MotoGP, Rins: “Ho temuto di avere preso il Covid-19 per un raffreddore!"

“Un giorno ho avuto paura: avevo il raffreddore e mi sono sottoposto al tampone prima di arrivare in circuito. Ero entrato in paranoia e non ho dormito la notte. Poi dopo l’esito  negativo tutto è passato”

Share


Tra i candidati per la lotta Mondiale c’è pure Alex Rins. Le recenti prestazioni dello spagnolo ad Aragon hanno infatti consentito al portacolori Suzuki di tornare in corsa per la lotta iridata. Ovviamente l’esame è di quelli ad alto coefficiente di difficoltà, ma lui non vuole tirarsi indietro proprio ora.

La cosa più importante  è essere arrivato a Valencia senza il COVID-19 – ha esordito Alex – mi sento bene e non vedo l’ora di scendere in pista per iniziare il weekend di gara. Sarà un fine settimana dove è prevista pioggia, ma io non voglio essere minimamente condizionato da questo aspetto, dato che il mio obiettivo è cercare di essere forte in qualunque situazione”.

Ovvio che la rincorsa Mondiale non sarà semplice.

“Non ho fatto i conti, ma l’unico numero che ho impresso nella mia mente è 75. Devo provare a vincere tutte le gara da qua a fine Campionato o cercare almeno di essere sul podio. Di sicuro gli ultimi risultato sono stati positivi ed è da lì che devo ripartire”.

Uno dei temi di cui si è tanto diffuso in queste settimane è il rischio contagio.

“Purtroppo non basta soltanto fare attenzione solo a se stessi, un esempio è infatti Lecuona. Lui è negativo, ma essendo entrato in contatto con un soggetto positivo non potrà correre. In quest’ultima settimana ho cercato di fare massima attenzione in ogni cosa, anche se non ho rinunciato ad uscire con i cani e allenarmi in palestra”.

Rins svela poi un retroscena.

“È capitato un giorno di aver paura, perché avevo il raffreddore e mi sono sottoposto al tampone prima di arrivare in circuito. In quel momento entri in paranoia e inizi a pensare di avere il Virus e non ci dormi la notte. Poi, invece, quando ho visto che l’esito era negativo, tutto è passato”.

Come tutti gli altri piloti, anche Rins non intende abbassare la guardia.

“Quello che importa adesso è stare bene e dopo la gara di domenica non mi muoverò certo da Valencia. Rimarrò infatti qua insieme alla mia fidanzata per restare nella bolla e rispettare tutte le norme previste dal protocollo”.

L’ultima battuta è sul weekend di gara.

“Con la pioggia potrebbe essere una lotteria, dato che può capitare di tutto. Io ovviamente preferisco correre sull’asciutto, dato che le sensazioni sono migliori e capisci quando arrivi al limite”.

Share

Articoli che potrebbero interessarti