BMW lascia EICMA e Intermot: stop alle fiere, il futuro è digitale

La Casa tedesca non parteciperà più ai grandi saloni motociclistici e cambia strategia di comunicazione: eventi mirati e live sul web

Share


La pandemia del coronavirus ha cambiato il modo di comunicare e le piattaforme digitali sono diventate prioritarie per le grandi aziende, anche quelle motociclistiche. Non più stand nei saloni internazionali, ma streaming su internet per presentare le proprie novità.

Da questo punto di vista, BMW è intenzionata a spingersi ancora oltre e rinuncia all’EICMA di Milano e all'Intermot di Colonia, le due più importanti vetrine per le due ruote. La Casa di Monaco, con una nota, ha comunicato che i due saloni non rientrano più nei loro piani.

Le fiere sembrano appartenere al passato e BMW presenterà le sue novità in presenza a gruppi specifici di persone o sui canali digitali.

A spiegare questo cambio di strategia è stato il capo di BMW Motorrad Markus Schramm: “questo riallineamento della strategia di comunicazione per i nuovi prodotti e offerte di BMW Motorrad comprende format interni a BMW Motorrad e l BMW Group, nonché format esterni - sia live che digitali - tenendo conto dei rispettivi requisiti definiti dei diversi gruppi target e generi di media. Il nostro riallineamento strategico della comunicazione, in cui faremo maggior uso dei format live e digitali, ci permetterà in futuro di attirare ancora più persone in tutto il mondo verso i prodotti e le offerte di BMW Motorrad e di avvicinarle in modo ottimale e mirato”.

Quindi bisognerà dimenticare gli stand faraonici dove è possibile toccare con mano la moto dei sogni, per accontentarsi di vederle dallo schermo del proprio pc o del telefonino.

BMW ha fatto la prima mossa (anche se confermando la sua presenza alle manifestazioni locali), se anche gli altri costruttori dovessero seguirla fieri e saloni rischierebbero di finire presto nel dimenticatoio.

Articoli che potrebbero interessarti