Ecco il calendario provvisorio MotoGP 2021, ma è solo una intenzione

FIM e Dorna hanno pubblicato una bozza di calendario che quasi sicuramente, causa pandemia, non potrà essere rispettato. Tre riserve: oltre a Portimao, Mandalika in Indonesia e Igora Drive in Russia

Share


Quello presentato oggi come bozza di calendario 2021 dalla FIM d'accordo con la Dorna, più che una bozza, è una intenzione. Ma sappiamo che le vie dell'inferno sono lastricate di buone intenzioni.

Praticamente si replica lo spettacolo di sempre, ponendo le date in quelle che sono le loro collocazioni abituali. Ben sapendo, probabilmente, che non sarà possibile, causa pandemia, correre per esempio in Argentina e Americano l'11 ed il 18 aprile prossimi.

Nei giorni scorsi avevamo riportato due voci: la prima della possibilità di una doppietta in Qatar, la seconda di tre circuiti di riserva qualora una delle 20 gare previste saltasse.

Ci sembra a questo punto di poter dire che entrambe le ipotesi possono essere corrette.

Qualora infatti saltassero la seconda e terza gara - e lo si saprebbe presto - un Qatar 2 consentirebbe di non perdere due Gran Premi, ma uno solo e spostare, semmai, le extraeuropee a fine anno, quando (sperabilmente) la pandemia sarà debellata.

Il Gran Premio fra l'11 luglio, la Finlandia, il cui circuito deve essere ancora omologato e il 15 agosto, Austria, dovrebbe essere Brno, che ci ha abituato da anni ad essere sempre in bilico.

Singolare la scelta dei circuiti 'riserva'. Se infatti era previsto Portimao, che concludera questa tormentata stagione fra due settimane, sono sconosciuti ai più quello Indonesiano di Mandalika, di cui si è parlato nel passato e soprattutto quello di Igora Drive, che dovrebbe essere sopra San Pietroburgo. Il layout del circuito principale ha più di una piccola somiglianza con il progetto di Tilke Motorland Aragon.

Articoli che potrebbero interessarti