Tu sei qui

Mercedes-Benz EQ Emotion: il futuro della Stella, è elettrificato

Al via un nuovo corso strategico. Dai mild hybrid EQ BOOST a 48 V alla gamma plug-in EQ POWER più ricca del segmento premium, fino all’elettrico puro di Smart, EQC ed EQV

Iscriviti al nostro canale YouTube

Share


Il circuito fuoristrada di Vallelunga non è propriamente la Parigi-Dakar e la GLE 4matic non ricorda assolutamente la superspartana 230 GE che abbiamo portato al traguardo della maratona africana nel 1984. L'interno è lussuoso, insonorizzato e confortevole: si guida anche sul fango sdrucciolevole del percorso con una mano sola sul volante. Ah, il progresso!

Poi, improvvisamente, il sentiero scompare davanti alle ruote, discesone della madonna. Tipo duna barcana, insomma. Arrivi sull'orlo e non sai cosa c'è dall'altra parte. In condizioni normali - col 230 GE cioè - dovresti affidarti alla sensibilità. Piede sul freno, pronto a rilasciarlo al minimo segno di bloccaggio o di intraversamento. Magari servirebbe, in questo caso, anche un leggero colpetto di gas. L'errore? Non consentito, pena il ribaltamento.

Paura per quella paccata di anni trascorsi che sicuramente ti hanno arruginito? Macché, sulla GLE premi un pulsante, prima di iniziare la discesa e, con velocità controllata a 6 Km/h fa tutto da sola! Però il divertimento è lo stesso.

Non mi è andata sempre così bene nel fine settimana a Vallelunga 'EQ Emotion' organizzato dall'ottimo Eugenio Blasetti: nell'electric experience alla guida di una Smart Elettrica - zero controlli - ho affrontato il 'piccolo' di Valle con la baldanza del ventenne registrando un primato: mi sono girato alla Viterbo, al Semaforo e al Tornantino. Sono le prime tre curve...

Vabbè, ne abbiamo fatte di ogni, fra mattinata e pomeriggio, scoprendo fra elettrico puro, ibrido plug in che Mercedes ci sta preparando un futuro divertente (anche per noi vecchi petrol-head).

(p.s.)

Non si fa che parlare di elettrico, ed infatti, Mercedes-Benz non ha tardato ad annunciare il nuovo corso strategico. Questo perseguirà una crescita redditizia nel segmento del lusso e mirerà alla leadership nella trazione elettrica e nel software per auto. Il futuro della Stella? Veicoli elettrici su piattaforme dedicate e software per auto proprietari. La strategia recentemente annunciata prevede la ridefinizione del portafoglio di prodotti e della comunicazione stessa del Marchio per offrire una nuova esperienza del lusso, sempre più elettrica, basata su software e, naturalmente, sostenibile.

Strategiche saranno anche le nuove piattaforme EVA (Electric Vehicle Architecture), dedicata alle vetture di segmenti superiori ed MMA (Mercedes-Benz Modular Architecture), progettata, invece, per auto compatte e di medie dimensioni. Dal 2025 si punta a forti margini di contribuzione per tutte le nuove architetture grazie all'elevata condivisione, ad investimenti controllati e alla continua diminuzione dei costi dei sistemi di batterie. Entro il 2030, il portafoglio elettrificato xEV sarà gradualmente espanso, fino a raggiungere una quota superiore al 50% sul totale dei prodotti e nello stesso periodo il numero di varianti di motori a combustione diminuirà del 70%.

Electric First: un piano ben definito

Nell'ambito della strategia "Electric First", il prossimo anno debutteranno la nuova EQA, l’EQS e l’EQS AMG, mentre all’inizio del 2022 sono attese la EQB e la EQE. La EQS sarà la prima vettura realizzata sulla nuova architettura EVA (Electric Vehicle Architecture) e avrà un'autonomia elettrica di oltre 700 km (WLTP). Sarà seguita dall'EQE, dall'EQS-SUV e dall'EQE-SUV. Dal 2025, molti altri modelli arricchiranno il portafoglio di veicoli elettrici grazie alla seconda nuovissima piattaforma elettrica dedicata, la Mercedes-Benz Modular Architecture (MMA), progettata per auto compatte e di medie dimensioni.

Mercedes-Benz trasferirà ancora più risorse e competenze nello sviluppo di prodotti a trazione elettrica e investirà in nuove tecnologie e driver per accelerare l'autonomia e l'efficienza elettrica. La prossima generazione di motori elettrici è sviluppata internamente e sarà caratterizzata da inverter sofisticati e tecnologia ad alta tensione. L'azienda sta compiendo enormi passi avanti nella tecnologia delle batterie, con la ricerca e lo sviluppo di batterie prodotte ‘in house’ accompagnata da partnership con i principali player strategici CATL, Farasis e Sila Nano, oltre naturalmente a Geely Holding Group con cui è stato recentemente annunciato l’accordo per lo sviluppo di un sistema di propulsori altamente efficiente, specifico per le applicazioni ibride.

Mercedes-Benz ha, inoltre, annunciato il programma di sviluppo tecnologico Vision EQXX, con l’obiettivo di costruire un veicolo elettrico dotato di un'efficienza e un'autonomia sorprendenti. Mercedes-Benz ha incaricato il suo team di ingegneri di spingere i confini dell'autonomia elettrica e dell'efficienza formando una squadra interfunzionale e multidisciplinare con sede a Stoccarda, supportato da specialisti del gruppo Mercedes-Benz F1 HPP (High Performance Powertrain) nel Regno Unito, che portano il proprio know-how per aumentare la velocità di sviluppo, forti dell’esperienza nel motorsport. Sebbene Vision EQXX sia un programma di sviluppo tecnologico, si prevede che porterà a innovazioni che si faranno rapidamente strada nelle auto di serie.

 

Articoli che potrebbero interessarti