Tu sei qui

Honda, KTM, Piaggio e Yamaha insieme per le batterie intercambiabili

Le quattro case motociclistiche daranno vita ad un consorzio per la creazione di batterie intercambiabili per e-scooter e non solo

Moto - News: Honda, KTM, Piaggio e Yamaha insieme per le batterie intercambiabili

Share


Un sistema standardizzato di batterie intercambiabili per cambiare il mondo della mobilità elettrica: è questo l’obiettivo comune di Honda, Yamaha, KTM e Piaggio che hanno unito le forze per formare un consorzio che porti finalmente ad allargarsi in maniera importante l’uso dei motocicli e dei veicoli leggeri elettrici.

Un nuovo standard

La notizia è di particolare importanza perché posa la prima pietra (anche se di un sistema simile ne avevamo parlato anche nel recente passato) di quello che potrebbe essere un definitivo cambio del paradigma elettrico.

Con un sistema standardizzato di batterie intercambiabili verrebbero annullati o quasi i tempi di ricarica, vista la facilità con cui si potrebbe cambiare la batteria esaurita con una carica in una semplice stazione di servizio, ma anche creare un ciclo vitale delle batterie più sostenibile e meno impattante per l’ambiente.

Un sistema del genere abbatterebbe anche i costi per le infrastrutture, rendendo così capillare la presenza di eventuali punti di cambio/ricarica batteria. Tutto con un solo fine: incentivare e rendere popolare e accessibile a larghe fasce di popolazione.

Una rivoluzione aperta a tutti

Il consorzio che vede i quattro colossi della mobilità cooperare inizierà le sue attività a maggio 2021, ma come si legge dalle note stampa condivise ci sarà spazio per tutte le realtà interessate al progetto all’interno della nuova realtà.

E se a qualcuno sembra strano che 4 diretti concorrenti possano collaborare ad un obiettivo comune le parole di Noriaki Abe, managing officer di Honda, fanno chiarezza:

“Lo sforzo globale di elettrificazione per ridurre le emissioni di CO2 su scala planetaria, è in una fase di accelerazione, soprattutto in Europa. Per la diffusa adozione dei motocicli elettrici, problemi come la distanza dei trasferimenti e i tempi di ricarica, necessitano di essere presi in considerazione, e le batterie intercambiabili sono una soluzione promettente. Considerando i vantaggi per i clienti, la standardizzazione di batterie intercambiabili e l’ampia adozione di sistemi a batteria sono vitali, ed è per questo motivo che i quattro costruttori membri hanno concordato la creazione del Consorzio".

Della stessa opinione è Michele Colaninno, Chief of Strategy and Product del Gruppo Piaggio: "L'introduzione di uno standard internazionale per un sistema di batterie intercambiabili garantirà l'efficienza di questa tecnologia, mettendola a disposizione dei consumatori. Infine,” ha concluso Michele Colaninno“la forte cooperazione tra produttori e istituzioni consentirà al settore di affrontare al meglio le sfide del futuro della mobilità".

Articoli che potrebbero interessarti