MotoGP, Oliveira fa gli onori di casa a Portimao, 1° in FP1. Savadori 4°, Rossi 19°

Il portoghese si prende il miglior tempo e batte subito il record che apparteneva a Rea. Vinales 2° davanti alle due Aprilia con Espargarò 3° a precedere Lorenzo. Disastro Rossi, lontano in classifica e molto lento

Share


ORE 12:35 - Termina qui la nostra cronaca LIVE della FP1 MotoGP a Portimao, grazie per averla seguita con noi. L'appuntamento è per le 15:00, quando scatterà la FP2 e la nostra LIVE. Stay Tuned!

ORE 12:27 - E' il pilota di casa il migliore al termine della prima sessione di libere a Portimao. Miguel Oliveira ha infatti portato la sua KTM in vetta ad una classifica che in realtà l'ha visto protagonista per tutta la sua durata. Alle sue spalle ha chiuso Maverick Vinales, molto incisivo con la sua M1, mentre a completare la prima fila virtuale della FP1 c'è Aleix Espargarò. 

Il pilota spagnolo è l'unico pilota ufficiale che già aveva girato con la sua RS-GP a Portimao, grazie alle concessioni di cui gode Aprilia, ed oggi ha fatto valere questo piccolo vantaggio. La vera sorpresa è forse il pilota che apre la seconda fila, ovvero Lorenzo Savadori. L'italiano ha una grande occasione, perché potrebbe dimostrare di meritarsi la fiducia di Aprilia anche per il 2021 e sa che la gara di Portimao potrebbe fare la differenza. Intanto è partito alla grande ed oggi ha avuto la meglio di Pol Espargarò e Cal Cruthclow, che condividono con lui la seconda fila virtuale. 

Joan Mir ha chiuso 7° davanti a Fabio Quartararo e Taka Nakagami, mentre chiude la top ten un ottimo Stefan Bradl. Il tedesco della Honda è stato a lungo anche in vetta alla classifica, dimostrando di poter essere un osso duro in quest'ultima tappa del mondiale 2020. Fuori dai dieci e dunque in Q1 nomi abbastanza pesanti come quelli di Rins e Dovizioso, rispettivamente 11° e 12°.  Fuori anche Morbidelli, 13° davanti a Zarco. In realtà nessuno dei piloti Ducati è entrato in Q2, segno che forse la Desmosedici non digerisca benissimo l'ottovolante dell'Algarve. 

In enorme difficoltà stamattina Valentino Rossi, che pur avendo messo assieme 26 giri ha incassato la bellezza di 1,8 secondi da Oliveira. Decisamente un pessimo modo di iniziare un fine settimana per Rossi. 

ORE 12:21 - Bandiera a scacchi sulla FP1, mentre Oliveira passa sul traguardo e sale in prima posizione. Il portoghese fa sua la prima sessione di libere della MotoGP a Portimao. 

ORE 12:19 - Gran tempo di Lorenzo Savadori!!!! Adesso è terzo con la sua Aprilia alle spalle di Vinales e del suo compagno di squadra Espargarò. Tolto il tempo a Miller, per aver superato il lmite del tracciato. 

ORE 12:17 - E' una bella lotta in questi istanti finali della FP1 a Portimao! Tanti piloti hanno messo gomme nuove e stanno spingendo al limite migliorando i propri riferimenti. Vinales fa il record di Portimao girando in 1'40'161 davanti ad Aleix Espargarò. I tempi stanno crollando per tanti piloti.

ORE 12:15 - Dovizioso finalmente rialza la testa e si prende il terzo tempo alle spalle di Quartararo e Bradl! Adesso è 4° Rins, davanti ad Aleix Espargarò. Rossi sprofona in 20a posizione, mentre Bagnaia è adesso 15°. 

ORE 12:13 - Mir insegue Miguel Oliveira sul rettilineo di Portimao. La Suzuki impenna di potenza sullo scollino che precede il traguardo. 

ORE 12:10 - In grande difficoltà anche Pecco Bagnaia, che adesso è 20° ed alle sue spalle si trova solo Mika Kallio, qui a Portimao il sostituto di Lecuona, e Tito Rabat, al suo ultimo Gran Premio in MotoGP. Il pilota Pramac aveva detto ieri di essere entusiasta di poter girare a Portimao con la MotoGP, ma non sta tenendo fede alle sue stesse aspettative. 

ORE 12:08 - Sale in sesta posizione Johann Zarco, adesso miglior pilota Ducati in classifica. Il francese conferma di essere uno dei migliori ad interpretare la Ducati quando non c'è grandissimo grip in pista, situazione sottolineata da Taramassa pochi minuti fa. 

ORE 12:06 - Molto bene Lorenzo Savadori, adesso 10° e con un distacco di appena 3 decimi. In ogni caso è da sottolineare che ci sono 16 piloti in un secondo, confermando una situazione di grande equilibrio di questa FP1. Mancano circa 12 minuti al termine della sessione. 

ORE 12:04 - Valentino Rossi sta soffrendo dal punto di vista cronometrico. Sembra che gli sia molto indigesto l'ultimo settore di Portimao, visto che solo nel T3 incassa oltre 4 decimi. 

