Moto2, LE COMBINAZIONI - Bastianini e Arbolino verso il sogno Mondiale

A Portimao in Moto2 dovrà battere Lowes con Marini e Bezzecchi ancora in gioco, in Moto3 Tony insegue Arenas e Ogura

Share


Il titolo della MotoGP si è deciso a Valencia con la vittoria di Joan Mir e a Portimao si scoprirà solo il nome del vicecampione del mondo. Morbidelli al momento è in vantaggio su Rins per 4 punti, ma la matematica non esclude nemmeno Dovizioso, pur lontano 17 punti da Franco. Resta il fatto che il Mondiale della classe regina è tabù per gli italiani dal 2009, anno dell’ultima vittoria di Valentino.

Nelle classi minori, però, la situazione è diversa. Solo un anno fa Lorenzo Dalla Porta fu il primo italiano a vincere il campionato della Moto3, mentre nel 2017 e nel 2018 furono Morbidelli e Bagnaia a festeggiare quello della Moto2.

Le speranze di ripetersi nella classe intermedia sono alte, perché in Portogallo ci saranno tre italiani ancora in gioco e uno davanti a tutti.

Bastianini a un passo dal titolo, Marini e Bezzecchi possono ancora sperare

Enea Bastianini varcherà i cancelli di Portimao con 14 punti su Sam Lowes, il suo più diretto rivale che non sarà in perfetta forma. Il britannico ha dilapidato tanti punti nelle due gare di Valencia e, sabato scorso, si è anche infortunato a una mano, che lunedì sembrava un pallone tanto era gonfia. Non il miglior modo per giocarsi il titolo.

Al contrario, la Bestia di Rimini ha usato la testa nelle ultime due gare. Dopo la vittoria a Misano, e due prestazioni non entusiasmanti a Barcellona e Le Mans, ha sfruttato la pista amica di Aragon (due podi) e ha pensato a raccogliere punti pesanti a Valencia. Una strategia che ha pagato in classifica. Tanto che se domenica finirà la gara nei primi 4 posti sarà campione, a prescindere dalla posizione degli avversari.

Per Marini, invece, le cose sono più complicate. Luca ha vinto quanto i suoi diretti avversari (3 gare) ma da Le Mans in poi è andato in calando e negli ultimi 5 GP ha racimolato solo 26 punti. Questo significa che deve sperare in un passo falso sia di Bastianini che di Lowes per indossare la corona con 18 punti da recuperare.

Ancora più difficile la situazione di Bezzecchi a 23 da Enea, ma dietro ad altri due piloti. Marco è stato l’unico degli uomini di classifica a salire sul podio a Valencia (una vittoria e  un 3° posto) ma sta pagando gli errori commessi nella stagione. Anche in Moto2 la costanza premia e infatti Bastianini è quello che ha sbagliato meno, con solo uno zero in classifica, contro i 3 del Bez, Marini e Lowes.

Enea Bastianini è campione se…

- Finisce al 1°, 2°, 3° o 4° posto

- Finisce 5°, 6°, 7° o 8° e Lowes non vince

- Finisce 9° e Lowes e Marini non vincono

- Finisce il 10°, 11°, 12° o 13°, Lowes non finisce meglio di 3° e Marini non vince,

- Finisce il 14°, 15° o non riesce a prendere alcun punto, Lowes non finisce sul podio, Marini non finisce

meglio di 3° e Bezzecchi non vince

Arbolino tenta il tutto e per tutto contro Arenas e Ogura

In Moto3 non sarà così semplice vedere sventolare il tricolore per la premiazione del campione, ma neanche impossibile. In questo caso tutti gli occhi sono puntati su Tony Arbolino, che a Portimao dovrà vedersela con due avversari.

Il primo è Albert Arenas, dominatore della prima parte della stagione, ma anche troppo sprecone. È il pilota che ha vinto di più (3 gare) ma anche quello che ha sprecato di più (4 zeri), così il Mondiale da formalità è diventato un’impresa. Di cui ha approfittato per primo Ogura, che non ha mai vinto una gara ma in compenso ha sempre portato a casa punti se non in un’occasione. La costanza lo ha premiato e ha 11 punti di ritardo da Arenas.

Arbolino invece ne ha 11, non esattamente pochi, ma la Moto3 ha abituato a colpi di scena continui. L’italiano inoltre correrà a Portimao sull’onda lunga dell’ultima vittoria a Valencia. Domenica ha detto di volere solo continuare a divertirsi ed è la strategia migliore, perché non tutto è nelle sua mani. Può solo pensare a vincere, in questo caso Ai gli sarebbe dietro, ma per essere campione Albert dovrebbe fare 5° o peggio, non così impossibile ma neanche scontato.

Albert Arenas è campione se…

- Finisce 1° o 2°,

- Finisce 3° e Ogura non vince

- Finisce 4° e Ogura o Arbolino non vincono

- Finisce 5°, 6° o 7°, Ogura non arriva meglio di 3° e Arbolino non vince

- Finisce 8° e Ogura e Arbolino non finiscono meglio di 3° posto

- Finisce 9°, 10° o 11°, Ogura non arriva sul podio e Arbolino non arriva meglio di 3° posto

- Finisce 12° o 13°, Ogura non arriva meglio di 5° posto e Arbolino non arriva sul podio

- Finisce 14°, Ogura non arriva meglio di 6° e Arbolino non arriva sul podio,

- Finisce 15°: Ogura non arriva meglio di 7° e Arbolino non arriva meglio di 5°

- Non riesce a prendere alcun punto, Ogura non finisce meglio di 8° e Arbolino non finisce meglio di 5° posto

Share

Articoli che potrebbero interessarti