MotoGP, Alex Marquez: “La Ducati di Dovizioso mi ha risucchiato e sono caduto”

“Avessi staccato 10 metri prima, sarei forse rimasto in piedi. Mir? Domenica prossima la Suzuki può ancora fare doppietta”

Share


La sua corsa è finita nella ghia. Già, perché appena ha dovuto incassare il sorpasso da Dovizioso, Alex Marquez ha perso l’anteriore, finendo a terra. Per lui è la seconda uscita di scena consecutiva dopo quella di due settimane fa ad Aragon e di conseguenza il rammarico è grande.

L’alfiere Honda era infatti arrivato al Ricardo Tormo affamato di riscatto, invece si è dovuto leccare le ferite a fine giornata.

“Quella di oggi è stata una gara alla cieca – ha esordito – c’erano infatti tante incognite, si sapeva che sarebbe stato un GP difficile. Nella prima metà gara mi trovavo bene con la Honda, riuscivo a sorpassare senza rischi, ma poi ho iniziato a faticare, perché non avevo più grip”.

In seguito la caduta.

“Dovi mi ha sorpassato a 300 all’ora, in un tratto dove la sua moto fa la differenza. Penso che la sua scia mi abbia risucchiato, ho perso l’anteriore e sono finito a terra. È un peccato, perché la prestazione era buona, ma alla fine non è andata come speravo, dato che il mio obiettivo era quello di entrare nella top ten. Magari, avessi frenato dieci metri prima, avrei evitato di essere risucchiato dalla scia di Dovi. È stato un errore dovuto all’inesperienza, che servirà per il futuro”

Alex dovrà quindi riprovarci la scorsa settimana.

“Purtroppo ho buttato via dei punti importanti per quanto riguarda il titolo di Rookie of the Year, ma i giochi non sono chiusi. Binder è arrivato davanti a me, senza però scappare. Sono quindi ancora in gioco e l’obiettivo è senza dubbio vincere questo titolo”.

Infine una battuta sul successo di Mir.

“Oggi Joan ha dato un bel colpo al Mondiale con questa vittoria, sfruttando tra l’altro le difficoltà delle Yamaha. Non era ancora riuscito a vincere in MotoGP, ma questo risultato può essere determinante per la vittoria del Campionato. La Suzuki è una moto veloce e possono fare doppietta anche settimana prossima”.  

 

Share

Articoli che potrebbero interessarti