MotoGP, Pol Espargarò: "Temo Nakagami e la sua Honda: sono veloci"

"La mia paura era di poter essere un po’ più lento degli altri piloti perché il bagnato ha sicuramente aiutato la KTM lo scorso weekend, ma stiamo andando bene. Anche le Ducati Pramac vanno forte"

Share


Pol Espargaró si è dimostrato, ancora una volta, migliore tra i piloti KTM alla fine della prima giornata di prove del GP di Valencia. Lo spagnolo, quarto nella classifica combinata dei tempi, è a caccia della prima vittoria in MotoGP dopo aver conquistato quattro terzi posti nei Gran Premi di Stiria, Emilia-Romagna, Francia ed Europa. L’obiettivo per il numero 44 è quello di portare a termine una buona qualifica nella giornata di domani, per poter avere una buona base su cui lavorare in vista della gara di domenica.

Oggi la giornata è stata buona, abbiamo girato sicuramente più veloci della settimana scorsa grazie alle condizioni asciutte. Il mio miglior tempo è stato in 1: 30.821, siamo forti e siamo riusciti a scendere sotto l’1.31.000 rispetto la settimana scorsa, ovviamente non solo io ma tutti i piloti. Il passo è incrementato allo stesso modo rispetto agli altri, la mia paura era appunto di poter essere un po’ più lento degli altri piloti perché il bagnato ha sicuramente aiutato la KTM lo scorso weekend. Comuqnue, il feeling è super buono e siamo pronti per fare una buona qualifica domani.”

Espargaró, in sella alla moto della casa austriaca, ha dichiarato di essere rimasto fortemente sorpreso dalle prestazioni della KTM RC16.

Sono abbastanza sorpreso, perché non ci aspettavamo di poter girare così veloce. Questa mattina con le gomme medie sono riuscito a girare in 1. 31.00 dai primi giri, mentre in gara giravamo in 1:.32.10 spingendo al massimo ed essere arrivati ad essere un secondo più veloci oggi è scioccante! La moto è davvero buona, stiamo migliorando come gli altri e siamo positivi. Domani sembra che il tempo non sarà dei migliori perché a quanto dovrebbero arrivare delle nuvole, ma con delle buone condizioni potremo fare un ottimo weekend. Stiamo provando delle cose nuove. Sappiamo che le altre moto hanno dei vantaggi in accelerazione e stiamo cercando di replicarle. Sembra che funzionino, come abbiamo visto questa mattina, ma non siamo sicuri di utilizzare questi nuovi pezzi per la gara perché vogliamo essere prima sicuri della loro resa sulla lunga distanza”.

Pol è ovviamente è a caccia della prima vittoria in classe regina.

Dobbiamo ancora fare molto. Domani sarà una giornata importante e potremmo stabilire a che punto siamo. Come ho già detto ieri, penso che Honda sarà davvero veloce con Nakagami e la loro moto funziona davvero bene. Takaaki ha fatto un giro buonissimo con le gomme usate all’inizio della FP2. Anche la Ducati sembra che sia veloce, soprattutto i piloti Pramac, Pecco e Jack hanno girato davvero veloce. Ovviamenre spingeremo come sempre per vincere.”

La scelta della gomma rimane il principale punto interrogativo a cui dare una risposta prima della gara di domenica.

Siamo davvero al limite quando usiamo la gomma dura davanti. Quando entrambi gli pneumatici sono nuovi non è così male e riusciamo a fare bene uno o due giri. Quando cominci a spingere un po’ di più e sei aggressivo sulla gomma anteriore per farle arrivare a temperatura non è un gran problema, però i problemi arrivano quando fai un giro tirato e uno no. Non puoi spingere dal primo giro perché le gomme sono usate e il tempo sul giro non arriva così facilmente proprio per questa ragione. Quindi con questo tipo di gomme diventa difficile perché la confidenza non è mai costante. Questo è lo stesso motivo per cui ci sono state delle cadute.”

La scelta del pilota spagnolo è fortemente indirizzata verso l’uso delle gomme medie.

Sembra che domenica sarà soleggiato quindi delle buone condizioni simili allo scorso fine settimana. Se così dovesse essere potremmo usarle, infatti abbiamo utilizzato queste gomme anche oggi. Oggi abbiamo provato e ci aspettiamo di usarle anche in gara perché dovrebbe essere più caldo.”

Audio raccolto da: Nicole Facelli

Share

Articoli che potrebbero interessarti