MotoGP, Test Qatar, day 3: Quartararo e Yamaha davanti alla Ducati di Miller

Si chiudono i primi tre giorni di test da Losail con l'Aprilia di Espargarò in 3° posizione a precedere Morbidelli. Bastianini il migliore tra i debuttanti  

Share


19:05 Termina anche la nostra cronaca LIVE di questa giornata, ma restate sintonizzati su GPOne.com per tutte le dichiarazioni dei protagonisti dal paddock di Losail. Stasera alle 21.30 ci sarà anche il nostro Bar Sport con Carlo Pernat che assieme ai nostri Paolo Scalera e Matteo Aglio racconterà tutti i retroscena di questa giornata di test. 

19:00 Bandiera a scacchi a Losail, Fabio Quartararo chiude la prima tornata di test 2021 in testa alla classifica con la M1 del team ufficiale Yamaha. Dietro al francese, staccato di soli 77 millesimi, si è posizionato Jack Miller con la Ducati. 3° classificato Aleix Espargarò con la Aprilia davanti al migliore degli italiani, Franco Morbidelli. Bradl è stato il pilota Honda più veloce di giornat, 5°, davanti a Zarco, Vinales e Mir. Bagnaia 9° con Rins a chiudere la top 10. Oliveira 11° è il miglior pilota KTM e precede Pol Espargarò. Bastianini è il miglior debuttante dei test che chiude con il 16° posto, 18° Marini e 19° Martin. 

18.50 A 10 minuti dal termine migliora i propri settori Taka Nakagami, ora è 13°

18:40 Si migliora anche Pecco Bagnaia, ora è 9° tra le due Suzuki ed accende un casco rosso nel primo settore.

18:32 Ancora Miller con quello che potrebbe essere l'ultimo lampo di giornata. L'australiano si porta 2° in classifica. Intanto possibile caduta per Rins

18:24 In costante miglioramento Miller che soffia la 5° posizione a Zarco

18:22 Ci prova Jack Miller che accende un casco rosso nel primo settore.

18:20 Quartararo si prende il miglior tempo dei test! Mancano 40 minuti al termine. Miglioramenti anche per Savadori

18:10 Si migliora Zarco che sale in 4° posizione. Settori interessanti anche per Alex Rins. 

18:03 Test conclusi per Joan Mir che tra 15 minuti terrà il suo media scrum

18:00 AGGIORNAMENTO AD UN'ORA DALLA FINE Franco Morbidelli sfiora il miglior tempo e si porta ad un millesimo da Espargarò. Seguono Bradl, Miller e le Yamaha ufficiali di Vinales e Quartararo. Mir e Rins 7° e 8° davanti alla miglior KTM, quella di Oliveira.Possibili cadute per Marquez e Vinales, il loro live timing è fermo al primo settore

17:47 Giri in progressivo miglioramento per Stefan Bradl. Il collaudatore Honda è 2° e ha ridotto il suo distacco da Aleix Espargarò a 58 millesimi.

17:45 Fa, infatti, un balzo in avanti Valentino Rossi. Ora è 18° a un secondo e mezzo da Aleix Espargarò

17:40 Continua il lavoro in pista per Valentino Rossi che al momento si trova in 23° posizione a quasi 2 secondi dalla vetta, il Dottore, però, sta migliorando i suoi tempi.

17:35 Recupera una posizione Lorenzo Savadori, 24° posto in costante miglioramento

17:30 La classifica aggiornata.

17:29 Vinales di porta al 4° posto e Oliveira all'8°.

17:27 Decimo tempo per Oliveira, tanti piloti in pista in questo momento.

17:24 Stefan Bradl al 2° posto a 0"190 da Aleix Espargarò.

17:20 Joan Mir si mette al 3° posto.

17:14 Jorge Martin si migliora, è 16° alle spalle di Bastianini.

17:06 Takaaki Nakgami sta provando una nuova carena sulla sua Honda, come mostrato con una foto su Twitter dalla giornalista Izaskun Ruiz.
 

17:00 Aleix Espargarò mette l'Aprilia davanti a tutti con il tempo di 1'54"152 quando mancano due ore alla fine dei test.

16:52 Rossi, Vinales e Quartararo stanno provando il nuovo telaio Yamaha, qualche aggiornamento al motore per Morbidelli.

16:48 Alex Rins migliora ancora e si porta al 4° posto con lo stesso tempo al millesimo di Bradl (1'54"658).

16:45 Alex Rins entra in Top Ten.

16:43 Lieve miglioramento per Danilo Petrucci sulla KTM, ora è 16°.

16:30 Jack Miller ritocca ancora il suo crono e mantiene la testa a 2 ore e mezza dalla fine dei test.

