SBK, Bautista: "Solo mezza giornata di test ma abbiamo trovato la direzione"

Pioggia e nebbia hanno condizionato le prove di Honda. Haslam: "le novità portate da HRC erano veramente interessanti"

Share


Honda ha tentato nuovamente la carta di Jerez dopo che i test della scorsa settimana erano stati annullati a causa del maltempo. Bautista e Haslam, però, non sono stati troppo fortunati e hanno dovuto fare i conti con pioggia e nebbia. Solo ieri pomeriggio i due piloti hanno potuto salire sulle loro CBR1000RR-R con la pista in condizioni di asciutto, mentre oggi le condizioni li hanno tenuti ai box e nel primo pomeriggio il team aveva già lascato la pista.

È stato comunque un test utile per Alvato e Leon che hanno potuto togliersi un po’ di ruggine e dare indicazioni agli ingegneri sullo sviluppo della moto in vista della nuova stagione. È stato sostanzialmente uno shakedown, che ha dato loro la possibilità di provare alcune nuove parti arrivate dal Giappone.

Al momento non si sa ancora quando Honda tornerà in pista per ulteriori prove considerata la difficoltà di fare programmi a causa dell’epidemia di coronavirus.

"Non siamo stati molto fortunati con il meteo, ci sono stare pioggia o pista bagnata, ma alla fine abbiamo sfruttato al meglio una mezza giornata, provando alcune novità che HRC ha portato per la prossima stagione - il bilancio di Bautista - Siamo stati in grado di raccogliere alcuni dati utili e ottenere alcuni riferimenti e almeno dare ai tecnici le indicazioni per poter continuare il loro lavoro di sviluppo. Quindi, con questo in mente, è stato un test importante e molto positivo, anche se breve. Ora abbiamo la direzione da seguire per fare i prossimi passi nei test futuri".

Sulla stessa lunghezza d’onda anche il suo compagno di squadra Leon Haslam.

"Il tempo qui è stato pazzo ma, onestamente, penso che questo test sia stato molto importante in quanto avevamo bisogno di valutare un bel po' di cose per la HRC - ha spiegato Leon - Anche se alla fine abbiamo avuto solo mezza giornata, siamo stati in grado di completare alcuni giri e dare agli ingegneri e al team le informazioni di cui avevano bisogno e così ora possono continuare il loro lavoro per preparare i prossimi test. È stato davvero bello tornare sulla mia CBR, le sensazione sono state buone e le novità che abbiamo provate erano molto interessanti, quindi ora sono ancora più motivato ad allenarmi nelle prossime settimane. Speriamo di poter fare di nuovo un test presto in modo da essere ben preparati per l'inizio della stagione".

Articoli che potrebbero interessarti