Tu sei qui

SBK, Filippo Fuligni con il Team RGR D34G Racing nel CIV SS600 2021

Filippo Fuligni correrà nella struttura gestita da Davide Giugliano nell'ambito della SS600 italiana e guiderà una Yamaha YZF-R6

SBK: Filippo Fuligni con il Team RGR D34G Racing nel CIV SS600 2021

Share


Una formazione in salute, fresca di salto di categoria, per confermarsi sulle prestazioni del recente passato tramite l'apporto di un giovane-esperto pilota. La prossima stagione Filippo Fuligni sarà presente ai nastri di partenza del CIV SuperSport 600 tra i ranghi del Team RGR D34G Racing di Davide Giugliano. Per la squadra dell'ex portacolori Althea Racing e Aruba Ducati nel World Superbike si tratterà dell'esordio assoluto in tale contesto e affiderà al bolognese una Yamaha YZF-R6 con il chiaro intento di rivestire un ruolo da protagonisti.

Progetto modificato in corso d'opera

Dalla prima apparizione nell'Europeo SuperStock 600 nel 2005, ne è passata di acqua sotto i ponti. Dopodichè World SS600, Europeo Stock 1000, una lunga militanza nel World SBK e una manciata di gare nel BSB. Può essere riassunta così la carriera di Davide Giugliano, contornata da ben 14 podi e 5 pole position nella top class del Mondiale delle derivate di serie, ma anche da infortuni e cadute. Appeso il casco al chiodo, dal 2019 l'originario di Roma ha deciso di passare dall'altra parte del muretto per mettere a disposizione la sua esperienza e creare una compagine rivolta ai talenti del motociclismo azzurro. Nell'ultimo biennio (sotto le insegne RGR TM Racing Factory Team nel CIV Moto3) ha saputo destreggiarsi alla perfezione in qualità di team principal con alfieri del calibro di Kevin Zannoni e Vicente Perez Selfa.

Lasciato alle spalle un amaro 2020, in cui lo spagnolo ha perso il titolo per un contatto con Alberto Surra a Vallelunga, in vista della prossima stagione l'intenzione di Giugliano era di approdare nel World SS600 con la medesima struttura (questa volta senza collaborazione con TM per ovvie ragioni). Un programma lavorativo già in rampa di lancio e non a caso negli scorsi mesi sono circolati numerosi nomi a riguardo, Randy Krummenacher in primis. Alla fine, per svariate vicissitudini i sogni del 31enne sono andati in fumo, gioco-forza con il conseguente ripiego sul Campionato Italiano Velocità.

Filippo Fuligni punto fermo

All'interno del polverone mediatico legato alle vicende dello svizzero, il perno del piano di Giugliano è sempre stato Filippo Fuligni. Fratello minore di Federico e dai trascorsi nel CIV e RFME CEV Moto3, CIV e World SS300, entrambe la parti avevano trovato un accordo di massima già sul finire dello scorso anno a prescindere dalla partecipazione o meno al Mondiale di categoria. Per il 22enne si tratterà della terza avventura in pianta stabile nel CIV SS600 e avrà modo di guidare nuovamente una YZF-R6, la stessa moto con la quale si è messo in mostra come baluardo del Team Rosso e Nero. Terminato il 2020 in ottava posizione con due quinti posti quali miglior piazzamenti, quest'anno l'imperativo è rientrare nella battaglia di vertice e tornare ad assaggiare il sapore del podio che manca oramai da Gara 2 al Mugello nel 2019. Al contempo, il binomio Fuligni-RGR D34G disputerà qualche gara da wild card nel World SS600.

GRIGLIA PROVVISORIA CIV SS600 2021:

Team Rosso e Nero: Roberto Mercandelli, Filippo Rovelli
Bike & Motor Racing Team: Matteo Patacca
Team Edard Kawasaki: Roberto Farinelli
Gomma Racing: Eugenio Generali, Andy Verdoia
AltoGo Racing: Kevin Manfredi
Speed Action: Gianluca Sconza
Tucci Racing Team: Andrea Tucci
Seven CTBK: Marco Bussolotti, Nicholas Luzzi
RM Racing: Luca Ottaviani
Promodriver Organization: Massimo Roccoli, Manuel Rocca
Rosso Corsa: Nicola Settimo
Renzi Corse: Livio Loi
BlackSheep Racing Team: Marco Muzio, Jacopo Facco
Extreme Racing Service: Davide Stirpe
RGR D34G Racing: Filippo Fuligni
Team Oscar: Leonardo Giallini

Articoli che potrebbero interessarti