Moto2, Edgar Pons attacca il casco al chiodo, continuerà nel team del padre

Dopo Axel si ritira anche Edgar, il secondo dei figli del due volte iridato della 250 Sito Pons. Lavorerà nel team di famiglia

Share


Il padre, Sito, oggi team manager, ha vinto due titoli iridati in 250, poi ha gestito con successo un team in MotoGP ed attualmente è in Moto2. I figli hanno avuto meno successo sulle due ruote ed ora, dopo il prepensionamento di Axel, è ora Edgar, il figlio mediano di Sito, a lasciare. A Lucas, il terzo figlio, invece, le moto non sono mai piaciute .

Dopo aver corso con il team Gresini - 26° con 5 punti - dopo un tentativo di andare in Supersport, ha scelto di continuare  nel team del padre, ma non ne ruolo di pilota.

Ecco i comunicato:

Due titoli nel Campionato Europeo, 14 vittorie e 25 podi in 41 gare FIM CEV Moto2 e 62 Gran Premi nel Campionato del Mondo Moto2. A 25 anni questo è il record sportivo di Edgar Pons, che ha deciso di abbandonare la sua attività professionale alla fine della stagione 2020.

Soddisfatto dei successi ottenuti, Edgar Pons ha preso la decisione di cercare nuove sfide e motivazioni in altri ambiti legati alla sua passione, il motociclismo, cercando di restituire tutto ciò che gli ha insegnato il motociclismo durante le sue otto stagioni e di poter contribuire con la sua esperienza e le conoscenze acquisite in altri campi. La prima sfida che Pons dovrà affrontare sarà la gestione sportiva del team PONS Racing e, a lungo termine, la volontà di Edgar Pons è quella di continuare a gestire la squadra, garantendo così la presenza di un team così vincente e riconosciuto creata da Sito Pons nel Campionato del Mondo.

Pons vuole ringraziare tutte le squadre con cui ha gareggiato, sia nel Campionato del Mondo che nel CEV FIM (PONS Racing, AGR Team, Baiko Racing Team, Gresini Racing, Italtrans e Speed Up) e tutti i suoi sponsor che lo hanno sostenuto incondizionatamente in tutti questi anni.

 

Articoli che potrebbero interessarti