Tu sei qui

La Yamaha Ténéré vola nelle vendite e sotto la manetta di Alessandro Botturi

Nel 2021 sarà la sua moto ufficiale del Campionato Italiano Motorally. La moto da gara di Botturi è strettamente derivata da quella di serie, semplicemente installando la componentistica giusta.

Iscriviti al nostro canale YouTube

Share


di Aldo Ballerini

Si è parlato tanto della Ténéré 700, e le prove che abbiamo eseguito hanno dimostrato che è una moto valida sia su strada, quindi alternativa "leggera" alle maxi enduro stradali, si in off-road. In questo ambito quale miglior testimone si può avere se non Alessandro Botturi, che dopo una strepitosa stagione di gare l'ha scelta per passare correre nel Campionato Italiano Motorally.

A suo giudizio la base, con il bicilindrico parallelo di 689 cc, nata per i rally e le avventure sulle lunghe distanze, è ottima per trasformarsi, in una moto da gara, semplicemente installando la componentistica giusta. Tra questa citiamo lo scarico Akrapovic e il road book già pronto per le gare; la parte del leone la fanno le sospensioni Öhlins.

Articoli che potrebbero interessarti