Kawasaki K-Racer: si vola con la Ninja H2R che diventa elicottero

Il K-Racer è un elicotero senza pilota, mosso dal cuore sovralimentato da 998 cc da oltre 300 cv, gemello di quello utilizzato dai modelli della famiglia H2

Iscriviti al nostro canale YouTube

Share


Abbiamo da poco provato la prima naked dotata del propulsore sovralimentato di Casa Kawasaki (qui la nostra prova della Z H2 ), ma oltre ad una gamma di modelli, che vanno dalle H2R, H2 "standard", alla turistica SX alla Z H2 da noi testata (ed alla Bimota Tesi H2), il Supercharged da oltre 200 CV (per la H2R si parla addirittura di 310 cavalli) muove qualcosa di molto particolare.

Kawasaki ha infatti annunciato che il suo elicottero senza pilota K-Racer (acronimo di Kawasaki Researching Autonomic Compound to Exceed Rotorcraft) ha superato con successo i primi test di volo. Anche se nel 2021 pare che la divisione moto verrà scorporata (ne abbiamo parlato in questo articolo), ad oggi Kawasaki è un colosso che produce di tutto, oltre alle motociclette, che sono addirittuta marginali all'interno di  Kawasaki Heavy Industries. Troviamo anche la divisione aerospaziale (che cuba circa il 30% del fatturato del gruppo, contro circa il 20 delle moto), che ha sviluppato proprio il  K-Racer. 

Particolare questo elicottero non lo è solo per il motore motociclistico, ma anche per la conformazione che vede la classica elica superiore abbinata non a quella sulla coda (il rotore che serve a stabilizzare il volo), bensì due ulteriori eliche sulle ali, come quelle di un aereo, che servono per  generare la spinta in avanti. Questa caratteristica serve soprattutto ad una cosa, rendere questo elicottero più veloce di uno classico, come è giusto che sia per un mezzo della famiglia "allargata" Ninja H2! 

 

 

Share

Articoli che potrebbero interessarti