con la KTM e Pecco Bagnaia con la Ducati ufficiale. 

16:22 Anche Joan Mir, così come Danilo Petrucci sono entrati in pista, mentre Crutchlow è salito in 13^ posizione a soli alle spalle della Ducati di Luca Marini.

16:19 Aprilia al comando in Qatar! Alle ore 16:19 Aleix Espargarò porta in vetta la RS-GP21, precedendo la Honda del fratello Pol di 234 millesimi. Che spunto quello dello spagnolo della Casa di Noale. Ora la sfida si accende, in pista ci sono anche Quartararo, Zarco. Proprio Quartararo scavalca Bastianini, relegando il romagnolo in quinta posizione. 

16:17 Balzo in avanti per quanto riguarda l'Aprilia di Aleix Espargarò, che sale in terza posizione alle spalle della Yamaha di Vinales, accusando 271 millesimi dalla vetta. Da registrare la caduta di Lecuona.

16:14 Quando mancano meno di tre ore allo spegnimento dei semafori, la classifica è particolarmente corta, dal momento che in un solo secondo sono racchiusi ben tredici piloti. Nel frattempo casco rosso per Aleix Espargarò al primo settore.

16:12 Saranno solo test, ma Enea Bastanini sembra cucirsi su misura questa Ducati. Al momento la Rossa più veloce in pista a Losail è la sua, distante quattro decimi dalla vetta (+0.402)

16:10 Enea Bastianini terzo, proprio così! Gran balzo del campione della Moto2, che accende addirittura un casco rosso nel primo settore. Non male lo spunto dell'alfiere Avintia, il migliore tra i rookie.

16:08 Franco Morbidelli è rientrato ai box. Tanto lavoro in questi giorni per il romano di Tavullia, che ha avuto modo di provare la nuova forcella anteriore portata in Qatar da Yamaha. 

16:05 Vinales è tornato ora ai box dopo aver svolto un long run, girando sull'1'54" basso. In pista rimane invece Pol Espargarò, mentre esce  dal proprio box Franco Morbidelli.

16:00 - Quando mancano 3 ore alla fine della giornata di test, Pol Espargarò resiste al comando, mentre Maverick sta facendo un long run con tempi molto interessanti. Una curiosità: tutte i 6 marchi che corrono in MotoGP sono nei primi 8 posti della classifica.

15:58 - Vinales migliora ancora e si mette in 2ª posizione a 0"344 da Pol Espargarò.

15:56 - Ora Vinales è 4°.

15:54 - Maverick Vinales sale in 5ª posizione.

15:44 - Pol Espargarò al primo posto con la Honda: 1'54"103 il suo tempo.

15:43 - Joan Mir si porta al 6° posto, migliora anche Luca Marini, ora il migliore dei debuttanti grazie al 10° tempo.

15:40 - Altro passo in avanti per Oliveira con la KTM: ora è 6°, dietro a Bagnaia e davanti a Rossi.

15:38 - Miguel Oliveira entra in Top 10 grazie all'8° tempo.

15:36 - Bagnaia scavalca Rossi e si piazza al 5° posto. Entra in pista anche Joan Mir.

15:32 - La classifica aggiornata: pol Espargarò al 3° posto, Rins all'8°. L'unico pilota a non essere ancora sceso in pista è il campione del mondo in carica Joan Mir.

15:24 - Rossi si migliora ancora: ora è 4° dietro a Quartararo, Morbidelli e Aleix Espargarò.

15:22 - Valentino Rossi si affaccia alla parte alta della classifica con il 7° tempo.

15:18 - Per 40 millesimi Fabio Quartararo scavalca Morbidelli e si mette in prima posizione.

15:16 - Anche Fabio Quartararo lima il suo tempo: è a 0"257 dalla vetta.

15:13 - Aleix Espargarò si avvicina a Morbidelli: ora è a 0"133.

15:12 - Caduta per Lecuona nel terzo settore della pista.

15:08 - Entra in pista anche Lorenzo Savadori che sta soffrendo per qualche problema fisico con una spalla come potete leggere QUI.

