Tu sei qui

Honda PCX 125, nuovo ma sempre lo stesso

Il best-seller Honda PCX125 si evolve con un design e dotazioni pratiche quali un vano sottosella più capiente e una presa USB-C.

Moto - News: Honda PCX 125, nuovo ma sempre lo stesso

Share


Lo scooter Honda PCX 125 è stato presentato nel 2010 ed è uno dei più richiesti in Europa. Successo dimostrato dalle oltre 140 mila unità vendute in oltre dieci anni e ottenuto grazie a un design moderno e sportivo, dal gran carattere e dalle dimensioni compatte, fatto importante nel contesto urbano.

Rilassati in città

Il nome dello scooter Honda PCX 125 deriva dal livello X di Personal Comfort, dato dalla posizione di guida rilassata, la protezione dagli agenti atmosferici, lo spazioso vano sottosella e la qualità strutturale generale.

Oltre a un altro fattore non di secondo piano: il rapporto qualità/prezzo, non solo all’acquisto ma anche di manutenzione.

È lo scooter pioneristico: primo veicolo a due ruote dotato di tecnologia Start&Stop e primo scooter a montare il motore eSP (enhanced Smart Power) di Honda.

Per il 2021 il PCX 125 si rinnova nella tecnica, nella ciclistica, nell'estetica e aumenta la capacità di carico.

Motore

L’inedito motore monoalbero enhanced Smart Power (eSP+) a 4 valvole e raffreddato a liquido del PCX125 è omologato Euro 5 ed eroga una potenza di 12,5 CV a 8.750 giri e una coppia di 11,8 Nm a 6.500 giri.
Honda comunica consumi di 47,6 km/l nel ciclo medio WMTC, valore che combinato alla capacità del serbatoio di 8,1 litri, porta a un’autonomia di 385 km.

Nel 2021 nel PCX 125 esordisce il sistema HSTC (Honda Selectable Torque Control) disattivabile, che gestisce la trazione posteriore aumentando la sicurezza soprattutto in condizioni di bagnato.

Dal mondo del cross, dalla CRF450R, arriva la soluzione per raffreddare tramite getti i pistoni in modo uniforme, ottimizzando la fasatura di accensione ed evitando fenomeni di “battito in testa” e altre combustioni anomale.

Il tendicatena della distribuzione idraulico tiene sotto controllo le vibrazioni della catena, i rumori e l’attrito.

Confermato il sistema Start&Stop, che spegne automaticamente il motore dopo tre secondi di funzionamento al minimo e quando lo scooter è fermo con i freni azionati.

Il coperchio del motore e il forcellone sono stati ridisegnati per integrarsi nella nuova carrozzeria.

Ciclistica

Il PCX 125 ha un nuovo telaio tubolare in acciaio a doppia culla, più resistente e maneggevole.

Il reparto sospensioni è composto da una forcella con steli da 31 mm, invariata rispetto al modello precedente, con un’escursione di 89 mm.

Al posteriore riprogettati i due ammortizzatori: l'escursione è stata maggiorata di 10 mm (ora 95 mm) e molle più pesanti, per attutire i colpi sui fondi accidentati delle città.

Il cerchio anteriore da 14” monta pneumatici da 110/70, quello posteriore invece da 13” (1 in meno rispetto al modello precedente), da 130/70, contro i precedenti 100/80-14 e 120/70-14.

L’impianto frenante è dotato di ABS sulla ruota anteriore, dove è presente un disco da 220 mm con pinza a 2 pistoncini.

Al posteriore c'è un tamburo da 130 mm, ritenuta la soluzione più sicura per circolare in città.
L'Honda PCX 125 con il pieno di benzina pesa 130 kg.

Design

Il design è il fattore caratterizzante PCX125, originale e con un andamento filante su tutta la lunghezza del veicolo.

Il modello 2021 si modifica con una carrozzeria più definita che accentua lo stile avveniristico a cui il PCX 125 deve una buona parte del suo fascino.

Il colpo d'occhio frontale è tutto per i fari full LED, con una luce di posizione formata da 5 sottili linee parallele.

Il faro posteriore a X con una tecnologia multi-ottica produce un intenso effetto 3D.

Lo scudo anteriore, stretto al centro, si apre nella parte superiore, dove si inserisce un parabrezza oscurato, leggermente più ampio che protegge dagli agenti atmosferici.

Nel nuovo PCX c'è più spazio per piedi, 30 mm lateralmente e frontalmente e con una altezza da terra della sella di 764 mm si tocca perfettamente.

Il vano sottosella è stato portato a 30,4 litri, ben 2,4 litri in più, per poter sistema un casco integrale e altro materiale.

Il PCX è anche funzionale grazie alla presa USB-C, all'interno del vano portaoggetti e al nuovo copri-tappo del serbatoio, provvisto di uno spazio per appoggiare il tappo durante il rifornimento.

Debutta anche la Smart Key Honda, con il quale accendere lo scooter e aprire/chiudure i vani e il bauletto opzionale 35 litri.

Nuovo il quadro strumenti “widescreen” integrato nella consolle centrale, dove visualizzare tutte le informazioni indispensabili.

Confermato l'ampio manubrio cromato, montato su morsetti tradizionali, che conferisce al PCX un aspetto rétro.

Colori, disponibilità e prezzo

Lo scooter Honda PCX125 2021 sarà disponibile in quattro colorazioni:il nuovo Matt Dim Gray Metallic e i confermati Pearl Jasmine White, Candy Luster Red e Matt Galaxy Black Metallic.

Non ancora comunicati da Honda la data di arrivo nei concessionari e il prezzo di vendita.

Articoli che potrebbero interessarti