KTM790 Urban Assault: Roland Sands regala look da Mad Max all'enduro austriaca

VIDEO - Le linee tese e spigolose della KTM hanno lasciato spazio ad elementi vintage perfettamente in armonia con la piattaforma ultramoderna. L'assalto alla città può avere inizio

Iscriviti al nostro canale YouTube

Share


Quando un cliente porta la propria moto dal preparatore californiano Roland Sands, può star certo di affidarla in buone mani. Sands è un autentico punto di riferimento per chi vuole distinguersi, per chi vuole uno stile unico e perfettamente riconoscibile e tutte le sue creazioni sono un autentico manifesto della sua incredibile arte. 

Anche nella sua ultuma creazione, ha perfettamente centrato l'obiettivo che era stato fissato dal cliente. Il proprietario di questa KTM 790 Adventure ha infatti posto una sfida pouttosto impegnativa al customizzatore americano, chiedendo di regalare un gusto retrò alla propria enduro austriaca. Un'impresa non facile se si considera il punto di partenza, ovvero una moto resa unica da un design ultramoderno, con linee tese, spigoli vivi e tutto ciò che rappresenta una perfetta antitesi col concetto di vintage o retrò.

Probabilmente Sands ha sentito proprio questo, ovvero il sapore della sfida quasi impossibile ed il risultato è davvero notevole. La moto prende il nome di KTM 790 Urban Assault e basta osservarla di sfuggita per notare la mole di lavoro svolto da Sands nel suo atelier. Il serbatoio originale ha lasciato spazio a quello di una Suzuki GT750, un'operazione che ha reso possibile lasciare in bella vista il bicilindrico austriaco. 

Cambia anche la firma luminosa di questa 790, con la moderna unità della Adventure sostituita da un faro tondo di derivazione Triumph aricchito da una griglia metallica tipica delle Scrambler di metà anni 70'. Un altro particolare 'sfizioso' è rappresentato dalla borsetta degli attrezzi posizionata sotto la strumentazione TFT, mentre il bauletto posteriore regala un minimo di capacità di carico alla moto. Singolare anche la tanica di benzina Rotox posizionata sul lato opposto allo scarico, che regala uno stile Mad Max al tutto e consente di recuperare qualche litro di capacità perso dopo la sostituzione del serbatoio originale. 

Di certo aver perso tutta la parte anteriore originale dell'Adventure avrà ridotto all'osso la protezione aerodinamica, ma siamo certi che il proprietario di questa Urban Assault fosse alla ricerca di ben altro e siamo altrettanto sicuri che Sands sia riuscito a mantenere fede alle aspettative relative al progetto. 

Articoli che potrebbero interessarti