ORE 12:02 - Sta girando molto forte Aleix Espargarò, che adesso è 3° con la sua Aprilia. Lo spagnolo aveva già girato a Portimao con la RS-GP, grazie al vantaggio rappresentato dal fatto di poter ancora godere delle concessioni. Rins adesso ha però scalzato Aleix Espargarò, prendendosi la 3a posizione. 

ORE 12:00 - Continua a cambiare la classifica, i piloti della MotoGP si stanno avvicinando sempre di più al record della SBK, un limite che di certo crollerà già in questa sessione. Quartararo adesso detta il ritmo e gli manca meno di mezzo secondo per battere Rea. 

ORE 11:58 - Molto bello anche l'ultimo curvone, che è talmente veloce da riuscire a mettere in crisi anche la ciclistica di una MotoGP. Mir doma la sua Suzuki in questo slowmotion. 

ORE 11:55 - Continua ad essere spettacolare osservare i piloti che scollinano alla 9!

ORE 11:53 - Arriva una sorpresa davvero inaspettata, perché è Stefan Bradl a mettersi davanti a tutti. Il tedesco che in questo 2020 ha sostituito in pratica per quasi tutto il mondiale Marc Marquez si prende la vetta della classifica davanti a Oliveira. 

ORE 11:51 - Sale al 4° posto Morbidelli. Ci sono tre Yamaha in top ten in questo momento, mentre resta abbastanza attardato Valentino Rossi, che adesso è 18°. 

ORE 11:49 - Alle spalle di Miller che è 4°, il secondo pilota Ducati in classifica è Johann Zarco, adesso 7°. Il primo italiano in classifica è invce Franco Morbidelli, 11° in sella alla sua M1. In questo momento però sta migliorando  e potrebbe fare un bel balzo in avanti. 

ORE 11:48 - Oliveira strappa il miglior tempo fermando il cronometro in 1'41'258. Da segnalare che il record del tracciato appartiene a Jonathan Rea, che in superpole SBK ha fermato il cronometro in 1'40'372, conquistato sfruttando la gomma da tempo di Pirelli. 

ORE 11:45 - Taramasso di Michelin interviene ai microfoni di Sky: "Sono i primi giri, ma già abbiamo i primi commenti. Il grip non sembra altissimo, ma devono gommarla ancora. Si trovano bene con la morbida davanti, ma penso che presto passeranno sulle soluzioni media e dura. Al posteriore si trovano bene con la dura, che è più rigida ed ha un pelo meno grip, ma garantisce più stabilità. Ci hanno anche detto che ci sono parecchie buche alla 1 ed all'ultima curva"

ORE 11:43 - Joan Mir si prende la seconda posizione alle spalle di Vinales. Oliveira sta continuando a girare su un ottimo passo. Il portoghese ovviamente tiene a ben figurare sul tracciato di casa. 

ORE 11:42 - Mir si fa vedere davanti. Il fresco campione del mondo conquista la 3a posizione e sta continuando a migliorare. Anche Quartararo ha fatto un bel balzo in avanti in termini cronometrici. 

ORE 11:40 - Bello spavento per Pol Espargarò e la sua KTM! In staccata alla prima curva basta poco per esagerare con i freni in carbonio della MotoGP. 

ORE 11:38 - Vinales porta intanto la Yamaha M1 in prima posizione. Miller secondo su Oliveira e Nakagami. Fabio Quartararo adesso è 5°, mentre anche Rossi ha fatto un piccolo passo in avanti ed ora è 17°. Quartararo sta spingendo e si migliora nei primi due settori. 

ORE 11:35 - Tardozzi interviene ai microfoni di Sky: "C'è tranquillità nel box, la relazione tra team e piloti è buona. Non ci sono problemi a livello umano, poi è chiaro che domenica ci sarà un addio metaforico, ma l'affetto con i piloti resta lì. Jack è stato sfortunato nel 2020, si è fermato tre volte in gara ma non abbiamo dubbi sulle sue qualità, per questo sarà ufficiale l'anno prossimo. Il capotecnico e l'elettronico che ha adesso, lo seguiranno nel Team ufficiale. E' una cosa che facciamo sempre con i nostri piloti, li seguono per tutta la loro carriera in Ducati". 

ORE 11:32 - Questa la classifica. Ricordiamo che questa sessione è più lunga rispetto al solito per consentire a piloti e team di lavorare bene sulle moto in vista della gara. Restano circa 45 minuti da disputare in questa FP1. 

ORE 11:30 - Anche Nakagami conferma di essere a proprio agio sul tracciato portoghese e si porta in terza posizione in questa FP1. Vinales scalza però il giapponese e porta la sua M1 in 3a posizione. 

ORE 11:26 - Ecco Oliveira che cerca di tenere a bada l'anteriore della sua KTM sullo scollinamento della curva 9. Spettacolo puro a Portimao. 

ORE 11:24 - Miller scalza Oliveira dalla prima posizione, mentre arriva al top anche Aleix Espargarò, che porta la sua Aprilia in 4a posizione. Valentino Rossi al momento è 20°, mentre Dovizioso è 16° davanti a Bagnaia.

