BMW iX: il SAV elettrico da 500 CV, 0-100 km/h in 5 secondi e 600 km d'autonomia

L’ammiraglia elettrica rappresenta la massima espressione di tecnologia e ricerca del gruppo bavarese. Non solo elevate prestazioni e tanta autonomia, ma anche un processo produttivo ‘green’ ed interni ricercati per una nuova idea di mobilità personale.

Iscriviti al nostro canale YouTube

Share


Con un anno di anticipo, rispetto ai programmi aziendali, BMW presenta, in veste quasi definitiva, lo Sport Activity Vehicle completamente elettrico che incarna la massima espressione di tecnologia, lusso e comfort della Casa dell'Elica. Al di là delle sigle con le quali le aziende identificano le proprie categorie di veicoli, la iX è una possente autovettura a baricentro alto che ricalca in lunghezza (circa 4,9m) e larghezza (circa 2m) la 'sorella' BMW X5 . La terza dimensione, l’altezza (1,69m), è invece paragonabile a quella della variante ‘sportiva’ X6. Frontalmente spicca il classico doppio rene ma nella discussa versione (come successo al lancio delle nuove berline sportive M3 ed M4) a sviluppo verticale.

A contrasto della voluminosa mascherina, che ospita gli immancabili sensori (telecamera e radar) necessari per i dispositivi di ausilio alla guida, troviamo i proiettori full-led di serie, che vantano il primato di essere i più sottili mai installati su una vettura del marchio bavarese (optional anche gli abbaglianti con tecnologia laser). Le superfici generose sono caratterizzate da un design minimalista che viene sottolineato da mirate scelte stilistiche e dalla cura dei dettagli. Le portiere sono prive di cornice, le maniglie sono a filo carrozzeria (azionabili tramite sfioramento di un tasto) ed il portellone ha un profilo senza soluzione di continuità che si estende su tutto il posteriore della vettura.

La iX rappresenta il più elevato concentrato di ricerca tecnologica del marchio tedesco. Nell'ambito della propulsione elettrica questo si traduce in una coppia di motori in grado di sviluppare 500 CV di potenza massima che riescono a far scattare l’imponente ammiraglia in meno di 5 secondi da 0 a 100 km/h. Il pacco batterie assicura una capacità energetica lorda pari a 100 kWh. Con un consumo pari a 21 kWh per 100 km l’autonomia nel ciclo WLTP è pari a 600 km. Nel caso l’autonomia residua non sia sufficiente per effettuare una ricarica ‘programmata’, è possibile, grazie alla ricarica rapida fino a 200 kW in corrente continua, caricare la batteria dal 10 all’80% in 40 minuti. In altri termini è possibile aumentare l’autonomia di 120 km ogni 10 minuti di ricarica rapida. Con la classica wallbox da 11 kW di potenza occorrono circa 11 ore per una ricarica completa.

Uno dei maggiori appunti nei riguardi della mobilità elettrica è di non eliminare (o ridurre) l’impianto ambientale bensì solamente di decentralizzarlo. La visione olistica di sostenibilità, interpretata da BMW, trova riscontro, non solo nell’abbattimento delle emissioni prodotte dall’utilizzo del veicolo, ma anche nelle scelte produttive. Il motore è prodotto senza l’utilizzo di materie critiche (terre rare), le batterie sono ad elevato tasso di riciclaggio e la potenza utilizzata per la produzione del veicolo, nella sua interezza, proviene da fonti rinnovabili. L’obiettivo è quello di trasformare la mobilita personale e questo è stato possibile ottenerlo attingendo dalla ‘officina del futuro’ come usano chiamare la divisione elettrica, ‘i’, all’interno del gruppo BMW.

La sostenibilità globale, si riflette anche in una resistenza aerodinamica ottimizzata in grado di fermare il coefficiente a soli 0,25. Sono previsti, a richiesta, anche cerchi dalle generosi dimensioni, 21” e 22”, denominati ‘Air Performance’. Per ridurre il peso, si è fatto ricorso per il telaio a materiali con bassa densità come il carbonio e l’alluminio. Grande attenzione è stata dedicata agli interni che sono sviluppati attorno alle esigenze dei 5 occupanti garantendo elevati livelli di spazio, materiali pregiati, poggiatesta integrati e un tetto panoramico con un’ampia superficie vetrata (con oscuramento elettrocromatico a richiesta) che si estende per tutto l’interno vettura ed è priva di montanti. Completano la dotazione tecnologica un processore con maggiori velocità di calcolo e una connettività 5G, per garantire un ulteriore passo in avanti nella guida autonoma e nei servizi digitali. Presente il BMW Curved Display composto da due unità da 12,3” e da 14,9”. Non manca all'appello nemmeno Head-Up Display. Particolare la forma esagonale del volante multifunzione, riscaldabile come optional.

Share

Articoli che potrebbero interessarti