Suzuki: la Hayabusa Web Edition esaurita in due giorni

Da sempre unica nel suo genere,  la terza generazione del modello si autocelebra con una edizione limitata in 10 esemplari per il lancio, andata a ruba in pochi giorni

Share


Il pubblico italiano ha riservato un’accoglienza molto calorosa alla nuova Suzuki Hayabusa, svelata dalla Casa di Hamamatsu lo scorso venerdì 5 febbraio (qui il nostro articolo). Suzuki in Italia ha lanciato contestualmente una versione Web Edition super accessoriata, in tiratura limitata di solo 10 esemplari, prenotabile solo sul web store di Suzuki che, nel giro di poche ore, è andata esaurita. La corsa per aggiudicarsi la Hayabusa è stata velocissima. Tre moto risultavano già vendute nella mattinata, al termine della presentazione. Altre tre sono state assegnate nel pomeriggio di venerdì, mentre il sold out definitivo è avvenuto tra sabato e domenica. Questo sold out testimonia la tanto attesa per il ritorno in listino della moto che dal 1999 è il punto di riferimento indiscusso della categoria Ultimate Sport.

Via alle vendite

Da ieri, lunedì 8 febbraio, la moto può essere acquistata presso la rete dei concessionari Suzuki o prenotata sullo Smart Buy. La Hayabusa commercializzata per il mercato italiano è equipaggiata di serie con la cover monoposto e le cover degli specchietti carbon look.

Due le colorazioni previste per l’Italia: l’elegante abbinamento Nero/Gold, che riporta alla memoria la più celebre veste cromatica della prima Hayabusa, e la fresca livrea Silver/Rosso. In entrambi i casi il colore secondario riveste elementi che mettono in risalto le forme filanti delle sovrastrutture e il lavoro svolto in galleria del vento per massimizzare l’efficienza aerodinamica della Hayabusa. Il risultato è una sagoma che pare proiettarsi in avanti, ricordando il falco pellegrino giapponese da cui la moto prende il nome, e nella quale il pilota si integra perfettamente, complice anche l’arretramento del manubrio di 12 mm rispetto alle generazioni precedenti. La Hayabusa vanta uno tra i migliori coefficienti di penetrazione mai registrati per una moto di serie. Ciò permette al motociclo di ottenere una stabilità eccellente, anche quando si viaggia alla velocità massima, autolimitata a 299 km/h.
 

Articoli che potrebbero interessarti