MotoGP, Francesca Novello: Sogno un figlio da Valentino Rossi, ma non il matrimonio

"Non serve avere una fede al dito, ma è una relazione importante. Sto un passo indietro, nel suo lavoro e lui fa lo stesso con me. E' simpatico e solare. Non gliene frega niente di dove sei a mangiare, se ti siedi per terra va bene

Share


A San Valentino una intervista alla metà del pilota italiano più titolato dell'era moderna ci stà.

Francesca Sofia Novello è stata ospite nel salotto di Verissimo, condotto da Silvia Toffanin. La modella e influencer, fidanzata di Valentino Rossi ha raccontato, ai microfoni di Canale 5, l’inizio della sua relazione con il Dottore e le prospettive sul futuro.

Come hai conosciuto Valentino? C’è stato il classico colpo di fulmine tra di voi?

Io e Vale ci siamo conosciuti casualmente, ci hanno presentato degli amici, quindi non è stato proprio un colpo di fulmine. Ci siamo frequentati per un anno, poi abbiamo capito che stavamo bene insieme e ci siamo fidanzati. Ora conviviamo, cioè le mie cose sono a Tavullia insieme al mio spazzolino, però io faccio un po’ avanti e indietro perché la mia famiglia è di Milano e anche la mia agenzia da modella. Da circa un anno lavoro molto sui social ed è una cosa che posso fare anche stando a Tavullia, ormai sono sempre più spesso lì anche perché ho le mie amiche, abbiamo due cani e la nostra vita insieme”.

Sui social abbiamo visto che lo hai seguito in Bahrain, vai spesso in pista per seguirlo?

“Non lo seguo sempre, cerchiamo di tenere le cose un po’ separate. Lui ha un lavoro, io ho il mio. Quando vado ai Gran Premi ci vado da tifosa, non lo seguo per altri motivi, ci vado perché mi fa piacere farlo e mi piace tifarlo. Lo seguo in due o tre gare all’anno. Io ho una paura mostruosa della velocità, mi fa paura vedere anche le moto che sfrecciano, figuriamoci se c’è Vale sopra… ancora peggio! Ho molta tensione quando vado alle gare, anche per questo me ne resto a casa volentieri”.

Com’è il TUO Valentino, quello lontano dai riflettori?

Io dico sempre che il mio fidanzato si chiama Valentino Rossi ma in realtà se non si chiamasse così sarebbe un fidanzato come altri, semplicissimo. Ci piacciono i film, i viaggi, le serie tv, stare con gli amici, andare a cena fuori, una vita assolutamente normalissima. È una delle cose che più mi ha colpito quando l’ho conosciuto. Vivendo a Milano mi è capitato di conoscere persone dello spettacolo e calciatori che avevano tutto un altro approccio, sia verso la donna, sia proprio come atteggiamento. Quando ho conosciuto Valentino mi sono subito resa conto che lui era terra terra, è come lo vedi: simpatico e solare. Non gliene frega niente di dove sei a mangiare, se ti siedi per terra va bene. È una cosa molto difficile da trovare ad oggi in un uomo, specialmente in un uomo così importante. Mi ha colpito e ho detto ‘sei quello giusto’”.

Ultimamente hai postato una foto con un anello e tutti si sono chiesti se ci fosse stata una proposta. Come stanno le cose?

“Un po’ tutti vorrebbero vedermi in abito bianco. Quella del matrimonio è una domanda che mi rimbomba nella testa e non ne posso più, nel senso che non sono cose da programmare, vediamo. Non saprei bene cosa rispondere ad una domanda sul matrimonio. Se avessimo dovuto ascoltare i giornali ci saremmo dovuti sposare già tre o quattro volte. È sicuramente una storia importante, credo che sia l’uomo della mia vita e quindi perché no? Per me non è indispensabile, se succede bene ma ci amiamo uguale, io dico sempre che non serve avere una fede al dito per avere fede nei cuori. Se capita bene!”

Per quanto riguarda la famiglia: hai il desiderio di diventare madre?

“Penso che sia un desiderio che fa parte dell’essere donna e io mi sento molto donna in questo senso. Ho questo sogno ma sono ancora molto giovane, c’è tempo e anche questa è una cosa che non programmiamo”.

Lo scorso anno hai partecipato al Festival di Sanremo e si è molto parlato di te, soprattutto per le parole utilizzate da Amadeus per quanto riguarda la tua relazione con Valentino. Cosa ne pensi tu di questa storia?

Io sono un passo indietro a Valentino e sono contentissima. O meglio, io gli sto un passo indietro come lui sta una passo indietro a me sul lavoro e nelle nostre vite pubbliche, e continuerò ad essere così. Non ho nessuna intenzione di stargli né davanti né di fianco per quanto riguarda il suo mondo, così come non vorrei che lui lo fosse nel mondo. È una questione di rispetto della figura e del mondo lavorativo, niente di più”.

Articoli che potrebbero interessarti