SBK, Portogallo off-limits: BMW e Pedercini rinunciano ai test di marzo

Kawasaki ha prenotato la pista per giovedì 4 e venerdì 5, ma la situazione COVID stravolge i piani della preseason Superbike

Share


Quello della Superbike si preannuncia come un lungo inverno, dal momento che sarà necessario attendere fino ad aprile per il via della stagione. Le squadre però non rimangono di certo a guardare, iniziando a muoversi con largo anticipo.

In queste ultime settimane, nonostante un meteo poco favorevole, abbiamo comunque visto all’opera quasi tutti i top team. Da Ducati a Kawasaki, passando per Honda. Purtroppo è mancata all’appello Yamaha, la cui ultima uscita risale allo scorso novembre, mentre di BMW non ci sono tracce.

Già, perché fino ad oggi, la squadra di Shaun Muir ha preferito muoversi al riparo dei riflettori. Eppure una data era stata fissata: stiamo parlando del 4-5 marzo, quando van der Mark e Sykes sarebbero dovuti scendere in pista a Portimao, dal momento che Kawasaki aveva prenotato la pista.

A causa della situazione legata alla Pandemia e i crescenti contagi in Portogallo, BMW ha però deciso di rinunciare al test di inizio marzo, di conseguenza non vedremo all’opera Tom e Michael con la M 1000 RR di ultima evoluzione. Stesso discorso anche per Lucio Pedercini, che ha optato per non muoversi.

In giornata Kawasaki comunicherà quali squadre saranno presenti in pista. Resta l'attesa per capire se in sella alla ZX-10 RR ci sarà o meno Alex Lowes, infortunatosi circa due settimane fa con la moto da flat track

Share

Articoli che potrebbero interessarti