Tu sei qui

Moto3, FP1: Masia comanda tra le cadute e sotto l'acqua di Valencia

Secondo posto per Suzuki davanti a Kaito Toba. 5° Arbolino, 9° Vietti, solo 25° il leader del mondiale Albert Arenas

Moto3: FP1: Masia comanda tra le cadute e sotto l'acqua di Valencia

Share


Ultimo tour de force della stagione anche per la Moto3 con un mondiale ancora tutto da decidere. A Valencia piove (e pure molto) dalla giornata di ieri e i piloti della classe leggera hanno pagato le condizioni difficili della pista con molti dei protagonisti finiti a terra nel finale di sessione. 

Finisce come aveva chiuso due settimane fa ad Aragon Jaume Masia che si è classificato in prima posizione dopo le due vittorie consecutive al Motorland. Il pilota spagnolo del team Leopard è tornato prepotentemente in lotta per il titolo mondiale e questa prima gara al Ricardo Tormo Circuit potrà dare risposte importanti ed indirizzare il campionato. 

Secondo posto (con caduta) per Tatsu Suzuki a 294 millesimi da Masia ma con 111 millesimi di vantaggio su Kaito Toba che si è posizionato in 3° posizione davanti ad Alonso Lopez, anche lui caduto nel corso della sessione. 

A terra anche Tony Arbolino che ha comunque chiuso in 5° posizione davanti ad Andrea Migno. Arbolino, seppur privato della gara di Aragon 1 dopo il fermo per essere stato a contatto con un positivo al Covid, è ancora in lotta per il campionato ed al momento paga 36 punti dal leader Arenas. 

7° posizione per McPhee con Nicolò Antonelli 8° e alle sue ultime gare con il team SIC 58, nono Vietti, anche lui in lotta per il titolo. Ha chiuso la top 10 Gabriel Rodrigo davanti a Riccardo Rossi, Dupasquier, Salac e Garcia, gli ultimi piloti finora qualificati direttamente al Q2. Solo 25° il leader del mondiale Albert Arenas protagonista anche di una caduta a fine turno.

Articoli che potrebbero interessarti