Tu sei qui

Costruisci la tua Bagger da corsa per gareggiare nel MotoAmerica

Il King of the Baggers Invitational dell'anno scorso è stato un evento unico di grande successo al WeatherTech Raceway Laguna, ed è servito come "prova di concetto" per una nuova classe di corse in pista nella serie MotoAmerica.

MotoAmerica: Costruisci la tua Bagger da corsa per gareggiare nel MotoAmerica

Share


Il King of the Baggers Invitational dell'anno scorso è stato un evento unico di grande successo al WeatherTech Raceway Laguna, ed è servito come "prova di concetto" per una nuova classe di corse in pista nella serie MotoAmerica.

Per il 2021, la parola "Invitational" è stata eliminata dal nome, mentre sono stati aggiunti altri due weekend di gara per rendere il King of the Baggers un campionato di tre round. Ciò significa che il King of the Baggers è ora aperto a chiunque voglia trasformare una Indian Challenger o una Harley-Davidson Big Twin da una moto da turismo dotata di borse rigide in una moto da corsa KOTB dotata di componenti da corsa su strada di alta qualità.

Ma come? Beh, per questo, abbiamo cercato l'esperienza di S&S Cycle, Inc. Sono quelli che hanno costruito la Indian Challenger #29 che Tyler O'Hara ha portato alla vittoria nel King of the Baggers Invitational dell'anno scorso.

Ecco le informazioni privilegiate di S&S Cycle sulla costruzione di una Bagger vincente:

ALTEZZA DA TERRA

Le corse in pista raramente riguardano i rettilinei, e correre con una Bagger non fa eccezione. Il non-così-segreto per il successo è quello di far curvare quest grandi moto attraverso i tornanti il più velocemente possibile, e questo richiede ‘luce’ a terra.

Quindi, il primo passo è quello di inclinare la tua Bagger su ogni lato e determinare quali parti dure toccano per prime. Ovviamente, le pedane sono le prime parti OEM che dovranno essere rimosse. Dopo di che, l'ampio coperchio primario OEM e il sistema di scarico di serie a basso profilo generalmente entrano in contatto.

Le soluzioni di S&S Cycles per l'Indian Challenger sono:
Una copertura primaria in alluminio dal pieno che è smussata sul raggio inferiore per tenere il grande motore V-twin da 108 pollici cubici lontano da terra
Un sistema di scarico in acciaio inossidabile 2-in-1, progettato per essere montato in alto sul telaio
Un coperchio di accensione in alluminio dal pieno che permette allo scarico di infilarsi in alto e stretto sul lato destro del motore

ANGOLO DI STERZO

Le moto da turismo hanno generalmente un angolo di sterzo molto ampio e leggermente inclinato, che è quasi l'opposto dell'angolo di sterzo della maggior parte delle moto sportive.

Le soluzioni di S&S Cycles per la Indian Challenger sono:
Un set di forcelle Indian FTR1200 (regolate per il peso della Bagger)
Morsetti tripli in alluminio dal pieno che adattano le forcelle FTR1200 al tubo sterzo dell'Indian Challenger e forniscono regolazioni per l'inclinazione e l'avancorsa in modo che corrispondano più da vicino alle specifiche di una vera moto da corsa su strada
Ruote Performance Machine da 17", che consentono l'uso di pneumatici Dunlop da corsa su strada
Mozzi in alluminio dal pieno che adattano i cerchi Performance Machine alla Indian Challenger
Un cambio di valvola e molla sull'ammortizzatore posteriore Fox OEM della Indian Challenger
Un link di sospensione regolabile che solleva la parte posteriore della moto per una sterzata più rapida e una migliore distanza da terra

POSIZIONE DI GUIDA

La posizione di guida con i piedi in avanti di una moto da turismo è comoda su una strada aperta, ma è completamente sbagliata per le corse su strada, che richiedono una posizione del corpo molto più aggressiva con le ginocchia piegate e i piedi più in alto e sotto, o leggermente dietro, le anche.

Le soluzioni di S&S Cycles per la Indian Challenger sono:
Pedane regolabili in posizione, in alluminio dal pieno, che sono abbastanza alte da non toccare e mettono il pilota in una posizione più attiva per controllare la moto con il corpo
Manubrio Klock Werks Kliphangers, regolabile in altezza e inclinazione per tenere il pilota più basso e al riparo dal vento, pur restando comodo
Una sella personalizzata Saddlemen che è più alta e adatta al singolo pilota

FRENI

I freni anteriori e posteriori OEM della Indian Challenger sono perfettamente adatti al turismo, ma per velocità di ingresso in curva a livello di gara, è necessario un upgrade.

Le soluzioni di S&S Cycles sono:
Una pompa anteriore Brembo, tubi freno in acciaio inossidabile, pinze anteriori radiali Brembo, rotori anteriori flottanti Galfer e pastiglie Galfer
Una pompa posteriore Brembo, tubi freno in acciaio inossidabile, pinza posteriore Brembo, rotore posteriore Galfer e pastiglie Galfer

PESO RIDOTTO

Le moto da turismo sono pesanti, e trasformarle in moto da corsa su strada richiede l'uso di materiali leggeri al posto di alcuni componenti di serie.

Le soluzioni di S&S Cycles per la Indian Challenger sono:
Un serbatoio in alluminio di piccole dimensioni, costruito su misura, avvolto in un guscio in fibra di carbonio che imita il serbatoio di serie della Indian Challenger
Parafanghi anteriore e posteriore in fibra di carbonio
Borse rigide in fibra di carbonio
Dispositivi di fissaggio in titanio e/o alluminio al posto di quelli più pesanti in acciaio degli OEM

POTENZA

Il motore bicilindrico a V da 108 pollici cubici Power Plus raffreddato a liquido della Indian Challenger è un motore davvero solido e quasi pronto per le gare in formato OEM. Ma, dato che i motori girano ad un numero di giri molto più alto nella serie King of the Baggers, sono necessarie alcune modifiche di base.

Le soluzioni di S&S Cycles sono:
Un leggero lavoro di porting sulle teste dei cilindri
Alberi a camme Indian Stage 2
Un filtro dell'aria K&N ad alto flusso, che si combina con il sistema di scarico 2-in-1 per prendere più aria in entrata e pompare più aria in uscita, aumentando così i cavalli

BYOB sta anche per "Buy Your Own Bagger" Racebike

Non sei pronto a costruire la tua Bagger? Allora, che ne dite di un'altra opzione?

Attraverso una partnership esclusiva tra S&S Cycles e Indian Motorcycle di Metro Milwaukee, potete acquistare la vostra Indian Challenger King of the Baggers costruita secondo le vostre specifiche direttamente presso la loro concessionaria.

Dotata di tutte le stesse parti veloci della Indian Challenger di Tyler O'Hara che ha vinto la gara S&S Cycles King of the Baggers Invitational nel 2020, la vostra moto può essere pronta per la gara fin dall'inizio.

Per informazioni, contattate Indian Motorcycle of Metro Milwaukee al 262-706-4050 o andate su https://indianmotorcycleofmetromilwaukee.com

 

Photo courtesy di S&S e Indian Motorcycle of Metro Milwaukee.

Articoli che potrebbero interessarti