MotoGP, Briatore: "Rossi ritirati, non hai più l'età, non sei Ibrahimovic"

Per il manager il ritorno di Fernando Alonso in F.1 a 39 va bene, ma a Valentino, 42 anni nel 2021, consiglia di ritirarsi: "troppo pericoloso, Ibrahimovic rischia un calcio nelle caviglie, lui di farsi male"

Share


All’età di 39 anni Fernando Alonso ha pianificato il suo ritorno in F.1, con Renault. Da quando ha lasciato la McLaren alla fine del 2018, Alonso - che non ha mai smesso di correre gareggiando (solo per citarne alcuni) nel Campionato del Mondo Endurance, nella 24 Ore di Le Mans, nella 500 Miglia di Indianapolis e nel Rally Dakar - ha deciso che il suo vero amore era la F.1.

Ora, chiunque conosca la massima Formula automobilistica sa che Fernando è stato un protetto di Flavio Briatore, uomo di rara intelligenza, come ha dimostrato nei suoi anni alla guida del progetto Benetton. A Flavio, però, piace esagerare andando spesso controcorrente e lo ha dimostrato in una intervista a 'Radio Radio', allorché ha consigliato a Valentino Rossi, che gareggerà con Petronas, fuori dal team ufficiale Yamaha, nel 2021 a 42 anni di età di ritirarsi.

Due pesi e due misure?

"Consiglio a Rossi di fermarsi, vogliamo ricordarlo come un grande campione. Ci sono momenti in cui l'età è importante. È grande, ha vinto tutto, ma arriva un giorno in cui non si può andare avanti, gli anni passano e non si ha più la motivazione di una volta”, ha detto Briatore, famoso per le sue battute delle quali ne ricordiamo una epica: “Io e Naomi aspettiamo un bambino? Mannò, semmai un cappuccino!”.

Magnificamente NON politicamente corretto, in direzione ostinata e contraria Flavio ha ribadito il suo pensiero sul numero 46 e nel corso dell’intervista ha fatto anche un paragone calcistico.

“A 39 anni Ibrahimovic è ancora pienamente competitivo come giocatore a Milano. Lui è un caso speciale, ha condotto una vita completamente dedicata allo sport, non fallisce mai. Ma una cosa è farsi dare un calcio alla caviglia e un'altra è andare a 300 km/h, sbagliare una curva e avere un incidente. Una cosa è essere un calciatore e un'altra è essere un motociclista. A quell'età i riflessi cambiano, tutto cambia”.

Beh, non ha torto, ma non ci sembra che Vale se ne vada in giro per i circuiti tamponando altri concorrenti o sbagliando le staccate…comunque sia, grande Flavio che dice sempre ciò che pensa!

Articoli che potrebbero interessarti