15:05 - Stefan Bradl è 9° davanti a Oliveira, Johann Zarco si mette al 6° posto dietro a Bagnaia.

15:00 - La classifiica 3 ore dall'inizio della giornata. Miller e Zarco si portano al 6° e 7° posto, fra i debuttanti Martin precede Bastianini con il 14° tempo. Tra gli ultimi piloti a essere entrati in pista c'è Bradl, che ieri ha sofferto una brutta caduta. Ancora ferme ai box le Suzuki di Mir e Rins.

14:57 - Fabio Quartararo ora si migliora: è 3°.

14:55 - Fabio Quartararo e Maverick Vinales sono ora al 5° e 6° posto.

14:43 - Già ieri i piloti ufficiali Yamaha hanno provato un nuovo parafanfo dalla forma inedita: la parte superiore è tagliata e ha assomiglia quasi a un becco d'anatra. Oggi lo monterà anche Valentino Rossi.

14:35 - La caduta non ha tolto fiducia a Pol Espargarò: ora 3° con la Honda.

14:33 - Fabio Quartararo si mette in 4ª posizione, migliorano anche Pol Espargarò (6°) e Oliveira (8°).

14.30 - Franco Morbidelli si mette al comando con il tempo di 1'54"588.

14:27 - Pol Espargarò è già rientrato in pista dopo la caduta e ha migliorato il suo empo, ora è 7° davanti a Morbidelli.

14:24 - Fabio Quartararo lascia il box.

14:17 - Zarco si mette al 3° posto, rossi al 5°.

14:16 - Valentino Rossi inizia con il piede giusto la sua giornata di test mettendosi al 6° posto.

14:15 - Bastianini sale in 7ª posizione, prima caduta di Pol Espargarò sulla Honda.

14:12 - La pista inizia ad affollarsi e cambia la classifica: Miller è 3°, Zarco 5° davanti a Morbidelli, 11° Bastianini.

14:07 - Altro miglioramento per Bagnaia, ora il gap da Espargarò è di 0"164. Intanto entra in pista Morbidelli.

14:05 - Bagnaia migliora ancora, è a 0"370 da Aleix.

14:03 - Francesco Bagnaia si porta al 2° posto a 0"625 da Aleix Espargarò.

14:00 - Allo scoccare delle prime due ore di test a Losail, il miglior tempo è di Aleix Espargarò davanti a Petrucci e Lecuona. Questa la classifica in questo momento, con Maverick Vinales che ha appena completato il primo giro cronometrato. 

13:57 - Pol Espargarò sale subito in quarta posizione alle spalle del duoTech3 composto da Petrucci e Lecuona. 

13:53 - Honda manda in pista Pol Espargarò. Lo spagnolo sta continuando il processo di adattamento alla RCV e ieri è stato tra i migliori. Negli incontri con i media di ieri, ha affermato di voler spingere ulteriormente oggi, per scoprire i limiti di una moto che nelle mani di Marquez è stata spesso imbattibile. 

13:48 - Questa la classifica quando mancano poco più di dieci minuti allo scadere delle prime dure ore di test oggi. Aleix Espargarò resta leader di classifica.

13:44 - Anche Miller scende in pista immediatamente dopo Bagnaia. 

13:43 - Pecco Bagnaia porta in pista la sua Ducati. Il compagno di squadra di Miller ieri ha chiuso in top ten la giornata, ma più che puntare sul giro secco è stato molto incisivo sul passo gara. Osservando i cronologici, è apparso tra i migliori assieme a quelli delle due Yamaha ufficiali. 

13:37 - Prende la via della pista anche Iker Lecuona in sella alla KTM del Tech3. Lo segue dopo poco anche Brad Binder con la KTM del Team Factory. 

13:35 - Arriva il momento anche per Luca Marini di entrare in pista. Ieri Marini è stato più lento degli altri due rookie Ducati e sembra che il problema principale sia legato all'ergonomia in sella alla Desmosedici. 

