MotoGP, Puig: "Non posso dire quando tornerà Marquez, solo sperarlo"

"A volte le cose non vanno come vorresti, non sono un medico e non ha neanche una palla di cristallo. Speriamo di potere annunciare il suo rientro nelle prossime settimane o mesi"

Share


Il 2020, fra le altre cose, sarà ricordato come l’anno senza Marquez in pista. Dopo il primo GP della stagione, Marc ha iniziato un calvario di cui non si vede ancora la fine. La speranza, in questo momento, è di rivederlo sulla sua Honda nel 2021, ma nessuno sembra conoscere i tempi precisi del suo recupero.

A Portimao è stato Alberto Puig, team manager di HRC, a parlare delle condizioni del campione spagnola.

La situazione è quella che abbiamo spiegato, non posso dire quello che non so perché prima di tutto non sono un dottore e non ho nemmeno una palla di cristallo - ha cercato di sdrammatizzare - Quello che abbiamo spiegato si basa sul programma deciso insieme ai medici, spero che sarà tutto ok. Chiaramente è un processo più lento di quanto ci aspettassimo e volessimo, ma è andata così. Non tutte le cose vanno come pensi e non tutti gli infortuni evolvono come vorresti”.

Una data per il ritorno di Marc non c’è ancora.

Abbiamo cercato di spiegare la situazione gara per gara, per così dire, perché avevamo la speranza che Marc tornasse durante la stagione - ha continuato Puig - Alla fine non è rimasto più tempo e abbiamo detto che sarebbe stato impossibile. Ora speriamo che nelle prossime settimane o mesi potremmo annunciare che il nostro pilota tornerà in piena forma, ma in questo momento posso solo sperarlo”.

Share

Articoli che potrebbero interessarti