La nuova Aprilia RSV4 a Vallelunga: scatti rubati per la sportiva di Noale

GALLERY - L'abbiamo ammirata nelle immagini diffuse da Aprilia, ma il fotografo Giulio Di Natale l'ha immortalata in azione tra i cordoli. Curiosi di scoprire se funzionerà la 'cura' Biaggi

Share


Mantenere un segreto nel 2021 è una faccenda piuttosto complessa. Aprilia ne sa qualcosa, perché di certo non immaginava di trovare pubblicate le foto della RSV4 2021 mentre i collaudatori di Noale la stavano spremendo tra i cordoli di Vallelunga. Giulio Di Natale è invece riuscito nella piccola impresa, scattando tra l'altro delle ottime foto che permettono di ammirare in azione l'ultima versione dell'ammiraglia sportiva nata nell'ormai lontanissimo 2008. 

Tredici anni passati sviluppando sempre di più una moto che sin dalla sua nascita ha stibilito dei riferimenti, un progetto nato espressamente per vincere in pista e che ci è riuscito grazie ai titoli iridati racccolti in SBK da Max Biaggi e Sylvain Guintoli. La RSV4 è giunta alla completa maturità, perfezionando anno dopo anno le sue caratteristiche senza mai rinnegare il DNA che ha dato vita all'intero progetto e che affonda le radici nell'enorme know how di Aprilia Racing.

L'aerodinamica la fa da padrone in una estetica resa ancora più affilata e vicina allo stile imposto dalla RS660, un'altra moto nata a Noale che sembra destinata a scrivere una storia importante. Sulla versione 2021 fa il proprio debutto il forcellone con la capriata di rinforzo rivolto verso il basso, una chicca forse suggerita da quel vecchio volpone di Max Biaggi, che ha chiesto espressamente questa modifica per la sua personale RSV4 X (guarda QUI), che utilizza regolarmente per allenarsi in pista girando su ritmi assolutamente non lontani da quelli delle SBK che corrono nel mondiale. Osserviamo queste foto e la voglia di provare quanto siano riusciti a migliorare questa moto gli ingegneri di Noale, aumenta. 

Articoli che potrebbero interessarti