13:32 - Il pilota del Tech3 si avvicina ancora. Adesso è a circa sette decimi dal tempo segnato da Espargarò, che è anche in linea con il miglior riferimento di ieri di Petrucci. Un buon inizio dunque in questa sessione per Danilo. 

13:29 - Petrucci si mette subito alle spalle di Aleix Espargarò, anche se il riferimento è di quasi un secondo più lento rispetto a quello dello spagnolo. Danilo sta però continuando a girare migliorando ad ogni settore. 

13:26 - Scende in pista anche Danilo Petrucci. Il passaggio dalla Ducati alla KTM non si sta rivelando semplice per Danilo, che oggi punta a fare un sensibile passo in avanti. Di certo sta andando molto meglio il passaggio compiuto da Pol Espargarò, passato dalla KTM alla Honda ed in grado ieri di entrare in top five. 

13:24 - Un altro mezzo secondo tirato giù da Aleix Espargarò, che adesso va a lambire il limite del 1'55 e continua a migliorarsi nel terzo passaggio. Questa Aprilia sembra davvero nata bene. 

13:23 - Aleix Espargarò spinge ancora e porta il limite a 1'55.583, che rappresenta già un ottimo riferimento. Lo spagnolo si sta anche migliorando nel secondo passaggio. 

13:21 - Come avvenuto ieri, anche oggi Maverick Vinales sta compiendo degli in e out dai box senza completare il giro intero. Probabilmente sta svolgendo delle prove di ergonomia, lavorando sulla posizione in sella. Ne ha già compiuti tre. 

13:13 - Come previsto Aleix Espargarò si prende la vetta della classifica, con Pirro alle sue spalle. Questa la situazione al momento. Tanti piloti stanno finalmente scendendo in pista.

 

13:08 - Al secondo passaggio sul traguardo Aleix Espargarò gira già sullo stesso ritmo di Pirro. Probabilmente tra poco metterà la sua Aprilia in cima alla lista dei tempi. 

13:06 - Entra in pista anche Dani Pedrosa. Lo spagnolo della KTM non è mai stato incisivo sul giro secco in questi test, ma probabilmente entro domani toccherà anche a lui spingere al limite la RC16. In KTM sembra comunque che si lavori esclusivamente sul passo gara. 

13:04 - Adesso è il turno di Aleix Espargarò, che entra in pista con l'Aprilia RS-GP. In tutte le giorante di test disputate fino a questo momento, lo spagnolo è stato vicinissimo ai migliori con la moto di Noale, che è stata profondamente rinnovata. Savadori sta invece facendo i conti con l'infortunio alla spalla rimediato in allenamento che non gli permette di sfruttare al 100% il potenziale della moto. 

12:56 - Scende finalmente in pistail primo nome 'pesante' e si tratta di Maverick Vinales. Lo spagnolo ieri è stato l'autore della giornata più prolifica dal punto di vista dei giri, ma è stato anche autore di una innocente scivolata a fine turno. 

12:46 - Rientra in pista Tsuda con la Suzuki del test team. I big ancora non hanno fatto il loro ingresso in pista in questa giornata di test. 

12:42 - Ieri la Ducati si è presa due grandi soddisfazioni. Oltre al record sul giro conquistato da Jack Miller, ha fatto impressiona anche la velocità di punta toccata da Johann Zarco. Il francese del team Pramac è arrivato a 352,9 km/h, un primato davvero impressionante. Qui il suo commento condiviso ieri nell'incontro con i media. 

12:28 - La prima mezz'ora della giornata sta per concludersi e fino a questo momento sono solo Pirro e Tsuda ad avere dei giri cronometrati al proprio attivo. Gli altri piloti stanno probabilmente aspettando che le temperature dell'asfalto siano più vicine a quelle che ci saranno nel weekend di gara. 

12:20 - Momento di pausa sul tracciato di Losail. Per adesso nessuno sta girando, tranne Pirro che ha messo assieme 5 giri e sta affrontando il sesto passaggio. Ricordiamo cheieri lo stakanovista di giornata è stato Maverick Vinales, che ha messo assieme ben 77 giri del tracciato.  

12:16 - Pirro ci mette poco a piazzarsi davanti a Tsuda, girando in 1'58,083. 

