SBK, Armando Pontone e Bike & Motor Racing Team di nuovo insieme nel 2021

Pontone sarà presente al via del National Trophy 600 in sella ad una YZF-R6, con l'obbiettivo di puntare al titolo e la speranza di disputare qualche wild card nel Mondiale

Share


Qualche anno fa era considerato una delle promesse italiane più interessanti, adesso sta cercando di ricostruirsi una carriera in seguito ad un brutto infortunio. In vista del 2021, Armando Pontone ha rinnovato il proprio contratto con Bike & Motor Racing Team. Il binomio sarà presente nel contesto del National Trophy 600 con il chiaro intento di puntare al titolo, senza distogliere lo sguardo dalla possibilità di disputare qualche wild card nel World SuperSport 600.

Dai trascorsi in 125cc, Moto3, Europeo SuperStock 1000 e World SuperSport 300, l'originario di Pontecorvo ha vissuto un lungo periodo di transizione. A causa di svariate vicissitudini, dei continui cambiamenti di sella e problemi fisici vari, dal 2013 in avanti Armando Pontone non era mai riuscito a trovare la dimensione ideale. Malgrado sia stato condizionato dalla pandemia da COVID-19, nel pazzo 2020 ha avuto l'opportunità di esordire nel National Trophy 600 grazie al Bike & Motor Racing Team. In sella ad una Yamaha YZF-R6, Pontone si è reso grande protagonista del trofeo organizzato dal Motoclub Spoleto annoverando una vittoria e due secondi posti nelle sette gare andate in scena. Giunto alla finalissima di Vallelunga da leader in classifica, una caduta lo ha costretto a correre senza cupolino nella seconda parte della decisiva Gara 2 dopo l'esposizione della bandiera rossa.

Malgrado la sfortuna, con i conseguenti sogni di gloria andati in fumo, Armando Pontone ha vissuto una vera e propria seconda giovinezza. In virtù di tali prestazioni, il 28enne ha voluto proseguire fortemente con Bike & Motor Racing Team. Una decisione ponderata, che pone le basi per un tanto solido quanto ambizioso progetto: gareggiare per una seconda volta nel NT600, con l'obbiettivo di affermarsi definitivamente, con la speranza di ben figurare anche nel palcoscenico internazionale. Infatti, oltre al trofeo, la volontà di entrambe le parti è di essere al via di alcune tappe del Mondiale di categoria nelle vesti di wild card.

"È stato un 2020 intenso, ricco di emozioni e soddisfazioni. Il feeling con la moto si è rivelato ottimo fin da subito e questo ci ha permesso di lottare con i migliori in ogni gara, la vittoria finale è mancata per un soffio, ma ci rifaremo. Le ambizioni per il prossimo anno sono quelle di vincere il National Trophy 600 e partecipare, ben figurando, a qualche gara del Mondiale SuperSport 600", ha concluso Pontone.

Photocredit @ArmandoPontone Facebook

Share

Articoli che potrebbero interessarti