16:26 Jack Miller risponde a Morbidelli: 1'54"387 è il nuovo riferimento. Migliora Luca Marini, ora 17°.

16:25 Franco Morbidelli si porta al comando con il tempo di 1'54"585.

16:22 Franco Morbidelli sale al 2° posto a 13 millesimi da Bradl.

16:20 Fabio Quartararo si porta al 7° posto, davanti a Morbidelli e a 0"319 da Bradl.

16:09 Maverick Vinales sta lavorando sul passo con dei long run e il suo ritmo non è affatto male.

16:06 Il riscaldamento di Fabio Quartararo e Maverick Vinales prima di entrare in pista.

16:00 Alle ore 16 italiane, le 18 in Qatar, le Honda di Bradl e Pol Espargarò dettano il passo seguite dall’Aprilia di Aleix Espargarò e la Yamaha di Vinales. Bagnaia e Morbidelli gli unici italiani nella top ten, fuori invece gli altri, anche se bisogna sottolineare Bastianini a soli 8 decimi dalla vetta.

15:58 Pecco Bagnaia suona la carica ed è quinto con la sua Ducati ufficiale a 199 millesimi dalla vetta.

15:52 Enea Bastianini ci ha voluto subito smentire. Il pilota Avintia è 11° davanti alla Ducati di Bagnaia. Non male come colpo di reni quello del romagnolo.

15:50 Sale in decima posizione la Suzuki di Alex Rins a otto decimi dalla vetta.

14:47 Si rivedono in pista anche Marini e Bastianini, ma al momento nessuno di loro riesce a migliorare. Al momento sono fuori dalla top 20

15:45 Torna ora in pista Vinales, subito casco rosso nel primo settore, ma poi perde in quello seguente.

15:42 Al momento i fratelli Espargarò sono rispettivamente secondo e terzo con Pol davanti ad Aleix, mentre quarto Vinales. Soltanto 19° Petrucci a oltre un secondo e mezzo.

15:40 Aleix Espargarò torna in pista, accendendo due caschi rossi, ma poi vanifica tutto. Caduta per Nakagami nel primo settore. 

15:38 Mir si migliora ed è nono davanti alla Ducati di Bagnaia. Classifica corta con 13 piloti in un secondo.

15:35 A quanto pare Pol ha studiato bene questa notte. Sarà anche vero che sono test, ma questo secondo posto è senza dubbio una botta di fiducia per il numero 44.

15:32 Le Honda fanno la voce grossa a Losail! Bradl è primo e secondo c'è Pol Espargarò a soli 15 millesimi dal collaudatore tedesco. Lo spagnolo ha sfruttato l'ultimo giro per accendere tre caschi rossi e purtroppo perdere qualcosa nell'ultimo settore.

15:30 A Losail sono le 17:30 e Stefan Bradl comanda la classifica con il crono di 1’54”658. Lo bracca Aleix Espargarò, in ritardo di soli 36 millesimi, seguito da Vinales a meno di due decimi. Fuori dalla top ten Rossi, Petrucci e tutti i rookie.

15:24Maverick Vinales sta accendendo caschi rossi nei primi due settori, ma è il terzo quello dove fatica e perde tutto. 

15:22 La sessione si sta infiammando, tanto che in un secondo ci sono ben 11 piloti. Nel frattempo Vinales ci riprova con un casco rosso nel primo settore.

15:19 Aleix Espargarò non si ferma e si prende il secondo posto ai danni di Vinales. Ora Aleix è distante soli 36 millesimi dalla vetta. Attenzione anche a Zarco che fa toccare i 346,1 km/h con la Ducati.

15:17 Aleix Espargarò e l'Aprilia balzano al terzo posto, ma attenzione a Vinales, che tira fuori un casco rosso nel primo settore della pista. 

15:15 Torna in pista Lorenzo Savadori con l'Aprilia, così come Pecco Bagnaia con la Ducati. Occhio però ad Aleix Espargarò che accende un casco rosso nel primo settore. 

15:13 Il passo avanti importante lo fa Zarco, che con la Ducati si porta in quarta piazza, sopravanzando la KTM di Oliveira. 

15:11 Piccolo passo avanti per Valentino Rossi, che si porta in 12^ posizione a un secondo e tre decimi dalla vetta, mentre Zarco accende due caschi rossi.

15:08 Tra i rookie in azione, al momento l'unico in pista è Enea Bastianini. Martin e Marini sono infatti fermi ai box con Marti che è finito a terra.

15:05 Con ben 24 giri, al momento Maverick Vinales è il pilota che ha compiuto il maggior numero di giri.

15:02 Jack Miller aveva acceso un casco rosso nel primo settore, ma poi ha vanificato il suo vantaggio. Al momento Bradl guarda tutti dall'altro, avendo addirittura fatto meglio di Espargarò ieri con l'Aprilia.

