SBK, Rea scopre la nuova Kawasaki a Jerez, la Ducati copre le carte

Johnny farà il proprio debutto in sella alla nuova moto il 17-18 novembre, ma in quell’occasione Scott Redding non sarà in pista col Cannibale

Share


L’appuntamento è per il prossimo 17-18 novembre, quando sul tracciato di Jerez Johnny Rea porterà in pista la nuova Kawasaki. Non manca quindi l’attesa per vedere all’opera il Cannibale in sella all’ultima evoluzione della Casa giapponese con cui punterà al settimo titolo iridato.

La due giorni spagnola sarebbe potuta essere l’occasione per assistere a un confronto diretto tra Kawasaki e Ducati, ma quest’ultima non ci sarà. Il team Aruba non compare infatti tra le squadre presenti nella lista dei team che partecipano all’appuntamento.

Ricordiamo infatti che Ducati ha provato con Redding e Rinaldi la scorsa settimana a Estoril, inoltre c’è il problema legato alla diffusione del COVID-19 che continua a incombere, limitando di conseguenza gli spostamenti tra i Paesi. Proprio per questo motivo, al momento non ci sono voli diretti dall’Italia per Siviglia, aeroporto più vicino al tracciato che ospita la due giorni di test.

Una situazione non proprio facile quella legata al Virus, che come ben sappiamo è in continua evoluzione con il trascorrere delle ore. Se Ducati non ci sarà, a rispondere presente all’appello sono le strutture indipendente Kawasaki, come Orelac, Puccetti e Pedercini. A queste si aggiungono Yamaha con il team ufficiale PATA e quello Junior GRT. Oltre a loro anche BMW con Van der Mark e Sykes, così come Honda, che per l’occasione vedrà in pista anche il test team MotoGP.

Questo è il programma di massima, COVID-19 permettendo, ovviamente.    

Share

Articoli che potrebbero interessarti