12:12 - Replicando in modo quasi perfetto lo schema di ieri, il secondo pilota a scendere in pista dopo Tsuda è Michele Pirro con la sua Ducati. Il giapponese della Suzuki ha per ora girato in 2'00,702 un tempo lontano dai riferimenti di ieri. 

12:07 - Siamo ormai al quinto giorno complessivo di test, se consideriamo anche la prima giornata dedicata a collaudatori e rookie e ci avviciniamo sempre di più ai prmi verdetti. La Honda non può contare su Marc Marquez, ma Pol Espargarò è sempre più veloce con la RCV e ieri Stefan Bradl ha portato in pista la nuova carena Honda, molto simile a quella Yamaha. Leggi QUI l'articolo con le foto. 

12:03 - Esattamente come avvenuto ieri, il primo pilota a scendere in pista è Tsuda, il collaudatore giapponese della Suzuki. 

12:00 - Buongiorno e benvenuti alla nostra cronaca LIVE della seconda giornata di test a Losail, la quinta complessiva da quando la MotoGP è arrivata in Qatar. Ieri Miller e Quartararo hanno ritoccato il record del tracciato di Marc Marquez, ed oggi è plausibile che quel limite sia ulteriormente abbassato. 

Jack Miller ieri ha infranto il record del tracciato di Losail nella prima giornata della seconda sessione di test MotoGP 2021. Oggi tutti i piloti torneranno in pista e sarà interessante scoprire chi possa limare ulteriormente il riferimento segnato dall'australiano in sella ad una Ducati che sembra aver trovato la chiave per interpretare perfettamente la Michelin che la scorsa stagione aveva tanto fatto penare gli uomini di Borgo Panigale.

In gran forma, oltre alla Ducati, anche la coppia di piloti ufficiali Yamaha, con Fabio Quartararo e Maverick Vinales che hanno chiuso la giornata alle spalle di Miller. Vinales è anche incappato in una caduta fortunatamente senza conseguenze, verso la fine della sessione. Dopo le due M1 Factory, c'è stato al 4° posto il francese Johann Zarco, capace di portare la Ducati Pramac ai piedi della prima fila virtuale. Adesso Zarco disponde di una moto Factory e nel 2021 sembra il candidato perfetto a recitare il ruolo di outsider in ogni Gran Premio. 

Ieri è stato brillante anche Pol Espargarò, miglior interprete della Honda e 5° in classifica. Lo spagnolo sta prendendo sempre più confidenza con la RCV e di certo il primo approccio non è negativo. Se dovesse compiere qualche altro passo in avanti in questi ultimi due giorni di test, potrebbe diventare da subito uno degli aspiranti per il titolo iridato, in attesa di ritrovare Marc Marquez in sella. 

Ancora molto bene l'Aprilia con Aleix Espargarò, sesto alle spalle del fratello Pol. La RS-GP, profondamente rivista per il 2021, ha fatto oggettivamente un ulteriore passo in avanti. Aleix è costantemente tra i primi dieci in classifica, la moto di Noale è davvero molto veloce sul giro secco. La speranza è che possa confermarsi su questi livelli anche in gara. Non sono state troppo incisive le due Suzuki di Mir e Rins 7° e 8°, ma come spesso accaduto, per quanto sul giro secco la GSX-RR non riesca ad essere sempre al top, è sul ritmo gara che è in grado di fare la differenza. 

Ha fatto un discreto passo in avanti Valentino Rossi, che ieri è riuscito a togliere un secondo dal tempo segnato al termine della prima due giorni. Rossi ha chiuso in 13a posizione la giornata, ma negli incontri con i media è apparso molto più sereno ed anche rilassato. Oggi potrebbe compiere un altro passo in avanti. Alle sue spalle ha chiuso in 14a posizione Enea Bastianini, migliore tra i rookie in pista ancora una volta. 

La nostra cronaca LIVE della seconda giornata di test scatterà alle 12:00, stay tuned!

Questa la classifica della giornata di ieri:

Articoli che potrebbero interessarti