15:00 Allo scoccare delle ore 15 italiane, le 17 in Qatar, Stefan Bradl ha portato la Honda al comando della sessione grazie al crono di 1'54"658, scalzando dalla vetta la Yamaha di Vinales.

14:59 Zampata di Bradl, è secondo dietro a Vinales!

14:58 Miguel Oliveira e la KTM mettono la quinta salendo fino al terzo posto alle spalle della Yamaha di Morbidelli.

14:56 Alex Rins e la Suzuki entrano nella top ten, così come Stefan Bradl e la Honda, al momento noni davanti allo spagnolo con il numero 42.

14:53 Rins sta iniziando a spingere, tanto da salire in 16^ posizione davanti alla KTM di Brad Binder. Al momento prestazione in ombra per il sudafricano.

14:51 Anche Alex Rins è sceso in pista. Inaugura la giornata con il 24° crono davanti alla Ducati di Pirro. 

14:48 Tornato in pista Rossi, così come Cal Crutchlow, che si mette davanti al 46, facendolo retrocedere in 14^ piazza davanti alla KTM Tech3 di Danilo Petrucci. In un secondo troviamo al momento racchiusi otto piloti con Valentino che accusa quasi un secondo e mezzo dalla Yamaha di Vinales.

14:45 Al momento Maverick Vinales risulta due decimi più lento rispetto alla prestazione fatta registrare ieri dell'Aprilia di Aleix Espargarò, il più veloce di tutti al sabato. Tanto lavoro in casa Suzuki, con Mir che dovrebbe scendere in pista con un nuovo telaio, mentre Guintoli sta provando una nuova specifica al motore per il 2022.

14:40 Nel frattempo si migliora anche Danilo Petrucci con la KTM del team Tech3. Al momento il ternano è 13° dietro alla Yamaha di Rossi.

14:38 Bradl sale ora in decima posizione, mettendosi davanti alla Suzuki di Mir, quest'ultimo atteso oggi con un nuovo telaio in pista.

14:36 Passo avanti anche per Stefan Bradl, che si porta in 12^ posizione alle spalle della Yamaha di Valentino Rossi.

14:33 Colpo di reni da parte di Fabio Quartararo che sale in terza posizione a 467 millesimi dal riferimento siglato da Maverick Vinales. Al momento tre Yamaha davanti a tutti, mentre Rossi è fuori dalla top ten.

14:30 La classifica aggiornata, quasi tutti i piloti sono già entrati in pista. All'appello mancano silo Rins e Oliveira.

14:15 La pista inizia ad affollarsi: Moribidelli è 2° dietro a Vinales e davanti ad Aleix Espargarò.

14:10 Maverick Vinales migliora ancora: 1'54"845, è già a circa 2 decimi dal tempo di Aleix Espargarò di ieri.

14:02 Vinales scavalca Pecco con il tempo di 1'55"187.

14:01 Pecco Bagnaia fa segnare il miglior tempo al suo 3° giro cronometrato.

13:55 Il momento dell'uscita dai box di Pol Espargarò.

13:50 Zarco migliora, è primo con il tempo di 1'55"796 davanti a Pol Espargarò, Nakagami e Lecuona.

13:44 Pol Espargarò si porta a 3 millesimi da Zarco, in pista anche Lecuona, Vinales e Nakagami.

13:42 Johan Zarco migliora il proprio tempo: 1'55"910, al 2° posto c'è Pol Espargarò davanti a Binder, Petrucci e Mir.

13:36 Entrano in pista Brad Binder e Pol Espargarò. Intanto Danilo Petrucci si è messo alle spalle di Zarco con il tempo di 1'57"021.

13:35  Lorenzo Savadori ha parlato con la stampa prima di entrare in pista per il secondo giorno di testa in Qatar.
Sono veramente felice di correre la mia prima stagione in MotoGP - le sue parole - Devo ringraziare per questa opportunità Aprilia e Fausto Gresini, cercherò di renderlo orgoglioso di me. Ora devo cercare di imparare meglio la categoria e le nuove gomme, avere un compagno di squadra veloce come Aleix Espargarò potrà aiutarmi. La nuova moto è un deciso passo in avanti rispetto a quella del 2020, è cambiata molto: nel motore, nell’aerodinamica, nel forcellone. Io ho solo bisogno di girare e di trovare fiducia nell’anteriore, soprattutto nelle curve veloci. Purtroppo qualche settimana fa mi sono fatto male a una spalla in allenamento, non sono al 100% ma riesco a guidare”.

