Tu sei qui

SBK, Rea: "La nuova Kawasaki ZX-10RR? Sto provando solo aggiornamenti”

"Tutti parlano di questa nuova moto ma noi abbiamo solo una lista di cose da provare. Sono rimasto sorpreso quando ho saputo dell'assenza di Ducati a questi test"

SBK: Rea:

Non è stato il migliore ma, sicuramente, è stato il più osservato. Jonathan Rea, 6 volte campione del mondo SBK, ha iniziato oggi a Jerez la rincorsa al settimo titolo consecutivo nella categoria. Kawasaki ha prenotato la pista di andalusa per una due giorni di test privati, ai quali hanno partecipato anche Honda e Yamaha, per rimettere in pista Rea e Lowes.

Come detto Jonathan non è stato il migliore della classifica visto che Garrett Gerloff, con la R1 preparata dal team GRT ha fatto meglio di lui al rientro in SBK dopo l’esperienza di sostituto di Valentino Rossi nel venerdì del GP d’Europa.

Garrett ha mantenuto un bel passo oggi ed il suo giro con gomme da gara è stato davvero veloce. Lui ci aveva già fatto vedere cose buone alla fine della stagione e sta facendo una gran lavoro con Yamaha”. 

Parlando di Kawasaki, più fonti ci confermano che oggi tu e Lowes avreste girato con il motore nuovo. Hai bramato la nuova ZX-10RR per anni, quando ti vedremo in pista con la nuova moto?

“Questa nuova moto di cui tutti parlano, è un mistero. Ho provato un nuovo forcellone oggi e abbiamo anche cambiato qualcosa nel motore che da delle sensazioni diverse. Io provo quello che Kawasaki mi mette a disposizione. Abbiamo una lista delle cose da provare e stiamo lavorando su quella. Come sempre ci sono stati dei punti positivi e dei negativi ma credo che la moto di oggi sia simile a quella della stagione che si è da poco conclusa”. 

In una delle tue prime uscite di questa mattina ti abbiamo visto fermo in pista, cosa è successo?

“Questa mattina ho sentito dell’olio sotto al piede e così mi sono fermato. Non c’era nessun problema al motore perché qualche minuto dopo sono sceso in pista con la stessa moto. Non è stato un gran problema”. 

Ducati ha scelto di non venire qui a Jerez. Sei sorpreso di questa scelta?

“La scorsa settimana mi è arrivata una mail con la entry list di questi test e mi sono sorpreso molto quando ho letto che loro non ci sarebbero stati, non credevo fosse vero. Non verranno nemmeno ad Aragon, lì ci saremo solo noi. Io sono molto orgoglioso che il mio team spinga per fare tanti test, anche perché quest’anno ne abbiamo perso qualcuno”. 

Sempre parlando di Ducati pare che Chaz Davies, che sembrava destinato al team GO Eleven,  possa andare in MotoGP con Aprilia. Cosa ne pensi?

“Meglio parlarne quando sarà confermato, chiedetemelo quando sarà ufficiale”. 

Non guidavi la tua moto da un mese, non è un gran periodo di tempo. Avevi comunque della ruggine da togliere? 

“È vero è passato poco tempo ma comunque sento di aver perso qualcosa. È una sensazione simile a quella che avevo provato nei test di Misano subito dopo il lockdown dove era davvero andata una merda. È bello poter testare perché ogni volta si imparano cose nuove, la prossima settimana gireremo anche ad Aragon”. 

Qual è il programma di lavoro per la giornata di domani?

“Domani dovrò spingere di più sul posteriore. Qui sono abbastanza veloce, ricordo di aver fatto un 37.5 qualche anno fa ma Jerez è un tracciato strano, qualche volta si va bene, qualche volta mano. Domani spero di trovarmi bene con il carattere del motore che stiamo provando”. 

Articoli che potrebbero interessarti

 
Privacy Policy