MotoGP, Rossi: "Con Petronas inizia una nuova sfida, voglio lottare per vincere"

Le prime parole di Valentino da pilota del team malese: "sono in una squadra giovane e competitiva. Con Morbidelli formeremo una coppia interessante, siamo abituati a sfidarci e ora lo faremo in MotoGP"

Share


Il numero 46 giallo è ancora su una Yamaha, questa volta le carene non sono blu ma nere e verdi, i colori del team Petronas malese. Valentino Rossi ha lasciato la squadra ufficiale per quella satellite per iniziare a scrivere l’ennesimo capitolo della sua infinita carriera. Il primo passo lo ha fatto oggi, indossando per la prima volta i colori di Petronas e svelando la sua M1.

È una nuova sfida per me, resto in Yamaha ma sarò in un nuovo team che ha mostrato di essere capace di fare grandi cose, l’obiettivo è fare lo stesso nel 2021 - le prime parole del Dottore - Sono molto felice, per me è una nuova esperienza e non vedo l’ora che arrivino il primo test e la prima gara. Sono cambiati colori e mi piace molto nuova livrea della moto, come quella del mio casco e della mia tuta”.

Valentino garantisce comunque di avere sempre la stessa voglia di vincere.

Voglio lottare per vincere delle gare e salire sul podio e per una buona posizione in campionato a fine anno - dice - Sono molto concentrato per fare meglio, sarò in un team giovane ma molto competitivo, la moto sarà la stessa di sempre e sarà divertente. Ho una lunga carriera e la M1 è mia moto, mi sento un pilota Yamaha. Non vedo l’ora di lavorare con il team e gli ingegneri per migliorare le prestazioni”.

Rossi avrà un compagno di squadra speciale.

Con Franco formeremo un coppia molto interessante, ci conosciamo bene, ci alleniamo sempre insieme e ci sfidiamo su diverse moto. Adesso lo  faremo con la  MotoGP” il commento del Dottore.

Articoli che potrebbero interessarti