Honda PCX 125 2021: cambio di look e non solo - caratteristiche e foto

Design più fresco, vano sottosella più grande e Smart Key. Il motore è Euro 5 eSP+ abbinato al sistema HSTC. Rivista anche la ciclistica

Iscriviti al nostro canale YouTube

Share


L'Honda PCX 125 ha avuto un successo da non credere, parliamo di oltre 140.000 unità totali vendute dal momento del lancio, nel 2010. Il suo segreto? Ad esempio la tecnologia Start&Stop, così come l’ultra-efficiente motore eSP (enhanced Smart Power). Per il 2021 compie un ulteriore passo avanti con una nuova combinazione di motore e telaio.

Fuori, è tutto nuovo

Il PCX125 my2021 si riconosce immediatamente dagli esclusivi fari full LED, che all’anteriore cambiano completamente aspetto con una luce di posizione formata da 5 sottili linee parallele. Il faro posteriore a X, invece, sfrutta una tecnologia multi-ottica per produrre un intenso effetto 3D. Le linee e gli angoli sono stati ritoccati, mentre lo scudo anteriore, stretto al centro, si apre nella parte superiore, dove si inserisce un parabrezza oscurato leggermente più ampio. Lo spazio per i piedi aumenta di 30 mm davanti e lateralmente, mentre la sella è sagomata con un occhio di riguardo sia per il pilota che per il passeggero: l’altezza si mantiene a 764 mm.

Il vano sottosella guadagna 2,4 litri, raggiungendo un volume complessivo di 30,4 litri perfetto per riporre un casco integrale e non solo. Il caricatore ACC dei modelli precedenti è invece sostituito dalla nuova presa USB-C all’interno del vano portaoggetti. Sempre in tema di funzionalità, il nuovo copri-tappo del serbatoio è provvisto di uno spazio per appoggiare il tappo durante il rifornimento. C'è poi la Smart Key Honda, mentre il nuovo quadro strumenti “widescreen” integrato nella consolle centrale permette di far visualizza tutte le informazioni. Il pannello LCD è a retroilluminazione “negativa”. La maniglia posteriore è più sottile. Il PCX125 2021 sarà disponibile nei seguenti colori: Matt Dim Gray Metallic (nuovo), Pearl Jasmine White,  Candy Luster Red e Matt Galaxy Black Metallic.

Nuovo motore monoalbero eSP+

L’inedito motore monoalbero enhanced Smart Power (eSP+) a 4 valvole e raffreddato a liquido del PCX125 eroga 9,2 kW di potenza a 8.750 giri/min e una coppia massima di 11,8 Nm a 6.500 giri/min. I valori di alesaggio e corsa sono pari a 53,5 x 55,5 mm, con un rapporto di compressione di 11:5:1 (rispetto ai 52,4 x 57,9 mm e al rapporto 11:1 del modello uscente). La riduzione della corsa è strategica non solo per aggiungere altre due valvole, ma anche per ridurre l’attrito provocato dallo scorrimento. Il PCX viaggia senza problemi ad una velocità di crociera di 90 km/h e si spinge fino alla velocità massima effettiva di 98 km/h. I consumi di 47,6 km/l nel ciclo medio WMTC, inoltre, uniti al serbatoio da 8,1 litri, offrono un’autonomia di 385 km con un pieno.

Una dotazione tecnologica supplementare, introdotta per la prima volta nella gamma per aumentare la sicurezza del conducente in caso di pioggia, è il sistema HSTC (Honda Selectable Torque Control), che lavora dietro le quinte per gestire abilmente la trazione posteriore. Per il 2021 il coperchio del motore ed il forcellone sono stati ridisegnati per integrarsi nella nuova carrozzeria. La configurazione aggiornata della struttura interna del silenziatore e lo spostamento del catalizzatore favoriscono il filtraggio delle emissioni, tanto da garantire la conformità allo standard Euro 5.

Telaio in acciaio rivisto

Il restyling del PCX125 non ha trascurato il collaudato telaio tubolare in acciaio a doppia culla, che migliora in termini di solidità per affrontare i rigori della vita urbana senza comunque compromettere le credenziali di manovrabilità in città, facilità d’uso e comfort di guida che contraddistinguono da sempre il PCX. Per quanto riguarda i valori della ciclistica, l’interasse misura 1.315 mm, l’inclinazione del cannotto di sterzo 26° 30’ e l’avancorsa 86 mm. Il peso con il pieno di benzina è invariato, pari a 130 kg. Le ruote completano con eleganza la carrozzeria di nuova generazione. E se il diametro del cerchio posteriore si riduce leggermente (13”, 1” in meno), gli pneumatici sono invece più importanti: 110/70-14 all’anteriore e 130/70-13 al posteriore, contro i precedenti 100/80-14 e 120/70-14. L’impianto frenante è dotato di sistema antibloccaggio ABS sulla ruota anteriore.

Share

Articoli che potrebbero interessarti