MotoGP, Quartararo: "Possiamo ancora vincere. Non vedo l'ora di correre a Valencia"

"L’anno scorso abbiamo avuto un grande feeling con la moto su quel circuito. Ma ora dobbiamo capire perché siamo andati così piano"

Share


Non è contento Fabio Quartararo, niente è andato come aveva previsto. E ora è il momento dei pensieri fissi. Deve fare i conti con i problemi, il pilota della Petronas.

“Non sono molto contento, stamattina durante il warm up avevo visto qualcosa di positivo. Ma non sono contento perché durante la gara non ha funzionato nulla di quello che avevamo provato. E non è un problema di gomme perché Morbidelli ha vinto facendo un ottima gara”.

Per fortuna si cambia pista: si va a Valencia.

“L’anno scorso abbiamo avuto un grande feeling con la moto su quel circuito. Il Portogallo in passato era uno dei miei circuiti preferiti. Ma ora non vedo l'ora di correre a Valencia. E di provare la moto”.

Anche perché, va avanti Fabio, “la cosa davvero positiva è che non abbiamo fatto la stessa gara dello scorso anno”. Ci sono dunque ancora molti margini di miglioramento, e soprattutto c’è il mondiale da vincere. “Possiamo farcela. Siamo quattordici punti indietro. Ok non è poco ma ci sono ancora gare e dobbiamo cercare di lavorare al meglio”. 

Restano però dei punti di domanda molto grandi sulla testa di Fabio. D'altra parte il raffronto con Morbidelli, che la gara l’ha vinta con estrema lucidità, non può che essere uno stimolo in più. La classifica è ancora tutta da costruire. Per farlo, Fabio dovrà passare al lavoro. 

“Dobbiamo vedere perché siamo andati così piano. E’ tutto molto strano. Non abbiamo avuto confidenza, non abbiamo avuto velocità. Dobbiamo lavorare per capire bene cosa dobbiamo migliorare”.
 

Share

Articoli che potrebbero interessarti