ORE 11:22 - Si fa vedere davanti anche Jack Miller, che si incunea in seconda posizione alle spalle di Oliveira e davanti a Rins. Interessante osservare che i piloti stanno interpretando Portimao in modo molto diverso fra loro. Le traiettorie tra i piloti sono molto differenti nei diversi punti del tracciato. 

ORE 11:20 - Rins è il primo pilota ad abbattere il muro del 1'42. Alex Marquez già al secondo posto davanti a Oliveira. Il portoghese però arriva sul traguardo e si rimette davanti migliorando di tre decimi il riferimento di Rins. 

ORE 11:17 - Questa la classifica dopo i primi passaggi dei piloti, che stanno prendendo sempre più confidenza con l'ottovolante di Portimao.

ORE 11:14 - Joan Mir gira subito abbastanza forte, ma è Miguel Oliveira a segnare un riferimento di alto livello, fermando il cronometro in 1'43'413. Alle sue spalle Franco Morbidelli. 

ORE 11:12 - Primi passaggi ed è già spettacolo. Bellissimo vedere le MotoGP che di potenza alzano l'anteriore sui continui scollinamenti del tracciato. Le immagini televisive schiacciano e non riescono a restituire completamente il senso di profondità, ma possiamo garantirvi che la pendenza in alcuni punti è impressionate. 

ORE 11:10 - La sessione prende il via, semaforo verde in pitlane. Scatta la FP1 a Portimao. 

 

ORE 11:07 - Alex Rins spera di incassare l'aiuto di Mir per assicurarsi il secondo posto in campionato, battendo Morbidelli e gli altri rivali. Mir si è reso disponibile ad aiutarlo, aprendo alla possibilità di fare gioco di squadra. 

ORE 11:04 - Romano Fenati è incappato in una caduta nel punto più suggestivo ma anche pericoloso del tracciato, ovvero il curvone che immette sul rettilineo principale. La velocità della Moto3 in quel punto è decisamente diversa rispetto a quella della MotoGP, e i piloti dovranno in questa sessione andarci con i piedi di piombo prima di esplorare al massimo i limiti di tenuta del grip dell'asfalto di Portimao. La stessa caduta in MotoGP presentebbe un conto molto più salato. 

ORE 11:00 - Buongiorno e benvenuti alla nostra cronaca LIVE della prima sessione di prove libere MotoGP sull'autodromo di Portimao. I ragazzi della Moto3 hanno iniziato a fare conoscenza con il tracciato portoghese, adesso è turno della classe regina.

La MotoGP debutta sul tracciato di Portimao, un vero luna park per le due ruote adagiato sulle colline dell'Algarve. Non si tratta di un debutto assoluto, perché i test rider hanno potuto girare con i prototipi durante i test di agosto, mentre i piloti ufficiali hanno potuto saggiare il tracciato in sella alle sportive stradali. 

Tutti si sono innamorati di una pista caratterizzata da continui saliscendi, da variazioni di pendenza che rendono lo scenario davvero suggestivo e da un layout del tracciato che ricorda molto i circuiti vecchia maniera, quelli in cui serviva davvero avere del gran coraggio per spalancare il gas nei punti più tecnici. Sarebbe stato bello rivedere in azione Marc Marquez su questa pista, ma come sappiamo il pilota spagnolo non è ancora pronto al rientro e lo stesso Puig ha confermato che la situazione è complessa (leggi QUI).

Joan Mir ha conquistato il titolo piloti, ma ci sono ancora da assegnare gli altri due gradini del podio iridato e i piloti in lizza sono tantissimi. La matematica tiene infatti in gioco ancora sei piloti per aspirare al titolo di vicecampione, che non è di certo prestigioso come quello di Mir, ma almeno può regalare la soddisfazione di avere la certezza di essere stato il primo tra i rivali nella corsa al titolo conquistato dal pilota Suzuki. La Suzuki sogna ovviamente la doppietta e Alex Rins è perfettamente in gioco, ma Franco Morbidelli sta passando un grande periodo di forma con due vittorie nelle ultime tre gare, quindi difficilmente rinuncerà alla seconda posizione in classifica. 

C'è anche da sottolineare che Joan Mir, avendo vinto il titolo, correrà senza nessuna pressione ed è probabile che voglia festeggiare il titolo conquistando magari una seconda vittoria in stagione dopo quella di Valencia. Quello di Portimao sarà anche un Gran Premio di ultime volte. Sarà l'ultima gara di Cal Crutchlow in MotoGP, l'ultima di Andrea Dovizioso che saluterà probabilmente per un anno la compagnia. Sarà anche l'ultimo Gran Premio di Valentino Rossi con la Yamaha ufficiale, prima di passare in Petronas per il 2021. 

La nostra cronaca LIVE della FP1 MotoGP a Portimao scatterà alle 11:10

Questa la classifica iridata:

Nel 2020 abbiamo anche noi girato a Portimao con una KTM Super Duke 1290 R. Ecco come è andata!

Share

Articoli che potrebbero interessarti