Tu sei qui

SBK, Barni-Rabat: stretta finale sotto l’albero di Natale!

Tito è prossimo a salire in sella alla Ducati V4, entro le festività natalizie l’atteso annuncio della nuova avventura in Superbike

SBK: Barni-Rabat: stretta finale sotto l’albero di Natale!

Share


Il 2020 si sta avvicinando alla sua conclusione e di conseguenza non mancano i botti di fine anno. Da festeggiare c’è ben poco, vista la Pandemia che ha segnato la vita di ognuno di noi, i botti sono ovviamente riferiti alle ultime trattative di mercato in vista della prossima stagione.

Uno dei nodi da sciogliere è senza dubbio quello legato al team Barni, reduce da  un 2020 dal retrogusto amaro. Prima l’infortunio di Camier, poi l’arrivo di Melandri, in seguito Cavalieri e Ferrari a scambiarsi la sella. Le ambizioni erano grandi da parte del patron Barnabò, ma alla fine sono state tradite.

Per il 2021 la squadra bergamasca ha però voluto rilanciare, affidandosi alle qualità di Tito Rabat. Dopo che si è conclusa l’avventura in MotoGP con Avintia, lasciando spazio a Luca Marini, lo spagnolo ha fatto di tutto per rimanere nel paddock del Motomondiale, ma ogni tentativo si è rivelato vano. Ecco quindi la scelta di guardarsi attorno, decidendo quindi di ripartire dal paddock delle derivate, grazie anche al sostegno di Ducati.

Entro le festività natalizie, è infatti atteso l’annuncio del passaggio di Tito Rabat nel team Barni. Una trattativa che vi avevamo anticipato da mesi, pronta però a concretizzarsi. Le aspettative sono quindi grandi da parte di Barnabò, così come dello stesso Tito, affamato di riscatto nelle derivate. Proprio per questo motivo, l’obiettivo della squadra bergamasca è stata  quella di andare incontro a ogni richiesta da parte del pilota e di conseguenza non è da escludere un passaggio delle sospensioni di Showa ad Ohlins. Di questo però lo scopriremo nel momento in cui il team diramerà la propria comunicazione ufficiale.

Sta di fatto che per Natale, Marco Barnabò si è fatto un bel regalo sul fronte Superbike. Al tempo stesso non dimentichiamo poi il CIV, dove la squadra rinnoverà il proprio impegno.      

Articoli che potrebbero interessarti