SBK, Davies: “Ho dei conti in sospeso e il fuoco dentro”

“Potevo anche smettere dopo l'ultima stagione, ma se sono ancora in Superbike è perché ho la certezza di poter vincere e puntare al titolo”

Share


Chaz Davies ha cambiato casacca. Già, perché nel 2021 lo vedremo in azione con i colori di Go Eleven. Dopo essere stato scaricato dal team ufficiale per fare posto a Rinaldi, Ducati, Feel Racing e Aruba gli hanno trovato una sistemazione nella squadra piemontese di Gianni Ramello.

Il debutto era atteso in occasione dei test di Jerez, ma purtroppo ci si è messo di mezzo il meteo a guastare i paini. Adesso non resta che attendere la prima metà di febbraio, probabilmente a Misano. Sta di fatto che in questi giorni il pilota gallese ha rilasciato una intervista a Dorna, raccontandosi tra passato, presente e futuro: “Ci sono stati alcuni momenti in cui ho pensato ‘forse questo è il modo migliore per chiudere’ – ha svelato - ho vinto infatti l’ultima gara a Estoril, ho fatto il mio lavoro e me ne vado a casa a testa alta. Ma dentro di me c’è ancora qualcosa che arde, ho ancora dei conti in sospeso e delle gare da vincere”.

Proprio questa motivazione ha spinto Chaz ha imboccare questa nuova strada: “Sono un team familiare, c’è un sacco di passione e già me ne sono accorto. È proprio il tipo di gruppo che vuoi intorno a te. Ho già vissuto delle situazioni simili nel corso della mia carriera e quando trovo questo tipo di ambiente personalmente riesco a dare tutto me stesso”.

Gli stimoli non mancano quindi al numero sette: “Sono convinto che possiamo continuare a lottare per il titolo proprio come tutti gli altri che sono qui – ha concluso - lo abbiamo dimostrato in precedenza e ancora più recentemente l’ho dimostrato in occasione dell’ultima gara. Per tutti questi motivi sono fiducioso”.

 

Articoli che potrebbero interessarti