Tu sei qui

Yamaha Niken, novità in arrivo per il 2021?

L'anno prossimo dovremmo vedere un nuovo Yamaha Niken, con una moto triruote aggiornata nel motore, quello della MT-09 e nell'estetica.

Moto - News: Yamaha Niken, novità in arrivo per il 2021?

Tra le novità 2021 manca il tri ruota Yamaha Niken. Per ora. Lasciando da parte i progetti di un tri ruota ibrido, però ci viene molto difficile pensare che se ne possa privare, anzi ci aspettiamo un rilancio con motore aggiornato Euro 5 e novità estetiche e tecnologiche.

Novità in arrivo

Yamaha Niken ha sparigliato le carte: il tre ruote dei Tre Diapason è la più ambiziosa interpretazione di questo veicolo e dilla mobilità, non solo urbana.

Al momento, Yamaha non lo ha incluso nelle novità 2021, ma c'è da aspettarsi la sua seconda generazione, equipaggiata con il motore omologato Euro 5 dell'ultima versione della hypernaked MT-09.

L'attuale versione del Niken utilizza il motore a tre cilindri da 847 cc che eroga una potenza di 115 CV, sempre derivato dalla precedente MT-09.

Questo però è un'unità ferma al precedente standard Euro 4 che necessita un aggiornamento per essere commercializzato in Europa, ma anche con altri paesi incluso quello di casa, il Giappone, che è sempre più allineato con quello europeo per la riduzione delle emissioni di scarico.

Nuovo motore

La cosa più semplice da fare, da un punto di vista tecnico, è quella di trapiantare il motore della MT-09 2021 nel Niken, con adeguati accorgimenti per modularne il comportamento.

Si tratterebbe di allungare la corsa e l'alesaggio, portando la cilindrata da 847 cc a 889 cc, cosa che comporterebbe un incremento di potenza da 117 CV a 119 CV, mentre la coppia da salirebbe da 87 Nm a 93 Nm.

Valori particolarmente utili per un veicolo pesante com'è lo Yamaha Niken.

Però bisogna vedere come inserire la nuova unità, perché sarà necessaria con ogni probabilità anche un nuovo telaio, proprio com'è successo per le versioni 2021 della MT-09 ma anche della Tracer 9.

Le novità tecniche dovrebbe far seguito poi a quelle estetiche, con nuovi gruppi ottici, una nuova strumentazione che permetta anche l'accoppiamento con lo smartphone.

Quali sono le tempistiche difficile poterlo dire, a causa della pandemia da coronavirus che ha rallentato i progetti e condizionato tutti i costruttori.

Possiamo immaginare che possa essere a disposizione per la primavera 2021 e chissà che non sia possibile vederlo in occasione del Motor Bike Expo di Verona, come sorpresa di Pasqua.

Articoli che potrebbero interessarti

 
Privacy Policy