Automotive: FAW e Silk EV firmano una Joint Venture, Modena torna protagonista

Annunciato l’avvio della seconda fase della collaborazione, mentre come designer è stato scelto Walter De Silva

Share


Modena torna protagonista, o meglio, continua ad esserlo! Vediamo perché... FAW, il più grande produttore di auto cinese con quasi 4 milioni di veicoli venduti in Cina e nella classifica Fortune 100 con 90 miliardi di dollari di fatturato, e Silk EV, società specializzata nell’ingegneria e nel design di auto, hanno annunciato l’avvio della seconda fase della collaborazione dopo il lancio dello scorso maggio. Le due società hanno confermato l’investimento di oltre un miliardo di euro e la firma di una joint venture volta alla progettazione, ingegnerizzazione e produzione di vetture di alta gamma full electric e plug-in nel cuore della Motor Valley, in Emilia-Romagna.

Walter De Silva e la sua matita

La gamma di vetture sarà progettata e sviluppata nella Motor Valley, dove Silk EV ha la sua sede centrale, mentre la produzione su larga scala avverrà sia nella Motor Valley sia a Changchun, dove risiede il quartier generale di FAW. Le due società hanno scelto Walter De Silva, designer di fama mondiale, come VP Styling e Design, ovvero responsabile del design della nuova gamma di vetture, che in Cina si legherà al brand Hongqi, mentre in Italia e nel resto del mondo il nome del brand è ancora in via di definizione.

A commento della partnership siglata oggi, Xu Liuping, Chairman e Party Secretary di FAW, ha sottolineato che "nell'ambito dell'iniziativa Belt & Road, questa joint venture rappresenta un traguardo importante per l'industria automobilistica cinese, italiana e mondiale. Per FAW è un'occasione unica per posizionare con ancora maggior forza il marchio quale eccellenza automobilistica nella provincia di Jilin, culla dell'industria automobilistica cinese, e per avvicinarci alla Motor Valley italiana, ecosistema integrato e ingegnerizzato a livello globale, rinomato per il suo patrimonio automobilistico di auto di lusso e da corsa – nonché un'opportunità per diventare il nuovo punto di riferimento nel segmento delle auto sportive elettriche”.

Silk EV – ha detto Jonathan Krane, Presidente di Silk EV – è entusiasta e onorata di collaborare con il Gruppo FAW, leader del mercato automotive cinese. Questa partnership strategica tra l’eccellenza automotive italiana e cinese permette di posizione la serie "S" come un connubio unico tra i segmenti dell’ultra-lusso, delle vetture sportive e di quelle elettrificate, che rappresentano quelle in più rapida crescita nel mercato mondiale. I nostri veicoli saranno in grado di combinare un'esperienza di guida emozionante, sostenibile ed esclusiva con l'uso di tecnologie all'avanguardia, facendo leva su un ecosistema globale di partner e fornitori di alto livello. Attraverso la collaborazione tra il Gruppo FAW e Silk EV, la serie “S” sarà precursore di una nuova era del lusso e della mobilità sostenibile”.

"Siamo di fronte a un progetto di straordinaria portata – ha affermato il Presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini Il fatto che la scelta sia caduta sulla nostra Motor Valley, la sola a livello mondiale, ci riempie d’orgoglio e premia gli investimenti che abbiamo fatto in ogni ambito, puntando sulla qualità: le reti dell’alta formazione e dell’alta tecnologia che vedono insieme università e imprese, i saperi e le professionalità che qui si possono trovare, ricerca e sviluppo, la logistica, la qualità della vita stessa, così come la capacità di risposta e di fare sistema di istituzioni ed enti locali".

Walter De Silva, VP Styling e Design Silk EV, ha aggiunto: “Sono entusiasta di dare vita al design della Serie “S”, siamo nella fase finale della realizzazione della S9, i cui elementi fondanti sono rappresentati dalla bellezza e dall’eleganza, incarnando “The essence of Beauty”. Grazie a questa Joint Venture, l’Italia e la Cina si pongono all’avanguardia dell’innovazione dell’industria dell’auto, stabilendo un nuovo modello culturale capace di creare un connubio tra l’essenza del design e la tecnologia, proprio come avviene tra questi due Paesi”.

Silk EV e FAW realizzeranno inoltre un futuristico centro di innovazione, completamente interconnesso, nonché impianti di produzione, un experience center nella Motor Valley. In aggiunta, verrà realizzato anche un secondo centro di innovazione a Changchun che si concentrerà sulla produzione dei modelli S5 e S3. Oltre ai dirigenti di Silk EV e FAW, alla cerimonia istituzionale hanno partecipato anche funzionari governativi italiani e cinesi. In rappresentanza dell’Italia erano presenti il Presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini e l’Assessore allo Sviluppo economico, Lavoro, Green economy e Formazione della Regione Emilia-Romagna Vicenzo Colla. Per la Cina, invece, hanno partecipato il Governatore della Provincia di Jilin, Jing Junhai, e Wang Kai, membro del Comitato del Partito centrale e Segretario del Comitato Comunale del Partito di Changchun, oltre al Segretario del Partito e Presidente di FAW, Xu Liuping, e il Presidente di Silk EV Jonathan Krane. La cerimonia ha visto la partecipazione anche di altri funzionari governativi di entrambi i Paesi e figure di spicco dell'università e dell'industria italiana.

Articoli che potrebbero interessarti