13:30 Ad un'ora e mezza dall'inizio della sessione solo 8 piloti sono scesi in pista. A comandare il gruppo è Johann Zarco davanti al campione del mondo Mir e Danilo Petrucci. Dietro di loro la schiera dei collaudatori con Pirro a precedere la KTM di Pedrosa, la Suzuki di Tsuda e la moto n°1 dei tester Yamaha. Solo un giro di riscaldamento per Vinales

13:20 Inizia anche la giornata di Maverick Vinales, solo un giro di riscaldamento per lui

13:17 Prima posizione per Zarco che sta continuando a migliorarsi. Primi giri, invece, per Joan Mir. 

13:15 Scende in pista anche Johann Zarco che al secondo giro di giornata si è preso il secondo posto in classifica, puntando già alla vetta.

13:06 Ed infatti è Danilo Petrucci a prendersi il miglior tempo fermando il suo crono in 1:57.669

13:02 Si prende il miglior tempo Michele Pirro. Petrucci, però, sta girando su tempi già convincenti. 

12:58 Primi giri anche per Petrucci.

12:56 Rientrano in pista Tsuda e Pirro

12:50 Calma piatta a Losail, nessun pilota sta girando in questo momento. 

12:45 Continua a migliorare i propri tempi Dani Pedrosa, il nuovo miglior riferimento 1:58.290

12:42 Si prende il miglior tempo Dani Pedrosa davanti a Pirro. Nessun titolare in pista

12:35 Scende in pista anche Dani Pedrosa con la KTM

12:20 Primi giri anche per Yamaha con la moto n°1 dei tester. Per ora c'è Michele Pirro in testa alla classifica. 

12:10 Poca azione in questi primi minuti. Oltre al collaudatore Tsuda è sceso in pista solo Michele Pirro, ancora fermi tutti i piloti titolari.

12:01 Il primo a scendere in pista è Takuya Tsuda, collaudatore giapponese della Suzuki

12:00 SEMAFORO VERDE IN QATAR. Ecco però un video che riassume le migliori immagini della giornata di ieri

11:50 Tra i debutti della giornata di ieri ci sono stati anche quelli di Bagnaia e Miller sulle Ducati del team ufficiale, oltre che quello di Zarco nel team Pramac. Sul lungo rettilineo di Losail le Ducati (tutte, comprese anche quelle dei rookies) hanno mostrato di avere qualcosa in più dal punto di vista della velocità di punta e dell'accelerazione. Sarà tornato il "vantaggio Ducati" in quest'area anche grazie alla nuova aerodinamica?
LE PAROLE DI BAGNAIA E MILLER
LE PAROLE DI ZARCO
LA NUOVA AERODINAMICA DUCATI

11:45 Quindici minuti all'inizio della terza giornata di test, la seconda per i piloti titolari non debuttanti. Ieri, abbiamo visto tante "prime volte" in pista. Su tutti l'esordio di Valentino Rossi con la M1 del team Petronas e quello di Quartararo nel team ufficiale Yamaha.
LE PAROLE DI VALENTINO ROSSI 
LE PAROLE DI FABIO QUARTARARO

Inizierà alla 12 la terza giornata di test a Losail, la seconda per i piloti ufficiali essendo la prima riservata a debuttanti e collaudatori. I protagonisti della MotoGP avranno a disposizione 7 ore (fino alle 19) per continuare il lavoro sulle loro moto. Poi avranno due giorni di pausa, per poi tornare in pista da mercoledì a venerdì per altri tre giorni di test.
Quella di ieri è stata una giornata molto interessante, con piloti che hanno cambiato moto o squadra. Il più veloce è stato Aleix Espargarò con l'Aprilia, facendo segnare il migliore riferimento in 1'54"687 e precedendo Bradl sulla Honda, che aveva avuto l'opportunità di girare anche venerdì essendo nelle doppie vesti di pilota e collaudatore. Il campione del mondo Mir ha confermato la sua velocità con il 3° tempo, davanti a Milller, nel rosso ufficiale di Ducati (che ha portato una nuova carena). La KTM è stata 5ª grazie a Oliveira (anche lui passato al team factory), mentre la migliore Yamaha è stata quella guidata da Morbidelli (quindi la M1 2019) al 7° posto, dietro a Zarco. A chiudere la Top Ten ci sono Rins, Vinales e Alex Marquez (protagonista di una caduta).
Tredicesimo posto per Bagnaia davanti a Valentino Rossi (al suo primo giorno in Petronas) e Quartararo. Pol Espargarò ha chiuso al 17° postp il suoo primo giorno sulla Honda, precedendo Martin, che vince il derby fra i debuttanti, con Bastianini 20° e Marini 24°. Anche per Danilo Petrucci è stata la prima volta sulla KTM, ha chiuso 23° la prima giornata.
Continuate a seguirci su questa pagina per tutti gli aggiornamenti, le foto, i tempi e le curiosità in diretta dalla pista di Losail.

Articoli che potrebbero interessarti