SBK, Rea e la nuova Kawasaki sfidano la Honda MotoGP a Jerez

Martedì e mercoledì Johnny farà il proprio debutto sulla nuova moto sulla pista spagnola, ma c’è ancora qualche incognita

Share


L’ultima immagine che abbiamo è quella dello scorso ottobre, quando Chaz Davies colse il successo in Gara 2 sul tracciato di Estoril. Adesso per la Superbike è tempo di affilare le armi in vista della prossima stagione. A servire l’antipasto saranno i test di Jerez, in programma martedì e mercoledì.

Gran parte dei riflettori saranno sicuramente puntati sul box Kawasaki, dal momento che Johnny Rea e Alex Lowes dovrebbero portare in pista la nuova moto, il cui modello verrà presentato nei prossimi giorni dalla Casa di Akashi attraverso una diretta streaming. A tal proposito abbiamo scritto dovrebbe. In questo caso il condizionale è d’obbligo, anche perché KRT non ha fatto trapelare nulla a riguardo.

Secondo i rumors delle ultime ore, tutti gli indizi portano al debutto della nuova moto, ma al tempo stesso c’è chi sostiene che Johnny scenderà in pista con una Kawasaki “ibrida”, la quale sfoggerà componenti della precedente ZX-10RR, abbinati al tempo stesso quella nuova, come magari il motore.

La certezza è che i team indipendenti Kawasaki saranno in azione con la precedente versione. È il caso del team Puccetti, che vedrà il debutto di Lucas Mahias, promosso dalla SSP, così come di Pedercini, impegnato con Cresson e Salvadori, quest’ultimo new entry per l’occasione.

Tra coloro che hanno risposto all’appello compare anche la Yamaha, di scena con il team ufficiale formato da Locatelli e Razgatlioglu, a cui si aggiunge il Junior Team GRT con Gerloff e Nozane. E che dire poi di Honda con Alvaro Bautista e Leon Haslam, chiamati a lavorare per riscattare le delusioni della prossima stagione.

A proposito di Honda, nell’elenco delle squadre partecipanti al test diramato da Kawasaki, spicca anche il test team HRC, impegnato in MotoGP. Stiamo parlando quindi di Stefan Bradl, che sarà chiamato a portare avanti il lavoro di sviluppo in vista del 2021. Sarà quindi interessante vedere questo confronto tra MotoGP e SBK su un tracciato dove negli inverni passati i distacchi erano ridotti all’osso.

Assenti invece Ducati e BMW. Aruba ha infatti deciso di rinunciare alla trasferta, aspettando il prossimo gennaio per tornare in pista. La squadra di Shaun Muir, invece, a causa delle limitazioni riguardanti gli spostamenti causa COVID-19, ha optato per rinviare  il proprio programma al 2021.   

In occasione dei test di Jerez, in programma nelle giornate di martedì e mercoledì, GPOne sarà ovviamente sul campo per raccontarvi live l’appuntamento spagnolo attraverso immagini, contributi video e interviste.

Articoli che potrebbero interessarti