MotoGP, Marc Marquez: una settimana per decidere se operarsi di nuovo

Secondo fonti spagnole, il 1° dicembre il campione della Honda e i medici capiranno se un 3° intervento al braccio sarà necessario

Share


Alberto Puig, team manager di Honda, aveva dichiarato: “non sono un medico e non ho una sfera di cristallo, quindi non posso dire quando Marc Marquez tornerà ma solo sperarlo”. Sono passati più di 4 mesi dall’incidente di Marquez a Jerez, il campionato è finito senza che potesse correre nemmeno una gara e non si sa ancora quando potrà risalire in moto.

Nelle scorse settimane erano spuntate le prime indiscrezioni sulla necessità di una terza operazioni, prima Honda le aveva smentite ma poi non aveva potuto negare la possibilità di un altro intervento per Marc.

Il quotidiano spagnolo El Pais oggi ha aggiunto altri elementi e, secondo le sue fonti, non c’è solo la possibilità concreta che Marc torni in sala operatoria, ma anche una data entro cui si dovrà prendere una decisione. Marquez, entro il 1° dicembre, poco meno di una settimana da oggi, dovrà confrontarsi con i dottori e decidere se una terza operazione è necessaria per la sua guarigione.

L’ipotesi più probabile è che il pilota spagnolo soffra di pseudoartrosi e che per guarire definitivamente debba sottoporsi a un trapianto osseo. Un’operazione del genere, naturalmente, richiederebbe un lungo periodo di recupero.

Nelle scorso settimane ne avevamo parlato con il dottore Claudio Costa che ci aveva spiegato: “se dovesse fare un intervento ora sarebbe a malapena pronto per i test del prossimo anno”. È passato però del tempo da quell’intervista e Marc rischierebbe di non essere in sella nemmeno a Sepang agli inizi di febbraio.

I medici, nei prossimi giorni, verificheranno se l’omero si stia risaldando correttamente, altrimenti non si potrebbe evitare l’intervento.

Share

Articoli che potrebbero interessarti