MotoGP, L'annus horribilis di Marc Marquez: dall'incidente al forfait per il 2020

Le tappe del calvario del campionissimo spagnolo: la prima operazione, il rientro lampo, il secondo intervento, l'incertezza sul futuro

Share


Nessun avrebbe potuto pensare a un anno così maledetto per Marc Marquez. Ieri è arrivata la notizia da parte di Honda e del pilota che non lo rivedremo in pista quest’anno. L’obiettivo - quindi non una certezza - per lui è di salire in moto il prossimo anno, si spera per i test programmati in Malesia a febbraio, ma è tutto avvolto nel dubbio.

Tanto che, dopo una prima indiscrezione arrivata dalla Spagna su una possibile terza operazione, causata da una pseudoartrosi che impedisce la formazione del callo osseo necessario al consolidamento della frattura, ora si inizia ad ammettere la necessità di questo intervento che metterebbe a rischio la sua presenza ai primi test del 2021, a fine febbraio, in Malesia.

Al momento l’unica cosa certa è che tutto è iniziato il 19 luglio, quando Marc cadde mentre stava completando una rimonta clamorosa a Jerez dopo un errore. Quattro mesi, e per il momento due operazioni dopo, i tempi del recupero non sono ancora chiari.

Ripercorriamo i momenti del suo annus horribilis.

19 Luglio - Marc Marquez si frattura l’omero destro cadendo a Jerez.

20 Luglio - Marc Marquez arriva a Barcellona.

21 Luglio - Marquez viene operato a Barcellona.

22 Luglio - Marc Marquez pensa di tornare in pista già nel GP di Andalusia.

23 Luglio - Marc Marquez passa la visita medica per correre, sceglie di non entrare in pista il venerdì ma solamente il sabato.

25 Luglio - Marc Marquez sale in moto nelle FP3 a Jerez, continua fino alle Q1, turno in cui non completa neanche il giro di lancio, rientra ai box e si ritira dal Gran Premio.

3 Agosto - Marc Marquez si sottopone a una seconda operazione al braccio destro.

4 Agosto - Honda conferma che Marc Marquez salterà i GP di Brno e i due in Austria.

5 Agosto - Marc Marquez manda il suo primo messaggio dopo la seconda operazione: “cadere è consentito, alzarsi un obbligo”.

6 Agosto - Alberto Puig, team manager Honda, spiega che la piastra in titanio inserita nella prima operazione si sarebbe rotta aprendo una finestra in casa.

15 Agosto - Alberto Puig, team manager Honda, ammette che non c’è una data certa per il ritorno di Marc Marquez.

22 Agosto - Alberto Puig dice che Marc Marquez non tornerà a correre prima di 2 o 3 mesi.

23 Agosto - Marc Marquez ammette che i medici hanno fatto un errore a dargli il via libera a correre a Jerez a pochi giorni dall’operazione. Il suo manager, Emilio Alzamora, conferma che Marc aveva seguito le indicazioni dei dottori.

1 Settembre - Marc Marquez pubblica sui suoi profili social una foto con un vistoso tutore a protezione del braccio destro.

15 Settembre - Marc Marquez torna ad allenarsi nella corsa a piedi.

16 Settembre - Marc Marquez torna ad allenarsi in bicicletta.

23 Settembre - Honda rilascia un’intervista di Marc Marquez. “Non so quando tornerò, sarà il mio corpo a dirmelo. Spero di correre a Portimao” dichiara.

24 Settembre - Marc Marquez rientra in circuito, ma solo per qualche ora, in occasione del Gran Premio di Barcellona per salutare il suo team.

5 Ottobre - Marc Marquez pubblica sui suoi social una foto mentre si sta allenando in palestra.

18 Ottobre - Dopo il podio di Alex ad Aragon, Marc pubblica un video che lo ritrae mentre segue la gara del fratello in tv. Iniziano le speculazione su quei pochi secondi di filmato in cui Marquez muove il meno possibile il braccio destro.

21 Ottobre - Il Mundo Deportivo sostiene che Marquez dovrebbe sottoporsi a una terza operazione al braccio. Arriva subito una smentita da parte di Honda. 

24 Ottobre - Arrivano le prima conferme ufficiose del fatto che per Marc Marquez il 2020 sia già finito. È il collaudatore Honda e suo sostituto Stefan Bradl a confermarlo.

10 Novembre - Arriva la conferma ufficiale da parte di Honda e dello stesso pilota: Marc Marquez non correrà più in questa stagione. L’obiettivo diventa quello di risalire in moto nel 2021.

11 Novembre - Nuove voci confermano la possibilità di una terza operazione.

Share

Articoli che potrebbero interessarti